[AIB]AIB Notizie 4/2003
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 4/2003


Settimo Torinese: la nuova biblioteca civica multimediale

Il sogno di ogni bibliotecario è di potersi inventare dal nulla la propria biblioteca, senza doversi scontrare con gli spazi troppo angusti per libri e lettori e senza dover lottare contro le barriere, fisiche e mentali, che tengono in qualche maniera lontani gli utenti. La città di Settimo Torinese, con il progetto della nuova Biblioteca civica Multimediale, si sta muovendo in questa direzione.
La Biblioteca civica Multimediale sorgerà in un’area industriale dismessa, in posizione centrale e di grande visibilità, che l’amministrazione comunale ha deciso di strappare al degrado in una prospettiva di ampia riqualificazione del territorio.
L’edificio coniuga funzionalità ed estetica, ed il rispetto di tutte le norme riguardanti sicurezza e accessibilità, in particolare per i disabili, non disturba l’originalità e bellezza della costruzione, caratterizzata da una spiccate prevalenza di forme curve e flessuose, secondo una tendenza che sembra accomunare ormai molti edifici di recente concezione, non ultima la nuova biblioteca di Torino.
La biblioteca si sviluppa su tre piani fuori terra più un seminterrato, per una superficie complessiva di 5093 mq, nel rispetto dei parametri internazionali che prevedono 0,1 mq per abitante.
Tutti i piani saranno collegati da scala, ascensore e montacarichi, per facilitare al massimo lo spostamento di persone e materiali, e lo spazio di ciascuno di essi è progettato secondo una logica da “open space”, senza corridoi o angoli morti. Un sistema flessibile che permette di creare un ambiente luminoso e flessibile, tale da permettere una dinamica compresenza fra libri e strumentazioni multimediali.
Ora passiamo a una più dettagliata descrizione dei piani.

Piano seminterrato (964 mq)
Ospita i magazzini per le opere di bassa consultazione.

Piano terra (1813 mq)
Fornito di due ingressi, è sede della zona “rumorosa”, prevalentemente di passaggio e di sosta per rapide letture (quotidiani, riviste, novità editoriali), affiancata da un zona per ragazzi, che non solo sarà dotata di scaffali e postazioni informatiche, oltre all’ormai consueta area, acusticamente isolata, per bambini di 0-6 anni, ma anche di veri e propri laboratori creativi, come ad esempio quello dedicato alla pittura. Per chi non disdegna prendersi una pausa fra un libro, una rivista e un CD-ROM, è anche disponibile un bar interno.
La sala conferenze, sempre presente su questo piano, sarà attrezzata per la presentazione di volumi, autori, letture pubbliche, proiezioni, videoconferenze ed altro ancora.

Primo piano (1716 mq)
Conterrà la parte più cospiqua della collezione documentaria della biblioteca, oltre a varie postazioni multimediali e due salette multiuso. Anche qui è prevista un’area/laboratorio, questa volta dedicata specificatamente alla multimedialità, per la produzione di ipertesti e la sperimentazione degli ultimi ritrovati tecnologici relativi ad editoria elettronica, trasmissioni di dati, digitalizzazione di testi e altro.

Secondo piano (6000 mq)
L’area è pensata per la futura espansione della biblioteca, ma temporaneamente a disposizione dei privati per collocarvi attività a contenuto tecnologico avanzato, così da rendere la Biblioteca luogo di sperimentazione e di incontro con il mondo produttivo locale.
Infine lo spazio si apre in un ampio terrazzo abbellito da un giardino pensile decorato da fiori stagionali e rampicanti.

Franco Orsola

ORSOLA, Franco. Settimo Torinese: la nuova biblioteca civica multimediale. «AIB Notizie», 15 (2003), n. 4, p. VII.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2003-05-01 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n15/03-04orsola.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 4/2003