[AIB]AIB Notizie 2/2003
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 2/2003


parole chiave: biblioteche, bibliotecari
keywords: libraries, librarians

a cura di Maria Grazia Corsi e Francesca Servoli

Dalla ricerca nel Web per parole chiave sulla stampa quotidiana e su quella periodica nazionale e internazionale



Sgravi fiscali per chi compra libri
Un’iniziativa da seguire con interesse è stata presentata dal presidente della Commissione Cultura di Montecitorio, Ferdinando Adornato. Si tratta di una proposta di legge che, se approvata, potrebbe consentire sgravi fiscali fino a un massimo di 750 Euro per l’acquisto di libri, anche scolastici. Una detrazione completa sulla spesa è inoltre prevista nel caso di acquisto di libri per ragazzi. Per facilitare la promozione della lettura in Italia sono contemplate alcune misure, come l’eliminazione del tetto per i messaggi pubblicitari promossi da istituzioni, enti e produttori editoriali trasmessi dai canali televisivi e radiofonici pubblici e privati. Sarà prevista anche l’istituzione di un “fondo di garanzia per le agevolazioni al credito” delle piccole case editrici librarie e multimediali indipendenti, destinato a concedere contributi per la realizzazione di progetti editoriali. Per attuare queste iniziative sarà istituito un “Centro di coordinamento delle politiche di promozione del libro e della lettura”, che avrà fra i suoi compiti l’incremento della lettura e della vendita di libri, nonché la promozione di convegni e mostre. Il Centro dovrà poi favorire la realizzazione di biblioteche scolastiche, in modo da arrivare a prevederne una per ciascuna scuola, inoltre organizzerà ogni anno per l’11 aprile – anniversario della pubblicazione della prima edizione a stampa della Divina commedia – la festa nazionale del libro e della lettura.
Il Giornale di Vicenza, 27 gennaio 2003; Il Giornale, 27 gennaio 2003; Il Messaggero, 27 gennaio 2003


Un sito per l’informazione scientifica
Paul Ginsparg, professore di Fisica ed Informatica alla Cornell University di Ithaca, New York, ha recentemente trasformato il modo di fare informazione scientifica: all’indirizzo http://www.arXiv.org ha realizzato un archivio elettronico da cui poter scaricare articoli di fisica, matematica e informatica. Il sito riceve un milione di enquiry alla settimana e pubblica sul Web circa 3000 nuovi articoli al mese. Il successo dell’iniziativa è facilmente comprensibile se si considera il forte calo di abbonamenti subito dalle riviste scientifiche tradizionali. Per esemplificare, abbonarsi a Brain Research costa a una normale biblioteca europea circa 18.000 Euro l’anno: così sono sempre in numero maggiore le università e le biblioteche che si collegano con l’archivio del Professor Ginsparg. Il sistema si basa sulla possibilità di depositare nell’archivio, da parte dei ricercatori e degli specialisti delle discipline sopra indicate, articoli e lavori preliminari che possono essere oggetto di immediato riscontro e discussione da parte dei colleghi. Sulla scia di questa iniziativa, biblioteche universitarie di varie parti del mondo stanno partecipando alla realizzazione del progetto “archivi aperti” (all’indirizzo http://www.openarchives.org), una biblioteca virtuale che consente di leggere articoli scientifici ovunque pubblicati.
Il Corriere della Sera, 26 gennaio 2003


Go-card: carta gratuita per i ragazzi romani
E’ stata spedita dall’Amministrazione comunale di Roma ai giovani tra i 18 e i 30 anni e sarà gratuita fino al 30 giugno la Go-card, una carta che dà diritto a sconti per l’accesso a musei, cinema, teatri, o per l’acquisto nelle librerie e negozi convenzionati della capitale. E’ anche previsto l’accesso gratuito ai servizi delle 30 biblioteche romane.
Il Messaggero, 3 febbraio 2003


Una biblioteca digitale internazionale per i bambini
È in via di ampliamento il patrimonio librario on-line dell’International Children Digital Library dell’Università del Maryland, cosicché nei prossimi anni potranno essere messi a disposizione degli utenti circa 10.000 testi per bambini. Si tratta di un archivio rivolto a un pubblico di un’età compresa tra 3 e 13 anni, costituito da opere integrali di narrativa per l’infanzia scaricabili via Internet all’indirizzo http://www.icdlbooks.org.
CityRoma, 26 novembre 2002

A Rovereto nasce il Mart
Mart è l’acronimo del Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, inaugurato il 15 dicembre scorso come struttura museale specializzata su Futurismo e Novecento. L’edificio ha una superficie espositiva di 14.500 metri quadrati – più grande di qualsiasi altro museo italiano – sviluppata su quattro piani: al piano interrato l’archivio del Novecento, il centro studi sul Futurismo e la biblioteca di Storia dell’Arte con 60.000 volumi, specializzata anch’essa sul Futurismo, le avanguardie storiche e la poesia visiva; al piano terreno la reception con i servizi (bookshop, caffetteria e sala conferenze); al primo e al secondo piano le sale per le esposizioni temporanee e la collezione permanente.
Il giornale di Brescia, 16 dicembre 2002; La Repubblica, 15 dicembre 2002; La gazzetta del Mezzogiorno, 18 gennaio 2003

Carta acida, un rischio per milioni di libri
Parte dalla Biblioteca nazionale di Francia e dalla Associazione Librime (Library and Information Management in Europe) l’allarme per il recupero di circa il 25% dei volumi stampati dal 1850 a oggi con l’utilizzo di carta ricca di sostanze acide. Da questa data in poi, infatti, avviato un processo di produzione industriale della carta, è iniziato l’uso del legno come materia prima, preferendolo ai precedenti stracci di cotone, canapa o lino. Ne è risultata una carta che contiene in percentuali variabili la lignina, sostanza degradabile destinata a diventare acida. Questo tipo di carta con il tempo tende a rompersi più facilmente, innescando un processo di autodistruzione, che demolisce le catene della cellulosa che la compongono.
Già in diverse biblioteche si è avviato un programma di deacidificazione, operando interventi di conservazione, come la Biblioteca Marciana a Venezia che ha recuperato la collezione “Selz” composta di volumi stampati tra la fine del XIX secolo e gli inizi del Novencento.
Corriere della Sera, 9 febbraio 2003

Libri dell’alluvione del 1966 a Firenze
Quando l’Arno invase Firenze, la Biblioteca nazionale centrale fu duramente colpita e circa 87.000 libri che ne occupavano i magazzini, rimasero danneggiati. Si è avviato un processo di restauro solo per una parte di essi e da circa tre decenni 20.000 volumi attendono ancora di essere curati. Il laboratorio di restauro, nato proprio nel 1966, lavora al recupero dei libri, contando su finanziamenti esterni, ma questo lavoto, in cui vengono coinvolte anche strutture specializzate, richiede tempo, ritardando ulteriormente un recupero definitivo.
Corriere della Sera, 9 febbraio 2003

Biblioteca da favola
Perugia, Biblioteca multimediale e Biblionet
Fino al 16 maggio 2003 - Ingresso gratuito

Due mostre si svolgono a Perugia per avvicinare i cittadini e i ragazzi ai libri e alla biblioteca.
La prima “Tutti uguali tutti diversi” presso Biblionet, propone un viaggio intorno ai libri per ragazzi che illustrano la ricchezza di un mondo fatto di culture diverse. Per informazioni: tel. 075/5997426. La seconda, “Libri fatti ad arte", è dedicata alla presentazione di libri particolari per qualità dell’illustrazione o per veste grafica ed editoriale. La mostra descrive tutti i modi nei quali si può manifestare il libro illustrato ed insegna a leggere i disegni. Per informazioni: tel. 075/5724139. Venerdì di Repubblica, 7 febbraio 2003

***

Dai comunicati ricevuti in redazione. Questo spazio è riservato a tutti coloro che vogliono mandare informazioni, comunicati e notizie:
aibnotizie@aib.it

In dirittura la costituzione della “Croce Rossa dei beni culturali”
Il 12 febbraio, nel corso di una riunione svoltasi a Roma, a Palazzo di Firenze, sede della Commissione Nazionale italiana per l’Unesco, con la partecipazione di rappresentanti di14 organizzazioni specializzate nel settore della protezione dei Beni culturali nelle situazioni di rischio, è stato approvato in via definitiva lo Statuto del Comitato Italiano Scudo blu italiano, emanazione nazionale del Comitato Internazionale dello Scudo Blu (ICBS: International Committee of the Blue Shield).
Dopo la costituzione formale del nuovo organismo nazionale, prevista entro l’estate, il Comitato avvierà contatti istituzionali con i Ministeri degli affari esteri, della difesa e dei beni culturali, oltre che con il Dipartimento della protezione civile, al fine di coordinare le diverse attività e risorse esistenti nel nostro paese nel settore della protezione del Patrimonio culturale. L'esigenza di un coordinamento si è fatta particolarmente viva in Italia a seguito di alcuni tragici eventi, quali il terremoto che ha colpito le regioni Umbria e Marche, e in considerazione dei recenti conflitti nel Golfo, nella ex-Jugoslavia e in Afghanistan e di quelli che, purtroppo, si prospettano.
Lo Scudo Blu è un nuovo soggetto internazionale, operante in ambito culturale, fondato nel 1996 dalle Organizzazioni professionali ICOM, ICOMOS, ICA (ANAI in Italia) e IFLA (AIB in Italia), sotto l’egida dell' Unesco e dell’ICCROM di Roma.
Per ulteriori informazioni: http://www.icom-italia.org.

Iniziativa nazionale per la casa editrice Allemandi
Il 24 dicembre scorso un incendio doloso ha distrutto il magazzino della casa editrice Allemandi, oltre 150.000 volumi sono andati distrutti. Un’ importante iniziativa è partita, a favore della casa editrice, dall’azione coordinata dalla Regione Piemonte che ha coinvolto gli Enti locali e le principali istituzioni territoriali piemontesi.
Si è deciso di promuovere una campagna nazionale d’acquisto da parte di tutte le Regioni, Comuni e le Province, le Biblioteche e le Scuole in Italia. I libri che saranno ristampati dalla casa editrice verranno venduti adeguatamente scontati. Come primo gesto di solidarietà nei confronti di Allemandi, i primi sottoscrittori saranno i soggetti promotori, che attraverso la prenotazione dei volumi garantiranno la continuità della produzione della casa editrice presso le principali istituzioni piemontesi e il proseguo dell’attività editoriale .
Questa campagna di sottoscrizione sarà sostenuta dalla Fondazione del Salone del Libro e troverà il suo momento conclusivo nei giorni della Fiera, attraverso l’allestimento di uno stand apposito ed una ulteriore sottoscrizione.

Conferenza generale annuale di LIBER
La Biblioteca nazionale centrale di Roma ospiterà dal 17 al 21 giugno 2003 la Conferenza generale annuale di LIBER – Ligue des Bibliothèques Européennes de Recherche.
La conferenza, che è giunta alla sua trentaduesima edizione, ha per titolo Extending the Network: libraries and their partners e prevede un programma di lavori di grande qualità ed interesse professionale sui temi della cooperazione e della partnership.
Si possono ottenere le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione consultando il sito della Biblioteca nazionale alla pagina: http://www.bncrm.librari.beniculturali.it/ita/webliber.htm da cui è possibile anche effettuare l’iscrizione ondine.
Notizie su LIBER e sulle sue attività sono inoltre reperibili all’indirizzo: http://www.kb.dk/guests/intl/liber/.

Il libro scolastico a convegno in Toscana
Si è svolto nei giorni 21 e 22 febbraio il convegno "Percorsi del libro per la scuola fra Otto e Novecento: la tradizione toscana e le nuove realtà del primo Novecento", coordinato da Carmen Betti.
Il convegno trae origine da una ricerca di carattere nazionale e si propone di rendere noti i risultati conseguiti sul tema del libro scolastico. Al centro delle due giornate di Convegno è stata la produzione delle grandi, medie e piccole imprese tipografico-editoriali della Toscana che hanno per oltre un secolo e mezzo pubblicato libri e manuali scolastici di ottima qualità. Questa iniziativa si prefigge di rappresentare una prima tappa di scoperta di un patrimonio storico-culturale, che necessita di un lavoro di recupero e comparazione anche tra le diverse realtà regionali.

Mediateca e carta dei servizi a Sant’Antimo (NA)
Dal 28 novembre scorso è in funzione presso la Biblioteca comunale di Sant’Antimo la nuova mediateca. La struttura si avvale di quattro postazioni di computer collegati in rete, dotati di lettori DVD, masterizzatori, scanner e stampante per fornire un servizio completo all’utenza. L’inaugurazione è stata l’occasione per presentare la Carta dei servizi della biblioteca, che aderisce alla campagna internazionale, promossa dall’IFLA"@lla tua biblioteca" per affermare in modo forte e chiaro il ruolo unico e vitale di biblioteche e bibliotecari nel ventunesimo secolo.

Riaperta la biblioteca comunale di Sovicille (SI)
Riaperti i locali della Biblioteca del comune di Sovicille in provincia di Siena; l’apertura al pubblico è nei giorni mercoledì e venerdì (16.00-19.00) e il sabato mattina (9.00-13.00)
Per informazioni: tel. 0577/315948; e-mail biblioteca.sovicille@libero.it.

mgcorsi@yahoo.it
servoli@aib.it


CORSI, Maria Grazia. SERVOLI, Francesca. Parole chiave: biblioteche, bibliotecari = keywords: libraries, librarians. «AIB Notizie», 15 (2003), n. 2, p. 4-5.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2003-03-09 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n15/03-02keywords.htm.

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 2/2003