Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

60° Congresso nazionale: Che cos’è una biblioteca? – Secondo comunicato

Come avevamo preannunciato, il 60° Congresso dell’Associazione italiana biblioteche, intitolato “Che cos’è una biblioteca?”, si svolgerà il 22 e 23 novembre 2018 presso la Biblioteca nazionale centrale di Roma.

Il programma dettagliato sarà pubblicato dopo la pausa estiva, intanto eccone i punti salienti:

  • l’Agenda ONU per il 2030 e gli indicatori culturali: i programmi dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (ASviS);
  • una visione globale sulle biblioteche per società istruite, aperte e partecipative: l’indagine e i programmi di IFLA;
  • programmi, servizi, processi decisionali e strategie di finanziamento per biblioteche pubbliche di eccellenza ad alto impatto sociale: il caso della New York Public Library;
  • le parole chiave delle biblioteche: accesso, qualità e trasparenza, convergenza, apprendimento lungo l’arco di tutta la vita, creatività e ricerca, collezioni, servizi, persone;
  • le infrastrutture bibliografiche nazionali al tempo della rete: opportunità da cogliere, criticità da affrontare;
  • la biblioteca come istituzione: autonomia e quadro normativo (in cerca di cornice).

Il 22 mattina, dopo i saluti istituzionali, Andrea De Pasquale, direttore della Biblioteca nazionale di Roma, presiederà la sessione introduttiva, che vedrà la partecipazione di Enrico Giovannini, presidente dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (ASviS), Gerald Leitner, segretario generale di IFLA, Anthony Marx, presidente della New York Public Library, Gino Roncaglia e altri.
Al termine della mattinata è previsto uno spazio dedicato ai partner commerciali delle biblioteche, ossia alla presentazione di offerte di prodotti e servizi.
Nel pomeriggio dello stesso giorno, dalle 14.30, si svolgeranno due sessioni parallele, dedicate l’una ad approfondire alcune parole chiave delle biblioteche e l’altra alle infrastrutture della cooperazione e ai servizi bibliografici nazionali al tempo della rete. Interverranno, tra gli altri, Massimo Belotti, Mauro Guerrini, Stefano Parise, Antonella De Robbio, Claudio Leombroni, Fabio Venuda, Giovanni Bergamin, Laura Ballestra, Eusebia Parrotto, Cristian Bacchi, Sandra Migliore. I direttori delle Biblioteche nazionali centrali di Firenze Luca Bellingeri e di Roma Andrea De Pasquale e le Direttrici dell’Iccu Simonetta Buttò e del Cepell Flavia Cristiano saranno invitati a dialogare con Giuseppe Vitiello (NATO Defense College e referente AIB in ASviS) sull’evoluzione e le criticità dei loro istituti al tempo della rete. Cecilia Cognigni e Anna Lucarelli coordineranno le sessioni parallele e ne riferiranno gli esiti nel corso della tavola rotonda prevista per il pomeriggio del giorno successivo.
Il 23 novembre dalle ore 14.30 si svolgerà una tavola rotonda sulle politiche pubbliche per le biblioteche italiane, che sarà introdotta e presieduta dalla presidente nazionale AIB Rosa Maiello e a cui saranno invitati i rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni nazionali di riferimento per la cultura, l’istruzione, la ricerca, le autonomie.
Al termine della tavola rotonda del 23 novembre, Giovanni Solimine concluderà il Congresso dando lettura di un documento di raccomandazioni ai bibliotecari più giovani che, su richiesta dell’Assemblea nazionale dell’AIB, è in corso di stesura a cura di un Comitato di Saggi formato dagli Associati d’onore e dai professori di biblioteconomia che hanno ricoperto le massime cariche associative.

Roma, 31 luglio 2018

URL: http://www.aib.it/attivita/comunicati/2018/69735-60-congresso-nazionale-comunicato20180731/. Copyright AIB 2018-07-31. A cura di Vanni Bertini, ultima modifica 2018-08-16