[AIB]  AIB. Materiali per la storia dei bibliotecari italiani
AIB-WEB | Materiali per la storia dei bibliotecari | Cronologia dell'AIB | Biblioteca dell'AIB

L'Archivio storico dell'Associazione italiana biblioteche


L'Archivio storico dell'AIB conserva, anche se in maniera non completa, la documentazione sull'attività dell'Associazione dalla sua costituzione, nel 1930, con la denominazione di Associazione dei bibliotecari italiani.
Comprende alcuni documenti anteriori al 1930, confluiti presumibilmente dalle carte di Luigi De Gregori e relativi essenzialmente ad attività internazionali (costituzione dell'IFLA e Congresso mondiale del 1929, attività dell'Istituto internazionale di cooperazione intellettuale, ecc.).
Conserva inoltre carte e carteggi di illustri bibliotecari italiani del Novecento (Luigi De Gregori, Vittorio Camerani, Francesco Barberi) e altra documentazione d'interesse professionale donata all'Associazione da Giorgio De Gregori, Diego Maltese, Carlo Revelli, Vilma Alberani e altri.
L'Archivio storico dell'AIB si propone di accogliere altre donazioni di carteggi e documenti d'interesse per la storia delle biblioteche e dei bibliotecari italiani.

L'Archivio è stato costituito da Luigi De Gregori negli anni Trenta, quando era tesoriere e in pratica primo animatore dell'Associazione.
L'Archivio storico è stato ordinato a più riprese, soprattutto negli anni Ottanta e al principio degli anni Novanta, da Giorgio De Gregori, con la collaborazione per alcune parti di Maria Sciascia e della signora Massimi.
L'ordinamento dato da Giorgio De Gregori è stato proseguito negli anni Novanta da Alberto Petrucciani (responsabile dell'Archivio storico dal 1997) ed è in corso di completamento.

1. Documentazione dell'Associazione italiana biblioteche

La documentazione d'archivio dell'AIB in senso stretto si può dividere in 5 periodi:

  1. periodo fascista (1930-1944): la documentazione conservata è molto ridotta, tranne che per i congressi nazionali e le attività internazionali (cfr. Alberto Petrucciani, Per la storia dei bibliotecari italiani: note dal libro di cassa dell'Associazione italiana biblioteche 1930-1944, «Bollettino AIB», 40 (2000), n. 3, p. 365-382);
  2. periodo della rifondazione democratica (1946-1951): la documentazione conservata, presumibilmente proveniente dal segretario del Comitato provvisorio, Enrico Jahier, è parziale e in corso di ordinamento;
  3. periodo delle presidenze Casati e Calderini (1951-1960): la documentazione conservata, soprattutto per gli ultimi anni, è parziale, per la probabile perdita dell'archivio corrente, rimasto in possesso di Calderini per le controversie sorte dopo l'assemblea di Chianciano;
  4. periodo dall'Assemblea di Chianciano (1960) al 1990: la documentazione conservata è relativamente completa, ma da ordinare soprattutto per la parte più recente;
  5. periodo dal 1991 in poi: la documentazione conservata fa ancora parte dell'archivio corrente, di solito, insieme a documentazione anteriore tuttora in uso.

2. Documentazione delle Sezioni dell'Associazione italiana biblioteche

Mentre l'Archivio nazionale dell'AIB conserva, in linea generale, la corrispondenza intercorsa tra Segreteria nazionale e Sezioni (costituite a partire dal 1946), gli archivi delle Sezioni, se non dispersi, sono conservati dalle Sezioni stesse.
Sono però conservati nell'Archivio nazionale:

  1. l'Archivio della Sezione Lazio dalla sua costituzione (1947) fino al 1987 (parzialmente ordinato);
  2. l'Archivio della Sezione Umbria per il periodo 1984-1987 (fino alla temporanea sospensione dell'attività della Sezione).

3. Carte e carteggi di bibliotecari italiani

L'Archivio storico dell'AIB conserva anche carte e carteggi donati da illustri bibliotecari italiani o dai loro eredi:

  1. il carteggio professionale e alcuni nuclei di carte di Luigi De Gregori;
  2. alcuni carteggi e nuclei di carte di Vittorio Camerani;
  3. il carteggio professionale e le carte d'interesse professionale di Francesco Barberi (in corso di ordinamento);
  4. le carte di Diego Maltese relative alla Commissione per la redazione delle Regole italiane di catalogazione per autori (cfr. Mauro Guerrini, Gli Inserti RICA di Diego Maltese consegnati alla Biblioteca dell'AIB, «AIB notizie», 13 (2001), n. 4, p. 15) e ai suoi scritti e alle sue lezioni sulla catalogazione;
  5. le carte di Carlo Revelli relative alla Commissione per la redazione delle Regole italiane di catalogazione per autori e alla Commissione nazionale sulla catalogazione dell'AIB.

4. Altra documentazione e materiale grafico e audiovisivo

L'Archivio storico dell'AIB conserva anche materiale di vario genere legato all'attività dell'Associazione o alla vita delle biblioteche italiane, p.es. fotografie e diapositive, cartoline, manifesti, ritagli stampa, registrazioni sonore di convegni e altri eventi, ecc. Questo materiale non è stato ancora ordinato.

5. Consultazione e utilizzazione del materiale dell'Archivio storico

La consultazione del materiale dell'Archivio storico AIB è consentita su richiesta, da indirizzare alla Biblioteca, come stabilito nel suo Regolamento. La consultazione avviene nella Biblioteca, per appuntamento.
Consultazione ed eventuale riproduzione del materiale avvengono nel rispetto delle norme sulla tutela dei dati personali e sul diritto d'autore.
La pubblicazione di documenti dell'Archivio storico AIB deve essere autorizzata e gli autori devono consegnare copia delle pubblicazioni stesse alla Biblioteca.

6. Schema di ordinamento dell'Archivio storico

L'ordinamento dell'Archivio storico AIB, stabilito da Giorgio De Gregori con l'approvazione del Comitato esecutivo nazionale e poi soggetto ad alcuni ritocchi, si basa sullo schema seguente:


Copyright AIB 2004-12-30, ultimo aggiornamento 2012-02-08, a cura di Alberto Petrucciani
URL: http://www.aib.it/aib/stor/archivio.htm
AIB-WEB | Materiali per la storia dei bibliotecari | Cronologia dell'AIB | Biblioteca dell'AIB