[AIB]  AIB. Pubblicazioni. DBBI20
AIB-WEB | Pubblicazioni AIB | DBBI20 Indice delle voci

Dizionario bio-bibliografico dei bibliotecari italiani del XX secolo


Alvisi, Edoardo

(Castel S. Pietro BO 10 marzo 1850 – Parma 11 maggio 1915)

Sin dalla giovane età si indirizzò verso gli studi storico-letterari, condotti tuttavia con discontinuità, prima a Bologna e poi all'Istituto di studi superiori di Firenze, dove giunse nel 1878, con già alle spalle importanti esperienze nella stampa culturale romagnola e un'ottima familiarit√† con gli archivi della sua terra.
A Firenze seguì i corsi di Pasquale Villari, Cesare Paoli e Adolfo Bartoli, che lo coinvolse in un progetto di catalogazione di manoscritti italiani della Biblioteca nazionale di Firenze. Questa fu probabilmente la sua prima esperienza di lavoro nelle biblioteche, nella cui carriera entrerà nel 1880 grazie a una raccomandazione di Giosue Carducci. Prese servizio infatti come assistente di primo grado, dal 1º ottobre 1880, presso la Biblioteca nazionale di Roma, voluto da Desiderio Chilovi per contribuire a rimettere in sesto la disastrata situazione dell'istituto, allora amministrato dal commissario Luigi Cremona.
Una nuova raccomandazione di Carducci gli consentì di tornare a Firenze nel 1882, prima alla Nazionale e poi alla Riccardiana; nel 1883 fu nuovamente trasferito, alla Nazionale di Napoli, dove rimase poco più di un anno. Nel 1884 gli fu infatti assegnata la direzione della Biblioteca governativa di Cremona, che versava in una situazione complicata e divenne dunque il primo banco di prova per mettere in mostra le sue notevoli doti di organizzatore.
Nel 1886 passò a dirigere la Biblioteca Casanatense: anche qui la situazione non era delle migliori ed ebbe modo di dare nuovamente prova delle sue capacità, ampliando e razionalizzando gli spazi della biblioteca e riorganizzandone le collezioni. Durante la direzione della Casanatense gli venne affidato anche l'incarico di risistemare la Biblioteca del Senato nella nuova sede realizzata dall'architetto Gaetano Koch.
In seguito a un'improvvisa complicazione dei rapporti col ministro Ferdinando Martini, nel 1893 fu allontanato da Roma, ma ottenne comunque un'ottima posizione assumendo la direzione della Biblioteca Palatina di Parma, che tenne fino alla morte. Nella biblioteca dell'ex ducato il suo operato si concretizzò in importanti interventi architettonici e nella realizzazione di un nuovo catalogo per autori e titoli che tuttora porta il suo nome.
Uomo di vasta cultura storica e letteraria, alla morte venne ricordato, oltre che come bibliotecario, anche come studioso di valore, in particolare per i suoi lavori su Cesare Borgia e sulla battaglia di Gavinana. Apprezzate furono anche alcune edizioni di testi da lui curate, come quelle delle lettere di Machiavelli e dei Fioretti di san Francesco, e la collana di «Operette inedite o rare», diretta insieme all'amico Francesco Roediger dal 1882 al 1891 presso la Libreria Dante di Firenze. In questa collana pubblicò anche due antichi cataloghi di biblioteche fiorentine, la Medicea-Laurenziana (1882) e la raccolta privata della famiglia Pandolfini (1884).
Nella raccolta Micheli-Mariotti della Palatina è conservato un carteggio che contiene oltre 2.800 lettere della sua corrispondenza, fondamentali per mettere a fuoco il ruolo non di secondo piano che ebbe nella cultura e nell'amministrazione bibliotecaria dell'Italia di fine Ottocento.

Lorenzo Mancini

Angelo De Gubernatis. Dizionario biografico degli scrittori contemporanei. Firenze: coi tipi dei Successori Le Monnier, 1879, p. 31 (che lo dice nato il 7 marzo 1852).

A. De Gubernatis. Dictionnaire international des écrivains du jour. Florence: Niccolai, 1891, vol. 1, p. 48 (che lo dice nato il 7 marzo 1858).

Piccolo dizionario dei contemporanei italiani, compilato da Angelo De Gubernatis. Roma: Forzani e C., 1895, p. 22 (che lo dice nato il 7 marzo 1858).

Angelo De Gubernatis. Dictionnaire international des écrivains du monde latin. Rome: chez l'Auteur, 1905, p. 24 (che lo dice nato il 7 marzo 1858).

Dizionario bio-bibliografico dei letterati e giornalisti italiani contemporanei, compilato da Teodoro Rovito. Napoli: Tipografia Melfi & Joele, 1907, p. 15 (che lo dice nato nel 1858).

Chi è?: annuario biografico italiano... compilato a cura di Guido Biagi. Roma: Romagna e C., 1908, p. 9 (che lo dice nato il 7 marzo 1856).

[Salomone Morpurgo]. Edoardo Alvisi. «Bollettino delle pubblicazioni italiane ricevute per diritto di stampa dalla Biblioteca nazionale centrale di Firenze», n. 174 (giu.1915), p. xxviiij-xxx.

Antonio Boselli. [Necrologio]. «Giornale storico della letteratura italiana», 66 (1915), n. 198, p. 306-308.

Necrologio. «La bibliofilia», 18 (1916), n. 4/6, p. 239.

E. R. [Enrico Rostagno]. In memoriam: Alessandro Moroni, Domenico Gnoli, Edoardo Alvisi. «Rivista delle biblioteche e degli archivi», 27 (1916), n. 1/5, p. 78-79.

Teodoro Rovito. Letterati e giornalisti italiani contemporanei: dizionario bio-bibliografico. 2ª ed. rifatta ed ampliata. Napoli: Rovito, 1922, p. 10 (che lo dice nato nel 1858).

Carlo Frati. Dizionario bio-bibliografico dei bibliotecari e bibliofili italiani dal sec. XIV al XIX, raccolto e pubblicato da Albano Sorbelli. Firenze: Olschki, 1933, p. 17-18 (che lo dice nato il 7 febbraio 1850).

Marino Parenti. Aggiunte al Dizionario bio-bibliografico dei bibliotecari e bibliofili italiani di Carlo Frati. Vol. 1. Firenze: Sansoni, 1957, p. 31-32.

Laura Chiodi Cianfarani. Alvisi, Edoardo. In: Dizionario biografico degli italiani. Vol. 2. Roma: Istituto della Enciclopedia italiana, 1960, p. 593 (che lo dice genericamente nato nel 1850).

Ines Giuffrida. Edoardo Alvisi e i suoi corrispondenti (1877-1914). «Aurea Parma», 74 (1990), n. 2, p. 152-177. Con l'elenco degli Scritti di Edoardo Alvisi e l'inventario del carteggio (che lo dice nato il 7 febbraio 1850).

Giorgio De Gregori - Simonetta Buttò. Per una storia dei bibliotecari italiani del XX secolo: dizionario bio-bibliografico 1900-1990. Roma: Associazione italiana biblioteche, 1999, p. 18 (voce di Giorgio De Gregori).

Enzo Bottasso. Dizionario dei bibliotecari e bibliografi italiani dal XVI al XX secolo, a cura di Roberto Alciati. [Montevarchi]: Accademia valdarnese del Poggio, 2009, p. 7-8 (che lo dice nato il 7 febbraio 1850).

Valentino Romani. Edoardo Alvisi, bibliotecario della Nuova Italia. «Il bibliotecario», 3ª serie, 2010, n. 3, p. 29-43.

Valentino Romani. San Francesco a Milano: con un elenco delle pubblicazioni di Edoardo Alvisi ed altri documenti. «Bibliothecae.it», 5 (2016), n. 1, p. 172-182.



Copyright AIB 2000-04-19, ultimo aggiornamento 2023-01-26, a cura di Simonetta Buttò e Alberto Petrucciani
URL: https://www.aib.it/aib/editoria/dbbi20/alvisi.htm

AIB-WEB | Pubblicazioni AIB | DBBI20 Indice delle voci