[AIB]AIB Notizie 9/2002
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 9/2002


Benvenuti sull’isola di Arturo!
viaggio alla scoperta della biblioteca “Elsa Morante” di Roma-Lido

Daniela Benincasa

Sarebbe piaciuto anche a lei, intendo la grande scrittrice Elsa Morante, che la sua opera e la sua memoria fossero mantenute vive grazie anche alla bella biblioteca romana che ne porta il nome. Specialmente per quel mare “grande e fantastico” ch’ella tanto amava e che, vicinissimo, incorniciato dalle grandi finestre, fa sentire ovunque la sua presenza accompagnando il lettore verso «territori che non si possono contare, diversi uno dall’altro come centomila pianeti» (L’isola di Arturo, Torino: Einaudi, 1978).
La più grande biblioteca dell’ISBCC del Comune di Roma sorge infatti sul litorale di Ostia, realtà territoriale caratterizzata da profonde e molteplici contraddizioni, alla costante ricerca di una propria identità culturale e aperta, specie negli ultimi anni, a iniziative di sviluppo economico e imprenditoriale. L’edificio storico che la ospita fu costruito tra gli anni Venti e Trenta per accogliere una colonia marina intitolata a Vittorio Emanuele II e, attualmente, dopo complessi interventi di ristrutturazione, vi trovano sede anche un centro sociale multirazziale e altri servizi aperti al territorio (centro accoglienza, centro anziani ecc.).
La struttura appare originalmente innovativa coniugandosi in essa un intelligente recupero degli spazi preesistenti valorizzati dall’allestimento che nel verde individua il colore dominante, e le peculiari esigenze legate alla nuova funzione. I 2500 mq della sua superficie si distribuiscono su quattro piani ove sono ospitati i diversi servizi offerti a un’utenza sempre più numerosa: 18.300 sono infatti le iscrizioni registrate in poco meno di due anni (l’inaugurazione è avvenuta a gennaio 2001) con una frequenza di circa 3000 visitatori settimanali.
La direttrice Paola Pau mi accoglie nel suo ufficio al quarto piano attiguo ad ambienti destinati a convegni ed esposizioni ove in questo periodo è allestita una interessante collettiva, uno spazio che mancava a Ostia. Sullo sfondo ancora la presenza costante del mare cui è stata dedicata una particolare sezione della raccolta e che potrebbe rappresentare il trait d’union tra la biblioteca Morante e la Biblioteca comunale di Genova con la quale è auspicata una sempre più stretta collaborazione.

È indubbio che l’apertura della Biblioteca ha significato molto per il territorio, ma quali sono le direttrici e i tratti distintivi di tale intervento socioculturale?
«Molto cammino è stato fatto da quando la Biblioteca era ospitata in via Forni in spazi del tutto inadeguati. L’insediamento nella nuova struttura ha segnato un momento di crescita per l’intera comunità nonché l’inizio di una nuova fase di integrazione con la comunità di immigrati delle più diverse etnie che precedentemente occupava questi locali e che oggi, organizzata in associazione, convive ancora nel medesimo fabbricato con la Biblioteca. Molti stranieri (arabi, africani, cinesi, slavi) sono fra i nostri utenti – continua Paola - usufruiscono dei nostri servizi, specie delle postazioni Internet, e partecipano alle attività di animazione culturale da noi proposte; una frequentazione che, in senso generale, contribuisce ad orientare il nostro intervento e la politica delle acquisizioni dal momento che una sezione è dedicata specificamente all’intercultura». Un rapporto quello con il territorio confermato anche dalla stretta collaborazione avviatasi con il XIII Municipio il cui presidente, Davide Bordoni, ha individuato proprio nella Biblioteca il principale punto di riferimento per il Polo culturale da tempo progettato e che sarà presto arricchito con la prossima inaugurazione del Teatro situato nella medesima struttura.

Quali le principali caratteristiche delle collezioni?
«Il patrimonio documentario è in continua espansione ed è caratterizzato dalla presenza in catalogo di una cospicua dotazione di materiali audiovisivi e multimediali, fra i più prestati, consultabili presso le 11 postazioni video e il punto ascolto musica: 2800 fra video e CD audio sono disponibili e senz’altro la dotazione musicale rappresenta un giusto vanto della nostra biblioteca».

Il profilo dell’utenza?
«Giovane, in prevalenza studenti universitari (presenza che sicuramente andrà a incrementarsi notevolmente nei prossimi anni quando si insedierà sul litorale con i suoi servizi anche l’Università “Roma Tre”) e delle scuole superiori, questi ultimi attivissimi nei laboratori. Ciò non deve del resto stupire dal momento che l’apertura a insegnanti e alunni e varie forme di collaborazione con le scuole rientrano da tempo fra le attività da noi programmate: le visite guidate per gli alunni, specie della fascia dell’obbligo, incontri con gli autori e le numerose attività presso la sezione ragazzi, vero fiore all’occhiello della biblioteca. Nell’“isola di Arturo” (si sarebbe potuta chiamare altrimenti?), la grande mediateca e ludoteca, i ragazzi possono leggere, giocare, usufruire delle postazioni multimediali collegate ad Internet». Nella medesima prospettiva la Biblioteca aderisce al Progetto SBIM (Sistema bibliotecario integrato metropolitano) coordinato dalla Direzione generale dell’Ufficio scolastico regionale per il Lazio in collaborazione con l’Istituzione Sistema biblioteche del Comune di Roma; in tale ambito sono allo studio varie forme di cooperazione con le biblioteche scolastiche, in particolar modo quelle aderenti alla Bibliorete territoriale coordinata dall’Istituto tecnico commerciale “Paolo Toscanelli”, scuola-polo con la quale la biblioteca ha collaborato per l’allestimento della mostra itinerante dedicata a Etty Hillesum “Un mondo altro è possibile” curata dall’ISBCC del Comune di Roma. Allo studio vi è infatti la realizzazione di alcune iniziative congiunte, tra cui una su Elsa Morante.
In programma dunque una sempre più stretta collaborazione con enti, associazioni e istituzioni scolastiche del territorio per l’identificazione del nuovo e crescente ruolo della Biblioteca come polo di riferimento culturale in grado di operare ad ampio raggio dall’ambito interculturale a quello educativo e didattico riguardante le attività con e per i ragazzi, alle attività di animazione culturale da offrire al territorio. «Fra gli eventi più rilevanti organizzati nell’ultimo anno da ricordare il percorso dedicato a Pier Paolo Pasolini articolato in una serie di appuntamenti che hanno coinvolto la cittadinanza (scaffale del libro, la proiezione della versione restaurata del film Mamma Roma, percorsi video, l’incontro-dibattito cui hanno partecipati studiosi ed esperti), e ancora la giornata della lettura, con il premio al lettore più assiduo, gli incontri con gli autori». E inoltre concerti, mostre fotografiche, proiezioni video, laboratori di costruzione del libro, incontri su temi di attualità, performance teatrali…in breve, tante le attività già realizzate e quelle in programma. Un “Buon lavoro” quindi di tutto cuore a Paola Pau e ai suoi collaboratori.

Daniela Benincasa
benincasa@tin.it


ISBCC – BIBLIOTECA “ELSA MORANTE”
Via A. Cozza, 7 - 00121 Roma Lido di Ostia Ponente
Tel. 065611815 (anche fax) - mediateca 0656339582 - sala ragazzi 0656340173 - primo piano 06 56339582
e-mail: biblioteca.elsamorante@comune.roma.it
biblioteca.elsamorante@bibliotechediroma.it

SERVIZI
Consultazione e prestito libri; prestito video, CD musicali, CD-ROM;
orientamento bibliografico; ascolto musica; consultazione video, quotidiani, periodici; catalogo on line; internet; visite guidate; incontri di promozione della lettura; dibattiti; incontri con mediatori culturali; videoproiezioni; seminari; laboratori; convegni; esposizioni bibliografiche e iconografiche.

Posti lettura: 120; postazioni: 20 Internet; 11 video

PATRIMONIO
Libri: 25.000; Video 1.400; CD audio: 1400; CD ROM: 180; Quotidiani e riviste: 68

SEZIONI SPECIALI
Interculture; mare; documentazione territoriale; Roma

BENINCASA, Daniela. Benvenuti sull’isola di Arturo! Viaggio alla scoperta della biblioteca “Elsa Morante” di Roma-Lido . «AIB Notizie», 14 (2002), n. 9, p. III-IV.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2002-09-11 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n14/02-09benincasa.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 9/2002