[AIB]AIB Notizie 9/2002
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 9/2002


parole chiave: biblioteche, bibliotecari
keywords: libraries, librarians

a cura di Maria Grazia Corsi e Francesca Servoli

Dalla ricerca nel Web per parole chiave sulla stampa quotidiana e su quella periodica nazionale e internazionale


Biblioteca di Corviale (RM)
Si è inaugurata a ottobre la biblioteca del Centro polivalente di Corviale alla periferia di Roma, quartiere difficile, famoso più spesso per tristi cronache che per la vivacità della vita associativa.
La biblioteca potrà dare il via ufficiale alle attività una volta ultimata la catalogazione del suo patrimonio (15.000 volumi circa) e terminati i lavori per l’allestimento di una sala cinematografica che ospiterà 80 spettatori. È prevista la creazione di un’isola multimediale con postazioni Internet, video e di ascolto musicale. Intorno alla biblioteca gravitano interessanti realtà: una scuola di formazione per corsi regionali, un babyparking, una ludoteca, un centro ristoro e uno di orientamento al lavoro.
Il messaggero, 26 agosto 2002

Libri a domicilio
Alcune biblioteche del Veneto hanno intrapreso lodevoli iniziative a favore di anziani e persone che per motivi diversi non possono muoversi da casa.
Due progetti denominati “La biblioteca a casa tua” sono attivi a Gaiarine in provincia di Treviso e alla Civica di Valdagno (Vicenza) ubicata nella settecentesca villa Valle-Marzotto, sede del centro culturale intitolato a Gaetano Marzotto. Grazie alla collaborazione dell’associazione “La banca del tempo”, previa una telefonata, coloro che sono impossibilitati a recarsi alla biblioteca di Valdagno, possono richiedere consigli sul libro da leggere e il servizio di consegna a domicilio. A loro carico è prevista l’iscrizione annua all’associazione e mezzo euro per ciascuna consegna. Completamente gratuita è invece l’iniziativa della biblioteca di Sandrigo (Vicenza) che ha realizzato il progetto “Libroexpress” in sinergia con la cooperativa Margherita. I ragazzi disabili della cooperativa, aiutati da assistenti volontari, consegnano alle persone impossibilitate a muoversi da casa il libro richiesto e passano a riprenderselo al termine della lettura su loro chiamata.
Il giornale di Vicenza, 6 agosto; 19 settembre 2002
Il gazzettino, 16 settembre 2002


Il Corano è online
La British Library ha messo online il Corano. Si tratta di una versione digitale realizzata con tecnologie innovative: il testo, tradotto in inglese, francese e tedesco, può essere ascoltato, così come un commento audio consente di sentire la recitazione in arabo delle singole sure.
Fra i 150 milioni di documenti che la biblioteca possiede, finora sono stati digitalizzati il Vangelo di Lindisfarne, un blocco di appunti di Leonardo da Vinci e il Diamond Sutra, considerato il più antico libro a stampa pubblicato.
Il nuovo, 12 settembre 2002

Riapre l’istituto di restauro del libro dell’abbazia di Monte Oliveto
Da settembre, dopo un anno di lavori di ristrutturazione, questo importante istituto è tornato a essere operativo. Tra le molteplici pergamene e i tanti manoscritti, i monaci olivetani hanno restaurato le carte nautiche di Amerigo Vespucci e i manifesti pubblicitari dei film e delle opere teatrali ora conservati nella biblioteca del Burcardo. Con questa riapertura l’istituto ha così festeggiato il suo cinquantesimo anno di attività e il mezzo secolo di professione monastica di don Placido Bortolaso, suo direttore.
La nazione, 2 settembre 2002

Restauro digitale di libri antichi
Presso la Biblioteca Fucini di Empoli è partito il progetto per trasformare in formato elettronico alcuni documenti antichi e di pregio. Tre stagiste che hanno partecipato al corso per “esperta in restauro virtuale di documenti storico-artistici” organizzato dal Circondario Empolese-Valdelsa nell’ambito delle attività di formazione professionale finanziate dal Fondo sociale europeo, si sono così occupate della digitalizzazione dell’«Empoliere», famoso periodico satirico diretto da Carlo Rovini tra il 1961 e il 1973, di alcuni opuscoli e numeri unici stampati ad Empoli fra Otto e Novecento. Per fine ottobre i nuovi prodotti telematici saranno a disposizione del pubblico sul sito della biblioteca e potranno essere consultati all’indirizzo: http://www.comune.empoli.fi.it/biblioteca/biblioteca.htm.
Il Tirreno, 13 settembre 2002

Dal mondo delle biblioteche digitali
OMB “One milion books”: così è stato chiamato il progetto della Carnergie Mellon University di Pittsburgh che, avvalendosi dell’aiuto di studenti, prevede di riversare in rete un milione di pubblicazioni. Un aereo carico di libri è quindi partito per la Cina dove ad attenderlo era un gruppo di studenti universitari animati da un unico scopo: scannerizzare testi per riversarli in una biblioteca digitale e renderli disponibili su Internet. Questo progetto fa parte di un più ambizioso programma finalizzato alla creazione di una “biblioteca universale digitale” finanziato dal governo americano e reso operativo dal National Science Foundation per rendere accessibili, gratuitamente a tutto il mondo, milioni di testi. La trasformazione di biblioteche cartacee in biblioteche digitali è un fenomeno che procede lentamente, frenato soprattutto dal problema del diritto d’autore; tradizionalmente si sono fino a oggi privilegiati documenti di difficile reperibilità oppure facilmente deteriorabili. In questo campo un esempio lo offre “Silicon Babylon”, un progetto, frutto della collaborazione tra Università della California e Max Plank di Berlino, che partendo dagli Assiri, popolo inventore della scrittura, vuole creare il più grande repertorio di iscrizioni cuneiformi nel mondo disponibili online.
Affari & finanza, La Repubblica, 7 ottobre 2002


Dai comunicati ricevuti in redazione. Questo spazio è riservato a tutti coloro che vogliono mandare informazioni, comunicati e notizie:
aibnotizie@aib.it


Il sito Web in italiano della Biblioteca nazionale bavarese
Il 16 ottobre è stato inaugurato il sito Web in italiano della Bayerische Staatsbibliothek, nell’ambito della 2° Settimana della lingua italiana nel mondo. Con questa iniziativa la BSB si apre alle biblioteche e all’utenza italiana facilitando l’accesso ai suoi servizi (tra cui DD e ILL) e alle sue collezioni. La BSB, sia per dimensione dei suoi fondi (circa otto milioni di volumi) sia per la qualità delle collezioni è una delle biblioteche di ricerca più importanti in Europa e, nel panorama tedesco, si pone tradizionalmente come biblioteca di reference per quanto riguarda cultura, storia, lingua e letteratura italiana. Per saperne di più: http://www.bsb-muenchen.de.

Mostra dedicata a Riccardo Bacchelli
La biblioteca dell’Archiginnasio, custode della biblioteca e dell’archivio dello scrittore Riccardo Bacchelli, in occasione del premio internazionale biennale dedicato al romanzo contemporaneo, espone, dal 25 settembre al 23 novembre 2002, una rassegna di fotografie, tratte dall’archivio, che ripercorrono alcuni momenti della sua vita. Un’iniziativa che va ad aggiungersi al già avviato processo di valorizzazione del fondo Baccelli compiuto dalla biblioteca, che coinvolge la catalogazione informatizzata della raccolta libraria e l’inventariazione e descrizione scientifica dell’archivio. Per informazioni: http://www.archiginnasio.it.

Più libri più liberi
Si terrà a Roma dal 29 novembre al 2 dicembre 2002, la 1° Fiera nazionale della piccola e media editoria, patrocinata da AIE (Associazione italiana editori), Comune di Roma, Ministero per i beni e la attività culturali, Regione Lazio e Biblioteche di Roma.
La Fiera sarà l’occasione per trattare temi professionali e iniziative legati al mondo della lettura. Il programma è stato studiato su tre livelli: incontri professionali fra gli operatori per dibattere le problematiche della categoria; confronti con le autorità politiche sui temi dell’editoria ed eventi per il pubblico che verrà coinvolto in incontri con autorità e personalità.
Per informazioni: Overland comunicazione, tel. 06355301.

Gatti di Biblioteca!
Gatti di biblioteca uscite allo scoperto! L’iniziativa è di una casa di produzione americana, quella di redigere la mappa di tutti i gatti di biblioteca nel mondo.
Chi sono i library cats? Sono i gatti che hanno scelto nelle biblioteche la loro casa, adottati da solerti bibliotecari, e che si aggirano indisturbati tra scaffali e libri.
Il sito http://www.ironfrog.com/catsmap.html fornisce la mappa di tutti questi simpatici felini sparsi nel mondo, ognuno può aggiornare la lista fornendo anche la foto del gatto. Attualmente sono noti circa 460 gatti che vivono o hanno abitato in biblioteche; in Italia solo una notizia: Prunella gatta vissuta nella Biblioteca centrale di architettura di Torino.

Scudo blu
Si è svolta il 22 settembre a Roma, presso la sede della Commissione nazionale italiana per l'Unesco, la riunione fondativa dello Scudo blu italiano, Comitato nazionale italiano dell'ICBS (International Committee of the blue Shield). Alla riunione presieduta dalla Senatrice Tullia Carettoni, hanno partecipato rappresentanti dell' ICOM Italia (International Council Of Museums - Conseil International des Musées), dell'ICOMOS Italia (International Council on Monuments and Sites - Conseil International des Monuments et des Sites) dell'AIB e dell'ANAI.
Nel corso della riunione, dopo l'approvazione della bozza di statuto del nuovo organismo, è stato concordato di svolgere adeguate azioni per richiamare l'attenzione del Governo e del Parlamento sulle problematiche dei rischi per i beni culturali e sulla loro protezione in caso di urgenza e nelle situazioni eccezionali ed è stato deciso che lo Scudo blu italiano (SBI) avrà sede presso la Commissione nazionale italiana per l'Unesco.
Al termine della riunione il Segretario generale della Commissione nazionale italiana per l'Unesco, Giovanni Puglisi, ha espresso il proprio compiacimento affermando che la costituzione dello Scudo blu italiano «immediatamente dopo la recentissima approvazione della Carta di Urbino, costituisce un altro importante tassello nella costruzione di un sistema di tutela dei beni Patrimonio dell'Umanità».
Tra gli scopi della nuova associazione: la promozione della cultura della sicurezza dei beni culturali e soprattutto di quelli iscritti nella Lista del patrimonio dell'umanità sia per quanto riguarda i rischi derivanti da calamità naturali sia quelli originati da conflitti armati; la promozione della tempestiva ratifica da parte italiana delle convenzioni internazionali in materia e la diffusione, non solo tra gli operatori del settore, ma anche tra i cittadini e i membri delle Forze armate, di dette normative.
Lo Scudo blu internazionale (ICBS - The International Committee of the Blue Shield) è un gruppo di ONG (ICA, ICOM, ICOMOS e IFLA), fondato nel 1996, che prende il nome dal simbolo specificato nella Convenzione de L'Aja del 1954 per la Protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato e che si propone, appunto, il coordinamento delle azioni di protezione, prevenzione e sicurezza dei beni culturali in tutte le situazioni di rischio, compresi i conflitti armati.
Contatto: Massimo Carcione, Mc_scudoblu@hotmail.com.

mgcorsi@yahoo.it
servoli@aib.it


CORSI, Maria Grazia. SERVOLI, Francesca. Parole chiave: biblioteche, bibliotecari = keywords: libraries, librarians. «AIB Notizie», 14 (2002), n. 9, p. 4-5.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2002-11-09 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n14/02-09keywords.htm.

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 9/2002