[AIB]AIB Notizie 2/2002
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 2/2002

Incontro con Pat Dixon


Non soltanto "biblioteca del bibliotecario" ma soprattutto "biblioteca dell'utente"

di Maurizio Di Girolamo

Lo scorso 9 novembre l'AIB Lombardia, in collaborazione con l'Università degli studi di Milano-Bicocca (Biblioteca di Ateneo), ha organizzato, presso la stessa Università, un incontro con Pat Dixon, docente di Information Studies presso la School of Information Science dell'University of Northumbria at Newcastle e Course Leader of the MA Information Studies, dal titolo: "What difference does it make? - A user's view of her library".
L'incontro mirava a mettere a fuoco le esigenze delle diverse tipologie di utente di fronte alla biblioteca ibrida del Terzo millennio, dove i servizi innovativi propri della biblioteca digitale dovranno sapersi amalgamare a quelli tradizionali per saper rispondere alle sempre nuove esigenze informative di utenti locali e remoti.
La sua particolare condizione, docente con un passato di bibliotecaria, ha consentito a Pat Dixon di tracciare un quadro sufficientemente analitico dei servizi della biblioteca in relazione alle aspettative della sua particolare utenza, soffermandosi sul ruolo strategico ricoperto dalla biblioteca in un'università, sia per la qualità dell'offerta di servizi agli studenti sia per rispondere adeguatamente e in maniera efficiente alle esigenze di ricerca di docenti e ricercatori.
Fin dal titolo del suo intervento Pat Dixon mette in risalto la stretta relazione che intercorre fra biblioteca e suoi utenti, ribaltandone il concetto: è la biblioteca che "appartiene" all'utente, il quale ha tutti i diritti di reclamare servizi adeguati alle sue aspettative, sempre più elevate.
Non più o non soltanto "biblioteca del bibliotecario" dunque, ma soprattutto "biblioteca dell'utente".
La consapevolezza del ruolo centrale della biblioteca nel più generale sistema dell'università è più volte ribadita da Pat Dixon, che riconduce alla tradizione bibliotecaria britannica l'attenzione dedicata alle biblioteche da parte degli amministratori delle università. Bibliotecari, docenti e informatici costituiscono quindi il cuore dell'università, confluendo all'interno di un più complesso sistema informativo, in cui la biblioteca ibrida ha un ruolo determinante.
Ma la tecnologia da sola non basta. Il rapporto diretto, umano, utente-bibliotecario riveste e, a detta della Dixon, rivestirà sempre, un'importanza fondamentale. Di qui la necessità che il bibliotecario "ci metta la faccia", si trasformi da un riferimento impersonale, come un indirizzo e-mail, in un uomo (una donna, direbbe la Dixon) capace di interpretare le domande dell'utente, di accompagnarlo nei suoi percorsi di ricerca.
La descrizione, quasi appassionata, da parte della Dixon del subject librarian, figura purtroppo così lontana dalle nostre realtà accademiche, come di colui che, costante riferimento di docenti e ricercatori, realmente fa la differenza per gli utenti della biblioteca, sarebbe sufficiente per far intendere come da un lato stima e rispetto e dall'altro consapevolezza dei rispettivi ruoli e delle rispettive competenze tecniche caratterizzino il rapporto bibliotecario-utente nel mondo anglosassone.
Ma il rispetto e la stima (e tutto il resto) vanno guadagnati. Conquistati, direi. E solo la misurazione e la costante valutazione dei propri servizi rende una biblioteca, ed i bibliotecari che la animano, veramente aperta alle richieste degli utenti.
Ecco, se possiamo trarre un'indicazione dall'esperienza inglese di Pat Dixon, al di là del consueto stato d'animo tipo "sindrome di calimero" che ci assale quando facciamo confronti con la realtà anglosassone, questa è lo stimolo ad avere nei confronti della valutazione da parte degli utenti un atteggiamento sereno, privo di timori e di pregiudizi.
Al termine del suo intervento Pat Dixon, dopo aver brevemente illustrato il sito Web delle "Learning Resources" dell'Università di Northumbria http://www.unn.ac.uk/central/isd/, ha risposto alle numerose domande dei presenti.
L'intervento originale di Pat Dixon è disponibile su AIB-WEB, alle pagine della sezione Lombardia http://www.aib.it/aib/sezioni/lom/dixon.htm.


DI GIROLAMO, Maurizio. Incontro con Pat Dixon. Non soltanto "biblioteca del bibliotecario" ma soprattutto "biblioteca dell'utente". «AIB Notizie», 14 (2002), n. 2, p. 15.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2002-03-01 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n14/02-02digirolamo.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 2/2002