[AIB] AIB. IFLA

AIB-WEB | Vita associativa | Attività internazionale

Manifesto IFLA per Internet

Il libero accesso all'informazione è essenziale per la libertà, l'uguaglianza, la comprensione mondiale e la pace.
La Federazione internazionale delle associazioni e delle istituzioni bibliotecarie (IFLA) afferma che:

La libertà di accesso all'informazione, Internet e le biblioteche e i servizi informativi

Le biblioteche e i servizi informativi sono istituzioni vitali che mettono in comunicazione le persone con le risorse informative globali e con le idee e le opere creative che ricercano. Le biblioteche e i servizi informativi rendono accessibile la ricchezza dell'espressione umana e della diversità culturale in qualsiasi forma.
Grazie a Internet, rete globale, dai villaggi più piccoli e remoti alle metropoli, nel mondo intero, le persone e le comunità possono avere uguale accesso all'informazione ai fini dello sviluppo personale, dell'istruzione, dello stimolo e arricchimento culturale, dell'attività economica e della partecipazione informata alla democrazia. Tutti possono rendere accessibili al mondo i propri interessi, le proprie conoscenze e la propria cultura.
Le biblioteche e i servizi informativi rappresentano punti di accesso fondamentali a Internet. Alcuni vi trovano comodità, orientamento e assistenza, mentre per altri costituiscono gli unici punti di accesso disponibili. Le biblioteche e i servizi informativi forniscono un meccanismo capace di superare le barriere create dal divario di risorse, di tecnologie e di formazione.

Principi della libertà di accesso all'informazione tramite Internet

L'accesso a Internet e a tutte le sue risorse dovrebbe essere coerente con la Dichiarazione universale dei diritti umani delle Nazioni Unite e in particolare con l'articolo 19: Tutti hanno diritto alla libertà di opinione e di espressione; questo diritto presuppone la libertà di avere delle opinioni senza subire ingerenze di sorta, e di cercare, ricevere e impartire informazioni e idee con qualsiasi mezzo, indipendentemente dalle frontiere.
L'interconnessione globale di Internet offre un mezzo tramite il quale tutti possono godere di questo diritto. Di conseguenza, l'accesso non dovrebbe essere sottoposto ad alcuna forma di censura ideologica, politica o religiosa, né a barriere economiche. Le biblioteche e i servizi informativi hanno anche la responsabilità di servire tutti i membri della comunità senza discriminazioni di età, razza, nazionalità, religione, cultura, appartenenza politica, disabilità fisiche o di altro tipo, genere o orientamento sessuale, o qualsiasi altra condizione.
Le biblioteche e i servizi informativi dovrebbero sostenere il diritto degli utenti di cercare informazioni di loro scelta.
Le biblioteche e i servizi informativi dovrebbero rispettare il diritto degli utenti alla riservatezza e riconoscere che le risorse di cui fanno uso debbano rimanere confidenziali.

Le biblioteche e i servizi informativi hanno il compito di facilitare e promuovere l'accesso pubblico a un'informazione e a una comunicazione di qualità. Bisogna aiutare gli utenti mettendo a loro disposizione le competenze necessarie e ambienti adeguati, dove possano utilizzare liberamente e con fiducia le fonti informative e i servizi prescelti.
Oltre alle tante risorse valide disponibili tramite Internet, ve ne sono di inesatte, fuorvianti e potenzialmente offensive. I bibliotecari dovrebbero fornire informazioni e risorse che aiutino gli utenti a imparare a utilizzare Internet e l'informazione elettronica in modo efficace ed efficiente. Dovrebbero promuovere attivamente e agevolare un accesso responsabile a informazioni di qualità per tutti i loro utenti, compresi i bambini e i giovani.
L'accesso a Internet nelle biblioteche e nei servizi informativi dovrebbe essere gratuito, come gli altri servizi di base.

Attuazione del Manifesto

L'IFLA incoraggia la comunità internazionale a sostenere lo sviluppo dell'accessibilità a Internet nel mondo intero e particolarmente nei paesi in via di sviluppo, perché tutti possano beneficiare dell'informazione offerta tramite Internet. L'IFLA incoraggia i governi nazionali a sviluppare una propria infrastruttura dell'informazione, che permetta l'accesso a Internet a tutta la popolazione.
L'IFLA incoraggia tutti i governi a sostenere il libero flusso dell'informazione accessibile tramite Internet nelle biblioteche e nei servizi informativi e a opporsi a qualsiasi tentativo di censurare o inibire l'accesso.
L'IFLA sollecita la comunità bibliotecaria e i responsabili a livello nazionale e locale a sviluppare strategie, politiche e piani di attuazione dei principi espressi in questo Manifesto.

Il Manifesto è stato redatto dall'IFLA/FAIFE, approvato dal Consiglio dell'IFLA il 27 marzo 2002 all'Aja (Paesi Bassi) e proclamato dall'IFLA il 1 maggio 2002.
AIB 2002 per la traduzione italiana
Traduzione di Maria Teresa Natale:

Versione inglese:
http://www.ifla.org/III/misc/im-e.htm

Versione italiana su IFLANET:
http://www.ifla.org/III/misc/im-it.htm


Copyright AIB, pagina creata il 2002-10 da Vittorio Ponzani, ultimo aggiornamento 2004-01-18 a cura di Andrea Marchitelli
URL: http://www.aib.it/aib/cen/ifla/manifinternet.htm

AIB-WEB | Vita associativa | Attività internazionale