[AIB]  AIB. Pubblicazioni. DBBI20
AIB-WEB | Pubblicazioni AIB | DBBI20 Indice delle voci

Dizionario bio-bibliografico dei bibliotecari italiani del XX secolo

[Ritratto]

Tiboni, Raffaele

(Bovino FG 24 ottobre 1904 - Pescara? ottobre 1992)

Concluse gli studi con l'abilitazione magistrale e conseguì poi la patente di segretario comunale. Impiegato dell'Amministrazione provinciale di Pescara, venne incaricato dal febbraio 1931 di catalogare i libri che venivano acquisiti per formare la Biblioteca provinciale, la cui istituzione era stata deliberata dalla Giunta nel dicembre 1929.
Nel 1935 gli venne conferita la qualifica di "incaricato di biblioteca" e in pratica a lui si deve la formazione e la direzione della Biblioteca provinciale fino al 1939. La Biblioteca, inaugurata nel 1934, venne trasferita nel 1936 nel nuovo Palazzo del Governo.
Richiamato alle armi nel luglio 1939 e inviato in Libia, come ufficiale di fanteria (dove raggiunse il grado di maggiore), combatté nella seconda guerra mondiale sul fronte nordafricano, venne fatto prigioniero verso la fine del 1940 e internato in India, a Bombay.
Rientrato in Italia dopo la fine della guerra, cercò di riprendere il suo posto alla Biblioteca provinciale di Pescara, dal 1944 diretta da Marco Rossi (Marcus De Rubris), e dopo un lungo contenzioso vi fu reintegrato nel gennaio 1954, al pensionamento del Rossi. Negli anni Cinquanta e Sessanta diede un notevole impulso alla Biblioteca e ne mantenne la direzione fino a maggio 1971 (con la qualifica di direttore dal novembre 1961).
Socio dell'Associazione italiana biblioteche almeno dal 1934, partecipò in quell'anno al terzo Congresso nazionale, tenuto a Bari. Nel dopoguerra venne eletto nel primo Comitato regionale (1954-1958) della Sezione abruzzese-molisana e rieletto per il triennio 1958-1961. Prese parte abitualmente ai congressi nazionali dell'AIB negli anni Cinquanta e Sessanta.

Fu anche ispettore bibliografico onorario e socio della Deputazione di storia patria negli Abruzzi.
Estimatore e studioso di D'Annunzio fin dagli anni giovanili, gli dedicò numerosi contributi e ricerche, relativi particolarmente a scritti inediti o poco noti e carteggi e poi raccolti dal Centro nazionale di studi dannunziani nel volume Scritti dannunziani (Pescara: Ediars, 1992). Negli anni Cinquanta pubblicò alcuni contributi sulla storia della stampa in Abruzzo.

Alberto Petrucciani

Chi è d'Abruzzo: anno 1966, a cura di Roberto Simari. Sulmona: D'Amato, 1966, p. 208.

Lui, chi è?   2ª ed. Torino: Editrice torinese, [1971?], vol. 2, p. 1246.

Pasquale Sorrenti. Repertorio bibliografico degli scrittori pugliesi contemporanei. 2ª ed. Bari: Arti grafiche Savarese, 1976, p. 600.

Giorgio De Gregori. La mia vita tra le rocce e tra i libri, con la collaborazione di Andrea Paoli. Roma: Associazione italiana biblioteche, 2003, p. 181-182, 194 e 196.

Walter Capezzali. Giorgio de Gregori e la sua benefica incursione tra le biblioteche d'Abruzzo e Molise (1952-1960). In: Pensare le biblioteche: studi e interventi offerti a Paolo Traniello, a cura di Angela Nuovo, Alberto Petrucciani e Graziano Ruffini. Roma: Sinnos, 2008, p. 217-236.



Copyright AIB 2009-09-01, ultimo aggiornamento 2020-05-05, a cura di Simonetta Buttò e Alberto Petrucciani
URL: https://www.aib.it/aib/editoria/dbbi20/tiboni.htm

AIB-WEB | Pubblicazioni AIB | DBBI20 Indice delle voci