Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Due passi in biblioteca: visita alle biblioteche romane
La Biblioteca María Zambrano dell’Instituto Cervantes di Roma

L’AIB Lazio promuove per gli associati regionali un ciclo di visite guidate gratuite presso biblioteche dall’interessante valore storico e culturale sul territorio di Roma. Gli incontri, della durata di poco meno di due ore, hanno lo scopo di illustrare i servizi e le risorse documentario-informative di preziose biblioteche che arricchiscono il panorama bibliotecario romano. Le visite alle biblioteche offrono agli associati AIB del Lazio l’opportunità di conoscere il patrimonio, le iniziative e i progetti culturali di biblioteche che, in contesti prestigiosi e senza dubbio affascinanti, coniugano cultura e servizi, storia e innovazione.

Possono partecipare all’incontro gli associati, amici persona, amici studenti e amici enti (1 solo dipendente per ogni ente) in regola con la quota 2018.

Per motivi organizzativi si prega di comunicare la propria adesione all’incontro entro il 22 maggio via posta elettronica a laz-corsi(at)laz.aib.it indicando nell’oggetto “Due passi in biblioteca: Biblioteca Maria Zambrano specificando che, ai sensi del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, si autorizza il trattamento dei propri dati personali, limitatamente alle finalità del seminario. Indicare anche un recapito telefonico per eventuali comunicazioni urgenti. La sezione Lazio si riserva il diritto di annullare l’incontro per motivi indipendenti dalla propria volontà.

 

La Biblioteca Maria Zambrano dell’Instituto Cervantes di Roma

Biblioteca María Zambrano dell’Instituto Cervantes di Roma

Data: 24 maggio 2018

Orario visita: 17.00-18.30

Indirizzo: via di Villa Albani, 16

Max 20 partecipanti


Brochure

 


Storia

Le origini della Biblioteca María Zambrano risalgono all’anno 1949 quando era ancora la biblioteca dell’Istituto Spagnolo di Lingua e Letteratura, istituzione che nel 1966 divenne l’Istituto Spagnolo di Cultura e che dal 1992 si chiama Instituto Cervantes.

La biblioteca è stata intitolata a María Zambrano per via del legame che la scrittrice e filosofa spagnola aveva con la città di Roma, ove risiedette e scrisse alcune sue opere.

 

Patrimonio

La biblioteca ambisce a soddisfare le esigenze formative e informative, così come a offrire alternative per il tempo libero, di tutte le persone interessate alle lingue e alle culture della Spagna e dell’America Latina, e a diventare un punto di riferimento imprescindibile nella capitale per studenti e insegnanti di spagnolo, ricercatori e ispanoparlanti. A questo scopo annovera una collezione, in continuo aggiornamento, di circa 34.000 opere in tutti i supporti e offre una vasta gamma di servizi.

Ha l’onore di custodire le pubblicazioni dell’Associazione Ispanisti Italiani (AISPI) ed è l’unica biblioteca della Rete di Biblioteche dell’Instituto Cervantes con questo incarico. Possiede una collezione su la filosofa María Zambrano, allo scopo di stimolare e favorire lo studio e la diffusione della sua opera.

L’accesso alla biblioteca è pubblico e gratuito per chiunque voglia consultare e leggere i fondi in sala. Il resto dei servizi è riservato ai possessori della tessera della biblioteca.

URL: http://www.aib.it/struttura/sezioni/lazio/2018/68716-due-passi-in-biblioteca-maria-zambrano/. Copyright AIB 2018-05-12. A cura di Luca Lanzillo, ultima modifica 2018-05-14