[AIB] Associazione italiana biblioteche. Rapporti annuali AIB-WEB

Rapporto AIB-WEB 2004

a cura di Riccardo Ridi, con la collaborazione della Redazione AIB-WEB

Anche nel 2004 AIB-WEB ha mantenuto e intensificato sia la sua funzione di veicolo comunicativo per i vari organi dell'Associazione che quella di "portale" verso il mondo delle biblioteche italiane e straniere rivolto sia ai colleghi bibliotecari che ai cittadini. Ciò grazie ai suoi oltre 120 collaboratori abituali attivi (30 dei quali abilitati alla scrittura autonoma sul server), pressochè tutti su base volontaria e con un ampio livello di autonomia, organizzati in una trentina di sottoredazioni, ciascuna dotata di una propria mailing list, che gestiscono le circa 15.000 pagine correnti a fine 2004 (più circa 5.000 files accessori e 18.000 pagine archiviate).

La collaborazione col CILEA, host del sito dal 2002, si è consolidata e ha condotto, nel Novembre 2004 al debutto della nuova versione del repertorio DFP: Documentazione di fonte pubblica in rete <http://www.aib.it/dfp>, che adesso utilizza un'applicazione di data base (Scout Portal Toolkit) creata espressamente per gestire cataloghi e reference desk di risorse in rete. Tale evoluzione permetterà di articolare maggiormente il repertorio e di ampliare il numero dei collaboratori, decentrandone la gestione. In concomitanza con la nuova versione di DFP è stato pubblicato dal Mulino un volume (Documenti e dati pubblici sul web, a cura di Piero Cavaleri e Fernando Venturini) che ne ricalca la struttura, approfondendone gli aspetti esplicativi e ampliandone la risonanza fuori dai confini tipici delle iniziative di ambito bibliotecario.

Sempre intensa anche la collaborazione con l'Associazione Culturale Pediatri e il Centro per la Salute del Bambino per il progetto Nati per leggere, di cui AIB-WEB ospita le pagine web. Nel corso dell'anno però i coordinatori del progetto hanno cominciato a riflettere sull'esigenza di diversificare maggiormente la comunicazione rivolta a propri diversi tipi di pubblico, ipotizzando la creazione di un nuovo sito indipendente da AIB-WEB dove trasferire la maggior parte dei contenuti.

Sempre sul fronte delle collaborazioni col CILEA continuano positivamente quelle relative al repertorio di risorse Internet per i cittadini SegnaWeb <http://www.segnaweb.it>, che nel corso dell'anno ha cambiato homepage e si è concentrato sulla promozione (anche grazie alla stampa e diffusione di un segnalibro) e al MAI: MetaOpac Azalai Italiano, che al 31 Dicembre 2004 è giunto a repertoriare 753 opac (104 in più rispetto al 2003), permettendone la metainterrogazione di 223 (18 in più rispetto al 2003). Per quanto riguarda le interrogazioni del MAI, esse sono state 2.260.000, ovvero 330.000 in più rispetto al precedente anno, con un incremento del 17% e una media giornaliera di oltre 6.000 accessi. Sul fronte degli metaopac specializzati, nove sono i progetti sviluppati e funzionanti, quattro dei quali nati nel corso del 2004 (consigli regionali, pubblica amministrazione, giurisprudenza della "Sapienza" e scolastiche). Maggiori dati aggiornati sul MAI sono disponibili a <http://www.aib.it/aib/opac/att04.htm>,

Sul fronte "istituzionale" va rilevato che nel corso del 2004, con il debutto su web del Molise (Marzo) e della Basilicata (Settembre) si è finalmente raggiunto l'obiettivo della presenza in rete di tutte le venti Sezioni regionali, e che è proseguito il processo della loro sempre maggiore autonomia, consentendo l'aggiornamento diretto sul server ad altre tre sezioni (Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Umbria, che si aggiungono a Campania, Sicilia e Trentino Alto Adige). Le pagine sulla storia delle Sezioni regionali sono state aggiornate fino al 1997, anno da cui comincia la documentazione corrente del sito.

Il ramo Commissioni e gruppi è stato interamente ristrutturato in modo da archiviare correttamente il lavoro del triennio precedente e ospitare adeguatamente le nuove formazioni nominate nel Dicembre 2003 dopo il rinnovo delle cariche sociali. Sono state create e mantenute aggiornate pagine per sette commissioni e sette gruppi di lavoro, iniziando per la prima volta a formare una sottoredazione specifica che collabori attivamente allo sviluppo delle pagine.

Degne di nota anche la riorganizzazione del ramo CEN e del settore dedicato ai congressi nazionali AIB, con il recupero della cronologia completa dei relativi Atti, inclusi quelli della serie Conservare il '900, così come la creazione di due nuovi settori dedicati rispettivamente all'attività internazionale dell'AIB e al suo ufficio stampa, di due nuove pagine dedicate alle recenti e prossime pubblicazioni dell'associazione e a una pagina di introduzione all'archivio storico dell'AIB, una risorsa verso la quale sta crescendo l'interesse di bibliotecari e studiosi.

Sul fronte "comunicativo" l'evento principale è stato il debutto della nuova homepage su tre colonne (dall'11 Giugno 2004, dopo solo 8 mesi e mezzo di vita di quella a due colonne), che trova un miglior equilibrio fra le opposte esigenze di semplicità e completezza. Sul fronte "organizzativo" vanno segnalate la giornata formativa per i redattori sui fogli di stile e la tecnica di inclusione tenutasi il 23 Gennaio 2004 a Firenze e la creazione di una sottoredazione dedicata allo studio di un motore di ricerca interno al sito.

Nel corso dell'anno sono continuati a crescere regolarmente i rami PEB: Periodici elettronici biomedici, Il mondo delle biblioteche in rete, Materiali per la storia dei bibliotecari italiani, Formazione, Contributi e Librariana, che come ormai da alcuni anni offre a rotazione una delle sue sottosezioni per la pubblicazione a stampa nella Agenda del bibliotecario. Dalla collaborazione di Librariana e Contributi è nata nel 2004 la nuova sezione Contributi. Scritti di fantasia.

Puntuali e costanti anche gli aggiornamenti delle versioni digitali dei periodici AIB Notizie e Bollettino AIB, così come, a livello regionale, quelle di Bibelot (Toscana) e Bibliotime (Emilia Romagna), quest'ultimo esclusivamente elettronico. Nel ramo Lavoro, dopo un periodo di assenza, è tornato da Dicembre 2004 lo spoglio sistematico delle offerte di lavoro di ambito bibliotecario pubblicate sulla Gazzetta ufficiale, dotato adesso di links al full text on line.

AIB-WEB, sempre più spesso citato nella stampa nazionale anche non professionale, come documentato dalla bibliografia disponibile a <http://www.aib.it/aib/redazione2.htm>, e "linkato" da autorevoli siti italiani e stranieri, è stato anche oggetto durante l'anno di presentazioni pubbliche complessive o - più spesso - di suoi specifici settori da parte di vari dei suoi redattori.

La redazione di AIB-WEB ha collaborato con la CNUR e la redazione di SegnaWeb all'organizzazione del Seminario AIB-WEB-7, svoltosi a Roma in due sessioni (28 e 29 Ottobre 2004) nell'ambito della quinta edizione di Bibliocom. I programmi di tutti i Seminari AIB-WEB svoltisi a partire dal 1998 sono disponibili a <http://www.aib.it/aib/redazione4.htm>,.


appendice:

Alcuni rapporti 2004 relativi a specifiche sezioni di AIB-WEB

a cura dei relativi redattori

BOLLETTINO AIB / a cura di Anna Galluzzi

La versione Web del Bollettino è stata regolarmente pubblicata nel corso del 2004. Manca a completare l'annata il n. 4 del 2004, che è in uscita in questi giorni. Rispettando gli impegni iniziali, la redazione è sempre riuscita a pubblicare la versione Web del Bollettino in anticipo rispetto al corrispettivo cartaceo. Proseguendo nelle scelte degli ultimi anni, su tutti i numeri sono sempre stati pubblicati gli abstract in italiano e in inglese degli articoli e il testo integrale dell'editoriale e delle recensioni. In ogni numero si è scelto inoltre un articolo da pubblicare integralmente (l'articolo di Claudia Fabian nel n. 1, quello di Claudio Leombroni nel n. 2, quello di Robi Sturman nel n. 3 e quello di Giovanni Di Domenico sul n. 4). All'inizio del 2004 si è anche provveduto all'aggiornamento al 2003 degli indici (degli autori, dei soggetti e delle recensioni) e in questi giorni si sta provvedendo all'aggiornamento degli stessi al 2004.

COMMISSIONE BIBLIOTECHE STATALI / a cura di Vittorio Ponzani

Le pagine della Commissione nazionale biblioteche statali e servizi nazionali sono cresciute per l'aggiornamento delle attivita' della commissione, in particolare il seminario svoltosi in occasione di Bibliocom 2004 e alcuni interventi relativi alla legislazione sul deposito legale.

COMMISSIONE UNIVERSITA' E RICERCA / a cura di Serena Spinelli

La home page del ramo e' stata revisionata e aggiornata all'inizio dell'anno, in corrispondenza degli aggiornamenti generali del ramo Commissioni e Gruppi e del cambio di composizione della Commissione. Per il resto, anche per il 2004 buona parte del lavoro del ramo e' consistito nella manutenzione e negli aggiornamenti delle pagine informative e dei repertori esistenti (soprattutto di PEB, AGENDA, SBA e BUSS), e nell'aggiunta di nuovi file e link attinenti a filoni preesistenti (es. relazioni, ordini del giorno e verbali).

CONTRIBUTI / a cura di Claudio Gnoli

Il ramo Contributi ha continuato ad accrescersi, ora anche di alcuni testi di fantasia ambientati in biblioteca; l'apparato indicale e` stato arricchito con un accesso per ordine cronologico inverso (Novita`), mentre per l'indice sistematico viene sperimentato uno schema a faccette (forse in futuro semi-automatizzato).

DFP / a cura di Fernando Venturini

Dal Novembre 2004 il repertorio DFP: Documentazione di fonte pubblica in rete si presenta in una versione completamente rinnovata nei contenuti e nelle modalità di presentazione delle risorse. La nuova DFP utilizza un'applicazione di data base creata espressamente per gestire cataloghi e reference desk di risorse in rete. Lo strumento scelto è SCOUT Portal Toolkit (SPT) , software open source sviluppato all'interno dell'Internet Scout Project dalla University of Wisconsin-Madison's campus. Dettagli in inglese sull'applicativo in: http://www.dlib.org/dlib/november02/almasy/11almasy.html. L'utilizzo di un data base è strettamente funzionale ad una maggiore articolazione della DFP e al suo decentramento, poichè consentirà di ampliare la redazione assegnando a nuovi colleghi parti della DFP già esistenti e attivando nuovi rami. Contatti in questo senso sono stati presi nel corso di un incontro aperto della redazione DFP, svoltosi in occasione di Bibliocom 2004. In questa nuova forma, la DFP si presenta con caratteri multidisciplinari, superando la prevalenza delle risorse giuridiche che l'aveva caratterizzata fino ad oggi. Un esame dell'albero classificatorio completo utilizzato mette in evidenza le ampie sezioni dedicate all'economia, alla statistica, alla finanza pubblica, all'informazione scientifica e alle tematiche settoriali più rilevanti dal punto di vista delle esigenze informative del cittadino, come l'ambiente e la salute. Per i caratteri pluridisciplinari, la DFP resta un repertorio molto selettivo che segnala siti ma, soprattutto, tende a segnalare risorse che spesso non sono in evidenza nelle home page: banche dati, raccolte o serie di documenti, repertori, riviste, glossari, guide alla ricerca, ecc.

OPAC italiani e MAI / a cura di Antonella De Robbio

LIBRARIANA / a cura di Rossana Morriello

Librariana continua a crescere e svilupparsi. Come ogni anno e' comparsa nell'agenda AIB. La principale novita' del 2004 e' stata l'inaugurazione della sezione "Contributi. Scritti di fantasia" in collaborazione con CONTR. Inoltre, ho partecipato ai seguenti seminari come curatrice di "Librariana":

MATERIALI PER LA STORIA DEI BIBLIOTECARI ITALIANI / a cura di Alberto Petrucciani

Nel corso del 2004 la sezione "Materiali per una storia dei bibliotecari italiani" si e' arricchita di una pagina di introduzione all'Archivio storico dell'AIB, una risorsa verso la quale e' cresciuto l'interesse di bibliotecari e studiosi. La pagina comprende lo schema di ordinamento dell'Archivio. Sono state inoltre aggiunte le cronologie dei direttori del Catalogo unico, dell'Istituto di patologia del libro e di una decina di biblioteche non ancora comprese in questa sezione. Le pagine sulla storia delle venti Sezioni regionali dell'AIB sono state aggiornate fino al 1997, anno da cui comincia la documentazione nelle pagine correnti del sito. Il "Dizionario bio-bibliografico dei bibliotecari italiani del XX secolo" curato da Simonetta Buttò si e' arricchito di circa 60 voci nuove, alcune delle quali in forma provvisoria.

NATI PER LEGGERE / a cura di Giovanna Malgaroli

Nel corso del 2004 la struttura del ramo NPL è rimasta invariata. La redazione web di Nati per leggere è riuscita a fatica a garantire l'aggiornamento delle informazioni relative alle adesioni e ai progetti locali. Due considerazioni si sono consolidate all'interno del gruppo di coordinamento. La prima è che il lavoro di aggiornamento delle pagine web è diventato troppo oneroso per la scarna redazione che se ne fa carico. La seconda riguarda la necessità di diversificare e adeguare i contenuti ai diversi pubblici ai quali ci rivolgiamo: quello professionale di bibliotecari, pediatri e educatori e quello di genitori e volontari. Fra il 2002 e il 2004 inoltre il dominio è stato rilevato dal Centro per la salute del bambino, uno dei tre partner nazionali del progetto. Questo fatto ci ha offerto l'occasione di considerare l'opportunità di rivedere la comunicazione via web di NPL. La revisione delle pagine web di NPL è orientata innanzitutto a: - creare un data base delle adesioni e dei progetti locali, che sia almeno in parte implementabile da parte dei diretti interessati, - ripensare i contenuti in funzione dei destinatari, diversificando i percorsi per bibliotecari, pediatri, educatori, genitori e lettori volontari. L'operazione sarà finanziata dal Centro per la salute del bambino per conto di Nati per leggere. In questo periodo stiamo lavorando alla bozza del nuovo sito. Successivamente saremo in grado di valutare quali contenuti avrà senso lasciare su AIB-WEB.

SEGNAWEB / a cura di Elena Boretti

E' proseguito il lavoro di aggiornamento, ma anche di miglioramento del sito e di promozione. E' stata realizzata una nuova homepage, sono state spostate alcune pagine fuori dal database sul sito AIB-WEB. Sono state realizzate azioni di promozione via mail, la stampa del segnalibro e il seminario a Bibliocom.


AIB-WEB | Redazione AIB-WEB | Bibliografia su AIB-WEB | Rapporti annuali AIB |
Copyright AIB, creazione 2005-03-12, ultimo aggiornamento 2006-03-04 a cura di Riccardo Ridi