[AIB]  AIB. Pubblicazioni. DBBI20
AIB-WEB | Pubblicazioni AIB | DBBI20 Indice delle voci

Dizionario bio-bibliografico dei bibliotecari italiani del XX secolo

[Ritratto]

Zampetti, Enrico

(Lecce nei Marsi AQ 25 novembre 1921 Roma 17 dicembre 1988)

Interruppe gli studi universitari perché richiamato alle armi, nel marzo 1941, e combatté nella seconda guerra mondiale, dal maggio 1942, come sottotenente dei bersaglieri nella Divisione Acqui. Dopo l'8 settembre 1943 partecipò alla resistenza della guarnigione di Corfù; preso prigioniero dai tedeschi, venne internato in Polonia e poi in Germania, finendo anche in un campo di punizione. In prigionia scrisse un diario poi pubblicato postumo (Dal lager: lettera a Marisa, Roma: Studium, 1992). In seguito fu attivo nelle associazioni degli internati militari e dei reduci.
Nel dopoguerra, rientrato in Italia, completò gli studi laureandosi in filosofia all'Università di Roma (fu poi per diversi anni assistente volontario di Enrico Castelli per filosofia della religione) e dal giugno 1946 lavorò per l'Assemblea costituente.
Entrato alla Biblioteca del Senato nel 1952, si occupò in particolare dei periodici e curò nel 1954 il Catalogo delle pubblicazioni ufficiali straniere possedute dalla Biblioteca del Senato. Conseguì nel novembre 1953 il diploma della Scuola vaticana di biblioteconomia e frequentò nel 1953-1954 il corso di paleografia e diplomatica dell'Archivio di Stato di Roma.
Nel 1956 lasciò la Biblioteca per avviare l'Ufficio stampa del Senato, che diresse fino al 1968. Nello stesso anno compilò, per l'Istituto di studi filosofici dell'Università di Roma, una Bibliografia ragionata delle riviste filosofiche italiane dal 1900 al 1955.

Tornò a lavorare nella Biblioteca dal giugno 1968, come responsabile del Servizio documentazione. Si interessò particolarmente delle possibilità di applicazione dell'informatica (pubblicando fra l'altro nel «Bollettino d'informazioni AIB» un resoconto del seminario organizzato dall'Associazione nel marzo-aprile 1971) e gli venne anche offerta la responsabilità dei servizi informatici generali che il Senato intendeva avviare. Diresse la Biblioteca negli ultimi tre anni della carriera, dal 1975 fino al pensionamento nel 1978.
Socio dell'Associazione italiana biblioteche dal 1971, nel 1973 venne eletto nel Gruppo di lavoro delle Biblioteche parlamentari e amministrative.
Nel 1972 pubblicò, con Gianemilio Ipsevich, un volume sulla riforma della pubblica amministrazione e le prospettive dei sistemi informativi (Burocrazia, mezze maniche e computer, Milano: Pan, 1972, con prefazione di Giulio Andreotti). Fu anche collaboratore abituale dal 1956, con articoli su temi politici, storici e sociali, della rivista quindicinale «Concretezza», fondata l'anno precedente da Andreotti.
Gli è stata intitolata la Biblioteca comunale di Lecce nei Marsi, inaugurata nel giugno 2015.

Alberto Petrucciani

Panorama biografico degli italiani d'oggi, a cura di Gennaro Vaccaro. Roma: Curcio, 1956, p. 1621.

Curriculum vitae del dott. Enrico Zampetti, 6 aprile 1971. Archivio storico AIB, A.VII.6, Domande di iscrizione, con l'elenco delle pubblicazioni.

Maria Teresa Bonadonna. Ricordo di Enrico. 9 luglio 2015.



Copyright AIB 2015-08-15, ultimo aggiornamento 2015-08-15, a cura di Simonetta Buttò e Alberto Petrucciani
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/dbbi20/zampetti.htm

AIB-WEB | Pubblicazioni AIB | DBBI20 Indice delle voci