[AIB]AIB Notizie 2/2001
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 02/2001

In breve

La Biblioteca Vaticana cerca soldi in rete
La Biblioteca Vaticana, fondata nel 1451 da papa Nicolò V, contiene oltre due milioni di libri a stampa e 15 mila manoscritti. Il progetto di trasferire tutto in formato digitale (cominciato da IBM nel 1994) è fermo dal 1997 per mancanza di fondi. Così la prestigiosa istituzione cerca denaro in rete, mettendo in vendita oggetti col marchio "The Vatican Library Collection". Se volete comprare stampe, riproduzioni, oggetti in bronzo o vestine bianche da battesimo e nello stesso tempo finanziare la biblioteca, potete fare shopping al sito ufficiale: http://www.1451.com.

Nasce "Elsa Morante", la più grande biblioteca comunale della Capitale
Nell'ex-colonia marina Vittorio Emanuele III è stata inaugurata la nuova biblioteca di Ostia: 2000 mq distribuiti su tre piani fanno dell'"Elsa Morante" la più grande delle biblioteche comunali. Per ora si parte con una dotazione di 18.000 volumi che diventeranno 50.000 entro l'estate quando la biblioteca entrerà a pieno regime. Particolare attenzione sarà posta al rapporto con il territorio dove vivono molti extra-comunitari e all'acquisto di nuovi volumi che favoriscano lo scambio fra le diverse culture. Il mare sarà inoltre protagonista non solo per la splendida veduta che si gode dalle sale, ma anche per la sezione dedicata a testi, atlanti e libri dedicati ai fondali marini di tutto il mondo.

Inaugurata una nuova postazione informatica per disabili aperta al pubblico
Lo scorso 17 febbraio si è tenuta presso il Centro documentazione handicap, via Legnano 2, Bologna, l'inaugurazione di una postazione informatica accessibile e aperta al pubblico. Si tratta di una postazione di lavoro utilizzabile da parte di persone con problemi di disabilità motorie diversificate che necessitano di particolari ausili e che desiderino accedere al computer per scrivere, utilizzare programmi, collegarsi a Internet, consultare l'archivio della documentazione presente al Centro e nelle altre sezioni di documentazione della biblioteca del Progetto Zefiro/Casa comune del non profit.
La postazione sarà disponibile inizialmente il martedì dalle 16 alle 18 e il giovedì dalle 15 alle 17 previo appuntamento telefonico, tutte le mattine presso il CDH. al numero 0516415005. Se necessario, l'utilizzo della postazione sarà preceduto da un colloquio con la persona disabile circa le sue necessità. Gli utenti, per poter usufruire del servizio devono essere autonomi o affiancati da un accompagnatore che riceverà dal CDH ogni istruzione necessaria.
Il progetto è stato realizzato da un gruppo di ragazzi di Casalecchio di Reno in ricordo di un amico - Ivan Bensi, ragazzo distrofico, appassionato informatico, deceduto nel gennaio 1999 - in collaborazione con il Centro documentazione handicap di Bologna e con il contributo dei Lion's sezione Casalecchio di Reno e del Gruppo di Ginnastica "Jazzercise". Per altre informazioni: Ivan Nanni 0516415005; e-mail ivan.cdh@tiscalinet.it; http://www.accaparlante.it.

XML for libraries
È nata XML4lib, nuova lista di discussione su XML (Extensible Markup Language) e il suo uso nelle biblioteche. Come già Web4Lib e PubLib, anche questa è ospitata dal Berkeley digital library Sunsite. Tutte le informazioni all'URL http://sunsite.berkeley.edu/XML4Lib/.

Metadati nei beni culturali
Apprendiamo da AIB-CUR che il Gruppo di studio sugli standard e le applicazioni di metadati nei beni culturali, promosso dall'ICCU, ha preparato un questionario con lo scopo di raccogliere i dati e creare un adeguato strumento d'informazione sull'utilizzo dei metadati nei progetti italiani di digitalizzazione.
I progetti e le attività rilevati con il questionario vengono pubblicati nella Lista dei progetti che utilizzano i metadati in Italia, già consultabile al sito dell'ICCU.
Chiunque ha partecipato, partecipa o ha in progetto di avviare progetti di digitalizzazione che prevedano l'utilizzo di metadati sia a livello bibliografico-descrittivo, sia a livello gestionale è pregato di collaborare compilando la breve scheda questionario all'indirizzo: http://www.iccu.sbn.it/quesmeta.htm. La scheda sarà messa in linea e consultabile.
Ulteriori informazioni sulle attività e lo scopo del Gruppo di studio si possono ottenere all'indirizzo: http://www.iccu.sbn.it/stumeta.htm.

Diari manoscritti di Kipling
Scoperti dopo quasi un secolo nella scrivania dell'editore Macmillan sei quaderni, ritenuti autografi dello scrittore, premio Nobel nel 1907, autore dei Libri della giungla. Depositaria di questo tesoro una innocua scrivania, i cui cassetti non erano mai stati completamente svuotati, nel corso degli anni, dai direttori della casa editrice. I manoscritti sono stati sottoposti allo studio nella sezione manoscritti moderni della British Library da dove arriva la conferma di autenticità. Si tratterebbe degli unici diari di pugno di Kipling che raccontano un periodo tardo della sua vita, con annotazioni di viaggi compiuti in città francesi per conto della Commissione per i cimiteri di guerra.

a cura di Ambra Carboni e
Francesca Servoli



In breve. «AIB Notizie», 13 (2001), n. 2, p. 5, 13.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2001-03-09 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n13/01-02inbreve.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 2/2001