[AIB]  AIB. Pubblicazioni. DBBI20
AIB-WEB | Pubblicazioni AIB | DBBI20 Indice delle voci

Dizionario bio-bibliografico dei bibliotecari italiani del XX secolo

[Ritratto]

[Altra immagine
(con Giorgio De Gregori)]

Aurini, Raffaele

(Teramo 2 marzo 1910 Teramo 27 febbraio 1974)

Provvisto del diploma magistrale, frequentò il corso di laurea in Scienze coloniali a Napoli, senza completarlo, insegnò in scuole elementari e collaborò a vari giornali. Dal 1936 al 1944 lavorò alla Camera di commercio di Teramo.
Fu assunto nel 1947 con mansioni di aiuto bibliotecario alla Biblioteca provinciale Melchiorre Delfico di Teramo, dove aveva già svolto un periodo di volontariato, e ne divenne ben presto l'animatore, risultando valido aiuto al direttore e svolgendo mansioni assai superiori alla sua qualifica. Resse anche la direzione della Biblioteca, ad interim, dal 1968 al 1971.
Dal 1953, avuto dalla Soprintendenza alle biblioteche dell'Abruzzo e Molise l'incarico di riordinare la Biblioteca comunale Vincenzo Bindi di Giulianova, vi attese con amorevole cura, recandosi sul posto tre pomeriggi alla settimana, e tanto bene meritò che dopo alcuni anni, completato il riordinamento, l'Amministrazione comunale volle confermargli l'incarico mutandolo in quello di direttore della Biblioteca, ruolo che continuò a svolgere unitamente al suo principale lavoro alla Provinciale di Teramo.
In gioventù aveva inoltre curato l'ordinamento della Biblioteca della Camera di commercio di Teramo e negli ultimi anni stava collaborando all'organizzazione della Biblioteca dell'Università.
Eletto nel Comitato regionale abruzzese dell'Associazione italiana biblioteche alla prima costituzione della Sezione (1954), venne confermato nel 1958, 1964 e 1967.
Fu anche socio (dal 1953) e deputato (dal 1959) della Deputazione abruzzese di storia patria e tra i fondatori del Centro di ricerche storiche Abruzzo teramano.

Appassionato cultore di storia locale fu uno degli ultimi esponenti delle bibliografia regionale, di cui diede un monumentale saggio nel Dizionario bibliografico della gente d'Abruzzo (Teramo: Ars et labor, 1952-1973, in 5 volumi; l'opera rimase purtroppo incompleta, il sesto volume è inedito). Fu autore, fra l'altro, della Bibliografia di preistoria e protostoria abruzzese (1867-1970) ([Teramo]: Centro ricerche storiche Abruzzo teramano, 1972).
Una targa in suo ricordo è stata posta dalla Provincia di Teramo nell'atrio del palazzo Delfico.

Giorgio De Gregori

Chi è d'Abruzzo: anno 1966, a cura di Roberto Simari. Sulmona: D'Amato, 1966, p. 19.

Guido De Lucia. Commemorazione di Raffaele Aurini. In: Atti del 3º Convegno Viaggiatori europei negli Abruzzi e Molise nel XVIII e XIX secolo, Teramo-Giulianova, 19-20 settembre 1974. Teramo: Centro di ricerche storiche Abruzzo teramano, 1976, p. 11-14.

Raffaele Aurini bibliotecario e bibliofilo. Teramo: Amici della Biblioteca provinciale "M. Delfico" di Teramo, 1994. 61 p.: 1 ritratto. (Comprende gli interventi alla manifestazione tenuta a Teramo il 10 marzo 1994 a vent'anni dalla scomparsa. Contiene: Roberto Ricci, Dalmazio Di Dalmazio, Dario D'Alessandro, Saluti, p. 6-9. Giorgio De Gregori, Ricordo di Raffaele Aurini, p. 11-15. Luigi Ponziani, La matita rossa e bleu di Raffaele Aurini, p. 17-20. Walter Capezzali, Ricordo di Raffaele Aurini bibliotecario e bibliofilo, p. 21-29. Lucio De Marcellis, Profilo bio-bibliografico di Raffaele Aurini, p. 31-61).

Ricordato Raffaele Aurini. «Notizie dalla Delfico», 1994, n. 1, p. 49.

Profilo bio-bibliografico di Raffaele Aurini, a cura di Lucio De Marcellis. http://web.tiscalinet.it/luciodem/auriniraffaele/; poi http://digilander.libero.it/aurini/.

Giorgio De Gregori - Simonetta Buttò. Per una storia dei bibliotecari italiani del XX secolo: dizionario bio-bibliografico 1900-1990. Roma: Associazione italiana biblioteche, 1999, p. 21-22 (voce di Giorgio De Gregori).



Copyright AIB 2000-04-19, ultimo aggiornamento 2021-03-14, a cura di Simonetta Buttò e Alberto Petrucciani
URL: https://www.aib.it/aib/editoria/dbbi20/aurini.htm

AIB-WEB | Pubblicazioni AIB | DBBI20 Indice delle voci