[AIB]AIB Notizie 11/2003
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 11/2003


Parole chiave: biblioteche, bibliotecari
keywords: libraries, librarians

a cura di Maria Grazia Corsi e Francesca Servoli

Dalla ricerca nel Web per parole chiave sulla stampa quotidiana e su quella periodica nazionale e internazionale



Nasce a Torino il Centro di documentazione sulla montagna
Il 23 ottobre scorso, a 140 anni dalla fondazione del Club Alpino Italiano, è stata inaugurata a Torino la più importante struttura in Italia di documentazione sulla montagna. I vari centri di documentazione del CAI, pur mantenendo la loro autonomia, sono confluiti in una grande e unica struttura a disposizione di studiosi e appassionati del territorio e dell’ambiente montano. Al nuovo allestimento ha contribuito in modo determinante la città di Torino, attraverso un complesso progetto di ristrutturazione e recupero volumetrico dell’Ala Albertina del Museo della Montagna, e ovviamente il CAI, con la riorganizzazione completa dei fondi della sua biblioteca. Voluta dal suo fondatore, Quintino Sella, ha un patrimonio di 25.000 volumi, 16.000 annate di periodici, 10.000 carte topografiche, a cui vanno ad aggiungersi le raccolte fotografiche, i manifesti, gli oggetti e i film del museo.
La Provincia di Como, 22 ottobre 2003
La Repubblica, 24 ottobre 2003


Il più grande bibliobus del mondo?
Gira per le strade di Tampere in Finlandia quello che per il momento è considerato il più grande bibliobus del mondo. Netti-nysse porta in strada a servizio degli utenti una vera e propria biblioteca collegata al mondo del web, attraverso 12 computer ospitati all’interno e alimentato da propri generatori. Il bibliobus può essere prenotato da associazioni e istituzioni, ma anche da gruppi di privati che vogliano fruire delle attrezzature per imparare a navigare in Internet.
IFLA mobile section, newsletter n. 2, summer 2003

Biblioteca enigmistica italiana
È ora disponibile per la consultazione, a Modena, la Biblioteca enigmistica italiana. La BEI, costituita dalla collezione raccolta da Giuseppe Panini, raccoglie sessanta riviste (dalla fine dell’Ottocento a oggi), cinquecento pubblicazioni fuori commercio, altro materiale enigmistico, archivi e manoscritti. L’istituzione vuole anche svolgere un ruolo di divulgazione nel mondo dell’enigmistica, mettendo a disposizione una banca dati ed essere punto di riferimento per varie iniziative, tra cui incontri settimanali e mensili di enigmisti. Per ulteriori informazioni: http://www.enignet.it.
Il venerdì di Repubblica, 7 novembre 2003

La seconda edizione di “Più libri, più liberi “
Si è svolta dal 5 all’8 dicembre al Palazzo dei Congressi di Roma, in uno spazio ampliato e arricchito, la seconda edizione della Fiera della piccola editoria. Nata da una scommessa, la Fiera ha visto lo scorso anno la presenza di 262 editori ed è stata visitata da 30.000 persone. Anche quest’anno le biblioteche di Roma sono state promotrici della bibliolibreria, uno spazio dove era possibile acquistare o prendere in prestito i volumi, restituendoli alla più vicina biblioteca di quartiere. Le Biblioteche romane sono anche state promotrici di un’iniziativa che ha visto coinvolti quattro autobus della capitale. L’azienda dei trasporti ha messo a disposizione i suoi mezzi sui quali è stato possibile compiere itinerari di lettura “in movimento” dalle periferie all’Eur.
Il Corriere della sera, 13 novembre 2003

La Biblioteca dei libri “rifiutati”
Un modo intelligente di recuperare vecchi libri abbandonati tra la carta della raccolta differenziata è stato trovato ad Arnesano nel Salento. L’iniziativa è stata condotta dall’Assessorato alla cultura del Comune e dalla Sogea, impresa che effettua la raccolta differenziata, che ha pubblicizzato l’iniziativa con un manifesto dal seguente slogan: «Abbiamo raccolto tonnellate di rifiuti, abbiamo selezionato carta, vetro, plastica. Oggi raccogliamo anche i tuoi vecchi libri e li facciamo leggere a chi ancora non li ha letti». Una raccolta che ha quindi un duplice scopo: da un lato incentivare la lettura, dall’altro il recupero di libri che comunque hanno ancora un valore culturale ed educativo. Il Comune di Arnesano ha messo a disposizione una sala del municipio nell’intento di far rivivere la vecchia biblioteca comunale, dismessa da oltre dieci anni. È stato perfino attivato un numero verde – 800801020 – per fornire le necessarie informazioni a chiunque voglia dare un contributo al progetto della "Biblioteca dei libri rifiutati”.
La gazzetta del Mezzogiorno, 22 ottobre 2003

Ritrovato Libro d’ore del ’300
L’officiolum, il più antico libro di preghiere databile in un periodo compreso tra il 1305 e il 1308, è stato ritrovato nel Lazio, presso un’abitazione privata. Dal 1400 al 2003 se ne erano perse le tracce. Il libro d’ore misura 13,4 x 10 cm e conta 174 carte. I colori sono vivissimi, ottimamente conservati. L’autore è Francesco da Barberino, notaio papale, poeta contemporaneo di Dante, di cui era anche amico. Le illustrazioni sacre si rifanno ai Vangeli apocrifi: in una di queste, in cui è raffigurato Cristo che assiste la madre morente, vi è dipinta l’eclissi lunare con la Terra rotonda, duecento anni prima delle dimostrazioni di Copernico. La casa d’aste Christiès ha effettuato una stima di partenza indicando un valore di 500.000-800.000 Euro. Esiste però un vincolo della Soprintendenza ai Beni artistici che stabilisce che il libro debba rimanere in territorio italiano, che sia mantenuto in determinate condizioni ambientali e che sia comunicato il luogo della sua conservazione. Si auspica che il Ministero per i beni e le attività culturali trovi i finanziamenti necessari per aggiudicarselo all’asta.
Il messaggero, 15 novembre 2003
ANSA, 21 novembre 2003


Bibliomediateca a Terni
Prossima inaugurazione della Bibliomediateca di Terni. In verità si tratta di un restyling della vecchia biblioteca comunale, ponendo un occhio di riguardo alla fascia di giovani utenti fino a 25 anni di età. La nuova sezione ragazzi è divisa in tre parti: quella da zero a sei anni è rivolta ai bambini in età prescolare; qui si organizzeranno attività di letture animate, giochi, laboratori. Una seconda sezione, per bambini e adolescenti, è dotata di CD, cassette, video e postazioni per navigare in Internet. La terza sezione è stata curiosamente chiamata “Why not?”, ossia “Perchè non andare in biblioteca?”: qui sono previsti anche corsi di grafica al computer per la realizzazione di manifesti pubblicitari e altro. La struttura sarà inoltre dotata di un caffè letterario dove svolgere conferenze con gli autori e proiettare film e anche di una sala denominata “leggerissimo” (il riferimento è al verbo leggere), con scaffali aperti e l’angolo del libro proibito, in cui vi si potranno trovare non solo romanzi erotici, ma anche libri un tempo sottoposti a censura.
Il messaggero, 26 novembre 2003

Il fondo di G. Zucconi donato alla città di Modena
I figli del giornalista scomparso nel 1998 hanno deciso di donare alle biblioteche di Modena la raccolta del padre, composta da 5000 volumi prevalentemente di storia e politica contemporanea e narrativa moderna, italiana e straniera.
AdnKronos, 27 novembre 2003

Il fondo Mario Petrucciani alla Nazionale di Roma
Il 4 dicembre è stato presentato alla Biblioteca nazionale centrale di Roma il fondo Mario Petrucciani, donato dai familiari alla biblioteca romana con cui l’illustre italianista da anni intratteneva rapporti di collaborazione e amicizia. Si tratta di un primo nucleo della sua biblioteca, composto essenzialmente da volumi e plaquettes che documentano la poesia italiana dal 1970 al 2000 e da una raccolta di periodici letterari. Il fondo ha trovato posto sugli scaffali della Sala del Novecento letterario italiano nata dalla biblioteca personale di Enrico Falqui, della quale va a costituire un significativo complemento.

Il nuovo sito della Camera dei deputati
È attivo dal 13 ottobre il nuovo sito della Camera dei deputati; da segnalare le nuove pagine della biblioteca con una serie di guide per la ricerca, il catalogo a schede digitalizzato (1848-1983) al link http://bibliocat.camera.it e il notiziario quotidiano «Montecitorio 18 e 30».
L’organizzazione del sito risulta chiara e fruibile ed è possibile attraverso la funzione “il tuo menù” creare sul menù un elenco di link preferiti per un accesso rapido alle risorse più utilizzate.
AIB-CUR

Libro bianco sull’e-learning
È stato pubblicato il White paper sull'E-learning, scaricabile in PDF all'URL http://www.oclc.org/index/elearning/default.htm, a cura dell’OCLC E-learning Task Force.
Libraries and the enhancement of E-learning fornisce uno sguardo incisivo sull’apprendimento per via elettronica e online nei college, evidenziando il ruolo critico della cooperazione bibliotecaria, dal momento che i campus sono in espansione e va valorizzato l’ambiente tecnologico a scopi didattici.
AIB-CUR

Approvata al Senato la legge Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici
Obiettivo della legge è favorire l'accesso dei disabili agli strumenti informatici, evitando che le nuove tecnologie determinino forme di emarginazione forse ancora più pericolose di quelle tradizionali e, anzi, promuovendo l'uso delle medesime come fattore abilitante e di superamento delle disabilità e delle esclusioni.

Comunicazione ufficiale e testo della legge:
http://www.innovazione.gov.it/ita/comunicati/2003_12_17.shtml

mgcorsi@yahoo.it
servoli@aib.it


CORSI, Maria Grazia. SERVOLI, Francesca. Parole chiave: biblioteche, bibliotecari = keywords: libraries, librarians. «AIB Notizie», 15 (2003), n. 11, p. 4-5.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2003-12-31 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n15/03-11keywords.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 11/2003