Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Elezioni 2017 (CER)

Elezioni per il rinnovo delle cariche sociali regionali e nazionali

Le elezioni per il rinnovo delle cariche sociali dell’AIB avranno luogo giovedì 27 aprile 2017.

Il seggio elettorale della sezione è allestito a Torino presso la Biblioteca Civica Centrale, Via della Cittadella, 5. Orario apertura seggio: 8,00 – 18,00

Membri della Commissione elettorale regionale: Patrizia Bonino, Cecilia Cognigni, Luca Vittonetto (Patrizia Zanetti)

Nel corso dell’Assemblea Generale della Sezione Piemonte, tenutasi a Torino il 20 febbraio 2017, sono stati designati i seguenti candidati alle cariche nazionali:

Comitato esecutivo nazionale (CEN): Claudio Leombroni, Rosa Maiello, Vittorio Ponzani

Collegio dei probiviri: Giovanna Mazzola Merola, Alberto Petrucciani

Hanno presentato la candidatura per il Comitato Esecutivo Regionale (CER) i soci:

Enzo Borio, Matteo D’Ambrosio, Bianca Gai, Antonella Iacono, Sandra Migliore, Loredana Pilati, Alessandra Quaglia

 

Questi i profili dei candidati per il CER AIB Piemonte 2017-2020, compilati dai candidati stessi.

ENZO BORIO

Laureato infoto Borio Lettere Moderne con una tesi in Biblioteconomia e Bibliografia, ho frequentato il corso regionale per bibliotecari e aiuto-bibliotecari e conseguito il “Master in gestione e direzione della biblioteca” dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, organizzato in collaborazione con lo IAL nazionale.

Lavoro in biblioteca dal 1987, inizialmente al Sistema bibliotecario di Ivrea e Canavese come catalogatore, successivamente presso la Biblioteca del Comune di Beinasco. Ora sono Dirigente presso il Comune di Beinasco e responsabile dell’Area Ovest dello SBAM.

Socio AIB dalla fine degli anni ‘80, sono stato eletto Presidente regionale della Sezione Piemonte nel mandato 2014-2017, nei due anni precedenti avevo coordinato il gruppo di lavoro dell’AIB piemontese sui “Nuovi assetti organizzativi e gestionali dei sistemi bibliotecari”.

 Il lavoro svolto dal CER nell’ultimo triennio è stato particolarmente intenso, sicuramente impegnativo, ma molto arricchente sia sul piano professionale che umano. E’ proprio partendo da queste considerazioni e con l’idea di continuare il percorso intrapreso che ho deciso di presentare nuovamente la mia candidatura per il prossimo mandato all’esecutivo regionale.
Molti sono gli aspetti sui quali intenderei orientare il mio futuro impegno: sicuramente una delle azioni principali è quella di svolgere sempre con maggior forza un ruolo significativo come Associazione, e nella relazione con le diverse istituzioni locali e regionali, per una sempre maggior integrazione dei servizi delle biblioteche piemontesi e il riconoscimento e la valorizzane professionale dei bibliotecari e il loro ruolo imprescindibile per la gestione dei servizi. Altro aspetto prioritario è una programmazione e progettazione di percorsi formativi adeguati alle diverse esigenze specifiche dei soci, anche in sinergia con i principali enti e istituzioni presenti nella nostra Regione.
MATTEO D’AMBROSIO

Mi sono laureato in lettere moderne confoto D'Ambrosio indirizzo storico nel 2001 presso l’Università degli studi di Torino e nello stesso anno ho frequentato un corso di formazione per bibliotecari presso lo CSEA. Lavoro presso la biblioteca della Fondazione Istituto piemontese A. Gramsci dal settembre 1999 e da gennaio 2005 sono responsabile della biblioteca. Negli ultimi anni mi sono occupato principalmente di progetti di valorizzazione delle collezioni documentarie, in particolare attraverso la digitalizzazione di alcuni importanti periodici.

Nel 2010 e 2011 ho gestito la segreteria del CoBiS – Coordinamento delle biblioteche speciali e specialistiche torinesi, sul quale ho pubblicato assieme ad altre colleghe articoli sul Bollettino AIB e su Biblioteche oggi. Nel 2012 e 2013 ho coordinato il gruppo di lavoro AIB per la revisione degli assetti istituzionali in materia di biblioteche in Piemonte. Dal 2014 al 2016 ho coordinato il progetto “La biblioteca e l’archivio del Polo del ‘900”, che ha aperto il 26 aprile dell’anno scorso.

Per l’AIB, dal 2014 al 2017 ho ricoperto la carica di Vicepresidente regionale della Sezione Piemonte. In questi tre anni ho seguito i lavori del Comitato Emergenza Cultura, che hanno portato all’organizzazione degli Stati generali della cultura in Piemonte e sono stato il referente del Gruppo MAB sui nuovi assetti legislativi, coordinato da Cecilia Cognigni.

 BIANCA GAI

Mi sono laureata in Lettere nel 2006 e ho conseguito il titolo di dottore di ricerca in Letterature Comparate nel 2010. Dal 2006 lavoro all’ufficio Servizi Bibliografici Digitali dell’Università di Torino, dove mi sono occupata della gestione di risorse bibliografiche elettroniche e dello sviluppo di servizi bibliografici digitali. Ho partecipato a gruppi di lavoro interni all’Università di Torino incentrati su vari aspetti del digitale in biblioteca, recentemente come coordinatrice per la raccolta di statistiche d’uso delle risorse elettroniche. Sono stata membro dei gruppi di lavoro AIB Piemonte dedicati ai servizi bibliotecari avanzati attivati dal 2012. Nel 2016 ho contribuito all’organizzazione del Pubblico Dominio Open Festival di Torino, curando alcuni eventi organizzati in collaborazione con Wikimedia Italia. Sono una collaboratrice attiva di Wikisource.

I miei principali interessi riguardano la biblioteca digitale, in particolare l’evoluzione del libro nel passaggio al digitale, argomento cui ho dedicato alcune pubblicazioni all’interno di volumi miscellanei di ricerca accademica. Sono molto legata, tuttavia, allo spazio fisico della biblioteca e credo fortemente nella conciliazione e valorizzazione reciproca di analogico e digitale. Mi piacerebbe contribuire alle attività dell’associazione del prossimo triennio lavorando per la promozione, attraverso le opportunità aperte dal digitale, dei patrimoni delle biblioteche piemontesi e, soprattutto, del ruolo e della professionalità dei bibliotecari. Sono convinta che la sfida del pubblico dominio e la collaborazione con la cultura open, promossa da Wikipedia e da altri progetti di partecipazione digitale, rappresentino azioni importanti per accrescere l’impatto delle biblioteche nel contesto attuale.

ANTONELLA IACONO

foto Iacono

Mi sono  laureata nel 1998 in Conservazione dei Beni Culturali all’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo e nel 2008 ho conseguito il diploma di laurea presso la Scuola Speciale Archivisti e Bibliotecari di Roma La Sapienza (SSAB).

Dal giugno del 2013 sono dottore di ricerca in Scienze librarie e documentarie (titolo conseguito presso Università di Roma La Sapienza). Dal 2009 sono cultore della materia e assistente ai corsi ed esami per gli insegnamenti di Scienza della biblioteca e dell’informazione e Biblioteconomia (SSD M-STO/08).

Collaboro con numerose riviste di settore, tra le quali “AIB Studi”, “Jlis.it”, “Biblioteche oggi”, “Nuovi annali della Scuola Speciale Archivisti e Bibliotecari”. Dal 2007 sono nella redazione di AIB studi, rivista dell’Associazione italiana biblioteche (già Bollettino AIB).

Nel CER Piemonte nel triennio 2014-2017 ho ricevuto delega per la formazione e sono referente regionale per la formazione. Sono membro del Gruppo di studio Catalogazione, indicizzazione, linked data e web semantico (CILW).

Ho partecipato a convegni nazionali e tenuto lezioni per studenti universitari e seminari di aggiornamento per bibliotecari.

Sono presidente di un’associazione di volontariato che si occupa di organizzare progetti a favore dell’integrazione interculturale e della Biblioteca interculturale Casa dei Popoli e delle culture di Biella.

Mi occupo di sviluppo degli OPAC bibliotecari, organizzazione della conoscenza (Knowledge Organization), teorie del comportamento informativo (information behavior e information seeking behavior), information retrieval, Web 2.0, biblioteche digitali, Web semantico, linked open data. In passato mi sono occupata di produzione editoriale a stampa del ‘500. Ho al mio attivo anche numerose collaborazioni per il riordino di archivi storici. Attualmente lavoro presso la Biblioteca civica di Biella.

SANDRA MIGLIORE

Mi sono laureata in Lettere a Torino nel 1992; nel 1993 ho conseguito il Diploma post-laurea per bibliotecari esperti in servizi informativi;  nel 1997 ho conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Italianistica.
Lavoro dal 1997 come bibliotecaria presso l’Università di Torino, prima alla Biblioteca Interfacoltà della sede di Alessandria, poi alla Biblioteca centrale della Facoltà di Economia, quindi come coordinatrice delle Biblioteche Scientifiche dell’Ateneo. Attualmente sono responsabile della Biblioteca di Economia e Management.

Sono da molti anni socia di AIB Piemonte e sono membro del CER uscente, per il quale ho curato in particolare i rapporti con le scuole e i progetti di information literacy.
Sono interessata alle esperienze di cooperazione su base disciplinare, istituzionale e territoriale; alle tematiche relative all’innovazione e all’integrazione di servizi; alla formazione di bibliotecari e utenti.
Ho partecipato a numerosi gruppi di lavoro sul territorio e ho al mio attivo docenze e pubblicazioni nel settore biblioteconomico.

LOREDANA PILATI

Direttrice della Biblioteca Civica G. Arpino di Nichelino, dal 1995.
Membro della Commissione Biblioteche Pubbliche AIB.
Catalogatrice e bibliotecaria free lance, dal 1990 al 1994.
Responsabile del Centro di Documentazione di Educazione Sanitaria della Regione Piemonte, dal 1994 al 1995.
Coordinatrice di progetti locali specifici:
– Nati per Leggere
– Progetto Dislessia
– PodLibrary
– Book in Time – Bookcrossing project
– Osservatorio Letterario Giovanile della Regione Piemonte
Redattrice e conduttrice della trasmissione radiofonica “La Biblioteca incontra” dall’emittente RadioM@xwell.
Componente della Commissione Tecnica – Area Sud del Sistema Bibliotecario Area Metropolitana Torinese.
Docente del corso Internet dell’Unitre di Nichelino.
Presidente dell’Associazione Italiana F94.0 Mutismo selettivo e Disturbi d’ansia.
Presidente del Comitato Giardini SPA, a Torino.
Il mio impegno per il prossimo triennio è orientato a perseguire le linee e i progetti che sono stati avviati con efficacia dal CER uscente, nell’ottica di costruire una rete di condivisione tra le diverse realtà bibliotecarie presenti in Piemonte.

 

ALESSANDRA QUAGLIA

Dal 1999 lavoro come bibliotecaria, prima in Lombardia e dal 2007 in Piemonte. Il primo titolo che ho conseguito, nel 1995, è stato la Qualifica Post-diploma nel corso biennale per Operatore Beni Culturali – Bibliotecario/Assistente di biblioteca/documentalista presso lo IAL CISL Lombardia (sede di Brescia) con una tesi dal titolo: Le mostre bibliografiche itineranti per l’infanzia in biblioteca : relatrice Monica Bonomelli. Nel 2011 ho conseguito la Laurea in Scienze dei Beni Culturali ad indirizzo Archivistico/Librario presso l’Università del Sacro Cuore (sede di Brescia) con una tesi dal titolo: Torre Pellice: un presidio per il libro e la biblioteca? : relatore Edoardo Barbieri. Dal 2007 lavoro, per Coopculture, presso la biblioteca civica “Carlo Levi” di Torre Pellice. Come Responsabile della biblioteca mi occupo della gestione complessiva del servizio e del coordinamento di un folto “entourage” di volontari/e stagisti/e e borsalavoristi/e.

In questi anni, per Coopculture e a titolo privato, ho tenuto corsi di formazione sulla revisione delle raccolte e sulle funzioni dei social applicati al lavoro in biblioteca. Sono Referente regionale per l’AIB per Nati per Leggere e per la Professione e per il precedente CER ho fatto da tutor al Gruppo di lavoro sulla professione che ha condotto un sondaggio sulla situazione lavorativa nella nostra regione. Per il prossimo mandato, oltre a dedicarmi al progetto Nati per Leggere e agli argomenti legati alla professione mi piacerebbe supportare in Piemonte progetti di empowerment professionale e di diffusione della conoscenza del mondo delle biblioteche anche attraverso canali non usuali.

URL: http://www.aib.it/struttura/sezioni/piemonte/la-sezione-aib-piemonte/elezioni-2017-cer/. Copyright AIB 2017-03-20. A cura di Chiara Zara, ultima modifica 2017-04-06