Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Verbale assemblea regionale 24 marzo 2018

Sabato 24 marzo 2018 si è svolta presso la Biblioteca di San Matteo degli Armeni del Comune di Perugia in via Monteripido n. 2, l’Assemblea regionale dei soci della Sezione Umbria dell’AIB, regolarmente convocata, con il seguente ordine del giorno:

Comunicazioni;

nomine e incarichi CER;

Report delle attività svolte nel 2017, programmazione 2018 e bilancio consuntivo;

Formazione e corsi;

Varie ed eventuali.

Alle ore 10:10, ad introdurre l’assemblea è stata la dott.ssa Maura Funari con un intervento dal titolo “Corso Tecnico del Restauro dei Beni Culturali: settore materiale librario e archivistico, manufatti cartacei e pergamenacei. Profilo e prospettive lavorative”. L’incontro rientra nell’ambito di collaborazione e di azione comune tra diversi operatori professionisti dei beni culturali.

Alle ore 10:45 prende la parola il presidente Mario Coffa che alla presenza dei soci elencati nel registro delle presenze dà inizio alla discussione dei punti all’ordine del giono.

Il primo argomento trattato riguarda le nuove referenze all’interno del CER: Mario Coffa referente per la formazione e Annalisa Rueca segretario, confermati Maria Rita Boccanera per Nati per Leggere, Marcello Volpi per la promozione della lettura e Stefano Passerini tesoriere.

Si passa alla rassegna delle attività svolte dal maggio 2017. In primis si ricorda il Seminario formativo “Il portfolio nella formazione professionale: le competenze in tasca”, dalla durata di 25 ore di cui 7 in presenza e le restanti in piattaforma con lavoro finale. Il seminario rientra nell’ambito della formazione continua: tutti gli associati a fine anno infatti dovranno presentare ad AIB un portfolio, un curriculum ragionato, nel quale dare l’evidenza delle loro competenze e la formazione professionale sarà accreditata attraverso le competenze stesse, quantificabili in crediti. Questo corso non solo fornisce 1 dei 3 crediti formativi richiesti per il quinquennio 2013-2018 ma spiega in che modo acquisire i crediti e come costruire un portfolio.

Restando nell’argomento formazione viene presentato un corso da attivare presumibilmente entro il 2018 “English @t the circulation desk: corso di inglese per bibliotecari”, tenuto da Matilde Fontanin, corso con la finalità di fornire ai bibliotecari vocabolario e strumenti per una corretta comunicazione della biblioteca e dei suoi servizi all’utenza. L’associata Paola Attanasio chiede a nome dei bibliotecari dell’Università per Stranieri di Perugia la possibilità di organizzare in futuro anche un corso di catalogazione in SBN, a tal proposito il Presidente AIB Umbria Coffa presenta l’intenzione di ideare un questionario da inviare ai soci, in cui ognuno potrà esprimere una preferenza riguardo al proprio fabbisogno formativo.

Tra le attività svolte nel 2017 si ricorda “A spasso nel tempo”, evento realizzato in occasione del BiblioPride: una passeggiata culturale guidata alla scoperta di 3 biblioteche perugine e dei loro fondi antichi.

Viene quindi presentato il progetto “Bibliotecari in Archivio” diviso in 2 appuntamenti distinti: il primo consiste in un incontro fissato per il 14 aprile p.v. durante il quale il prof. Luca Carboni, archivista presso l’Archivio Segreto Vaticano, sarà ospite a Perugia per un dibattito con tema su archivi e biblioteche e il secondo appuntamento consisterà in un viaggio a Roma, il 26 aprile p.v. e già con disponibilità di posti esaurita, con visita ai magazzini e ai bunker dell’Archivio Segreto Vaticano. Il progetto, in collaborazione con la Regione Umbria e ANAI, rientra nell’ambito della collaborazione tra discipline diverse quali la biblioteconomia e l’archivistica, ma con finalità affini ovvero la conservazione e la trasmissione di cultura, finalizzate alla creazione di nuova cultura.

Restando nell’ambito di collaborazione tra archivi e biblioteche interviene Mario Squadroni, docente di Archivistica presso l’Università degli Studi di Perugia e già soprintendente, invitando tutti i presenti alla conferenza “La tutela degli archivi e delle biblioteche: le soprintendenze di settore dopo la riforma del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo” a Perugia, Palazzo Manzoni, il giorno 5 aprile alle ore 10,30.

Mario Coffa presenta il bilancio consuntivo del 2017 sostanzialmente in attivo, questo anche grazie a due importanti finanziamenti da parte della Regione Umbria: 40.000 euro per il progetto di promozione della lettura Forte chi legge, destinato a circa 250 ragazzi di età compresa tra i 15 ed i 17 anni; 5.000 euro per i progetti Digital Tour e Nati per Leggere (acquisto di tablet e kit di libri Nati per Leggere da donare alle biblioteche). L’associata Olimpia Bartolucci, della Regione Umbria, sottolinea l’importanza di questi progetti finalizzati alla promozione della lettura e ricorda l’aumento di ben 5 punti percentuali sul numero di lettori abituali in Umbria dopo la realizzazione dei progetti In Vitro e Forte chi Legge. Sottolinea l’importanza del programma di promozione della lettura Nati per Leggere rivolto alle famiglie con bambini in età prescolare, promosso dall’Associazione Culturale Pediatri, dall’Associazione Italiana Biblioteche e dal Centro per la Salute del Bambino e ricorda il grande e ottimo lavoro svolto proprio nella nostra Regione Umbria. Fa inoltre presente che i fondi destinati a Forte chi Legge, Digital Tour e Nati per Leggere provengono non dal settore cultura ma dalla sanità, questo perchè la nostra regione crede fortemente che l’acquisizione di abilità di lettura durante l’infanzia e l’adolescenza costituisca una delle basi per il pieno sviluppo dell’individuo e che la competenza della lettura sia uno dei principali mezzi dell’apprendere che conduce al benessere.

Riguardo a Nati per Leggere Coffa riporta che negli ultimi incontri del direttivo AIB a Roma sul tema si è fatta chiarezza sull’utilizzo dei loghi sulle varie iniziative promosse a riguardo: in particolare il logo AIB deve essere sempre presente. Olimpia Bartolucci ricorda che la vecchia normativa non prevedeva questa direttiva e ci si ripropone di rimanere aggiornati sulla questione.

Per quanto riguarda la situazione iscrizione soci AIB sezione Umbria vede 65 soci, 3 nuovi soci persone e 1 nuovo socio ente.

Mario Squadroni propone una collaborazione tra AIB Umbria e l’associazione INTRA per la revisione del materiale librario recuperato da INTRA nel corso degli anni, anche attraverso dei piccoli progetti da realizzarsi impiegando personale qualificato.

In merito alla condivisione di informazioni con gli associati, oltre alla pubblicazione sul sito di bilanci, programmazione, notizie e verbali, Coffa propone la possibilità di creare un’agenda digitale (per ora attiva solo per i membri del CER) per una maggiore diffusione e potenziamento del canale informativo nei confronti dei soci.

L’associato Gabriele De Veris si informa circa il MAB e il presidente Coffa conferma la ripresa dei contatti con ANAI vista anche la collaborazione al progetto “Bibliotecari in Archivio” e in maniera minore anche con ICOM.

De Veris propone anche l’idea di un incontro da tenersi con Gianni Stefanini, Direttore del Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest, sul tema della rete della reti da proporre qui in Umbria.

I lavori della giornata si concludono alle ore 12.10

Il presidente verbalizzante: Mario Coffa

URL: http://www.aib.it/struttura/sezioni/umbria/2018/67908-assemblea-regionale-24-marzo-2018-2/. Copyright AIB 2018-04-04. A cura di Mario Coffa, ultima modifica 2018-04-04