[AIB]AIB Notizie 4/2001
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 4/2001

Progetto DELOS. "The network of excellence on digital libraries"

Prospettive europee per la biblioteca digitale

di Fabio Di Giammarco

Fra i temi emergenti, nel panorama dei progetti europei, c'è sicuramente quello della biblioteca digitale. Tendenza che trova conferma nel V programma quadro (1998-2002), precisamente nell'area III (Contenuti e strumenti multimediali e patrimonio culturale per tutti), dove le linee d'azione proposte si combinano spesso con le applicazioni ritenute proprie della biblioteca digitale.
La centralità del tema nell'ambito delle Information Society Technologies e in particolare in quelle strategie di gestione e utilizzo del patrimonio culturale europeo nasce dall'esigenza di razionalizzare l'incremento e facilitare al massimo l'accesso alle raccolte digitali che, sull'onda della rivoluzione tecnologica degli ultimi anni, si sono man mano formate e oggi costituiscono un patrimonio di conoscenza (per tutti) disseminato fra biblioteche, archivi, musei e quant'altro.
Le problematiche inerenti alla biblioteca digitale che sono al centro delle svariate attività di ricerca, riguardano, in linea generale, la standardizzazione (formati, metadati, linguaggi ecc.) e l'implementazione di reti (essenziali per creare quello spazio culturale europeo dove comunità online possano scambiarsi le rispettive risorse digitali) ma interessano anche la progettazione di modelli di business in previsione dello sfruttamento economico delle innovazioni tecnologiche che si andranno a realizzare.
Volendo approfondire il discorso, esemplificando le cose fin qui solo accennate, disponiamo oggi di un preciso punto di riferimento: il progetto Delos (Network of excellence on digital libraries) diretto da Costantino Thanos dell'Istituto d'elaborazione dell'informazione del CNR e coordinato dall'ERCIM (European Research Consortium for Informatics and Mathematics [http://www.ercim.org/]), progetto che si sta proprio sviluppando nell'ambito del V programma quadro. Delos si propone come laboratorio, crocevia, punto d'incontro, con l'obiettivo di stimolare e, nello stesso tempo, supportare iniziative nel campo della digital library. La realizzazione di uno spazio comune, aperto al confronto, allo scambio d'idee, in un'area per definizione "multidisciplinare" qual è quella della cosiddetta società dell'informazione rappresentano altrettanti punti di forza del progetto. Altro punto di forza sta nel lavoro di sintesi, indispensabile nel filtrare le tante esperienze scambiate e far emergere alcuni temi prioritari sui quali poi operare: si pensi alla definizione degli standard, alle sinergie con il mondo dell'industria, all'elaborazione di network di ricerca e cooperazione.
Dal punto di vista operativo il progetto Delos è organizzato intorno a cinque forum. Il primo "Digital library research forum" si propone di stimolare la ricerca e incoraggiare le collaborazioni scientifiche in ambito europeo, il secondo "Digital library evalutation forum" ha l'impegno di definire nuovi criteri di valutazione per misurare i processi d'interoperabilità, i formati, i sistemi d'accesso, valendosi anche di digital test suite per testare linguaggi e infrastrutture, il terzo "Standardization forum" è invece focalizzato su tutte le problematiche riguardanti i metadata con l'obiettivo di arrivare a formati utilizzabili per oggetti di differenti tipologie di supporti; segue poi il "Training and technology transfer forum", il cui traguardo è mettere in evidenza i benefici derivanti dal trasferimento delle tecnologie della biblioteca digitale all'industria e quindi al mercato, infine c'è l'"International cooperation forum" dedicato a promuovere l'allargamento delle reti di collaborazione a tutte le realtà esterne all'Unione Europea come Usa, Russia ecc.
Delos mette poi a disposizione un altro strumento molto utile, il proprio sito Web, al cui interno si possono scorrere le attività principali del progetto e, tramite specifiche sezioni, seguirne gli sviluppi in "tempo reale". Si è così aggiornati sui progressi dei forum e informati sugli eventi in programma quali seminari e conferenze. Interessante poi la sezione che offre una panoramica di tutti i progetti sulla digital library: al suo interno sono disponibili due elenchi, il primo riguarda i progetti europei, il secondo quelli di altri paesi. Scorrendo le liste, corredate, per ogni progetto, di brevi descrizioni e link ai siti di riferimento, è possibile farsi un'idea sullo stato dell'arte mondiale per quel che riguarda il presente e il futuro della biblioteca digitale.

http://www.ercim.org/delos



DI GIAMMARCO, Fabio. Progetto DELOS. "The network of excellence on digital libraries". «AIB Notizie», 13 (2001), n. 4, p. 12.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2001-05-01 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n13/01-04digiamma.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 4/2001