[AIB]AIB Notizie 2/2003
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 2/2003


2003: anno europeo del disabile

In occasione dei "Premi di Bibliocom 2002" sono pervenuti all'AIB più di cento progetti da parte di biblioteche e istituzioni italiane relativi a interventi architettonici e di riqualificazione degli spazi, alle tecnologie avanzate, ai servizi per l'informazione e l'apprendimento, e alla massima accessibilità ad essi, suddivisi in quattro sezioni di concorso.
Cominciamo con questo numero a dare conto in modo sistematico di tutti progetti raccolti nel corso dell'iniziativa. Grazie al concorso si è costituito un importante, significativo patrimonio di esperienze, idee, proposte, soluzioni, che non solo non andrà disperso ma che vale la pena di condividere anche attraverso queste pagine, come ulteriore contributo alla conoscenza e al confronto con le diverse vitali realtà di cui si compone il"mondo delle biblioteche".
Cominciamo descrivendo i progetti pervenuti per la sezione "Nessuno escluso", riservata alla realizzazione di servizi rivolti a tutti i cittadini, superando ogni tipo di discriminazione, e in particolare a quelli più svantaggiati sia per problemi fisici (come i disabili), ma anche per problemi di età (gli anziani e i bambini piccoli), di discriminazione sociale (i poveri, gli immigrati) gli emarginati (negli ospedali, nelle carceri).
Innanzitutto va sottolineato come il tema dell'esclusione debba inserirsi in un quadro di riferimento di particolare importanza in quanto l'anno 2003 è stato indicato dal Consiglio europeo come "Anno europeo del disabile" http://www.eypd2003.org.
Rispetto all'iniziativa europea l'impegno delle biblioteche italiane sul fronte dei diritti umani e delle pari opportunità di accesso all'informazione assume perciò una valenza di ulteriore spessore. L'anno europeo del disabile può rappresentare infatti un'opportunità fondamentale non solo per sensibilizzare l'opinione pubblica e sostenere i disabili con azioni concrete ma anche un'importante occasione per la creazione di una nuova cultura e di un nuovo sviluppo tecnologico rispetto ai quali biblioteche, bibliotecari e operatori dell'informazione sono chiamati a svolgere un ruolo centrale .
I principi fondamentali a cui dovranno ispirarsi tutte le attività che riguardano l'"Anno europeo del disabile" sono contenuti nella Dichiarazione di Madrid (http//www.madriddeclaration.org/en/dec/dec.htm) con cui si è conclusa nel marzo 2002 la conferenza organizzata dalla Presidenza spagnola e dalla Commissione dell'Unione Europea sul tema della non discriminazione delle persone disabili e delle azioni positive in loro favore.
I principi espressi nella dichiarazione di Madrid fanno riferimento a valori e concetti essenziali per sostenere nella società non solo i disabili ma tutti i cittadini:
- la disabilità appartiene alla dimensione dei diritti umani;
- le persone disabili vogliono pari opportunità e non beneficenza;
- discriminazione ed esclusione sociale sono il risultato delle barriere erette dalla società;
- le persone disabili costituiscono una cittadinanza invisibile;
- le persone disabili costituiscono un gruppo differenziato;
- l'inclusione sociale scaturisce dalla non discriminazione e dalle azioni positive.
Sulla base di tali principi i Paesi della Comunità dovranno rivedere le proprie legislazioni e favorire una reale integrazione dei cittadini disabili in tutti i settori della vita privata, sociale ed economica.
Per noi la scelta di iniziare con la sezione di "Nessuno escluso" la rassegna dei progetti di Bibliocom 2002 si colora anche di un'altra valenza, di tipo allusivo, in quanto questo titolo ben esprime in generale il senso della nostra iniziativa, significando che al di la dei vincitori e delle menzioni, tutte le biblioteche e le istituzioni che hanno aderito inviando progetti che mettono al centro del loro impegno i cittadini hanno dato un pari contributo allo scambio e meritano la stessa attenzione e interesse. Nel corso del 2003 perciò, alternandoli a quegli inserti già programmati, a cura delle Sezioni e delle Commissioni, daremo conto delle altre tre Sezioni di cui si è composto il concorso e dei progetti che in esse si sono raccolti.
Giuliana Zagra

ZAGRA, Giuliana. 2003: anno europeo del disabile. «AIB Notizie», 15 (2003), n. 2, p. I.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2003-03-09 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n15/03-02zagra.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 2/2003