[AIB]AIB Notizie 6/2003
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 6/2003


Crescita professionale e incertezza istituzionale

Walter Capezzali

La lunga vita della Sezione abruzzese dell’AIB, per molto tempo ancorata a un ristretto nucleo di operatori, ha conosciuto soltanto in anni recenti una effettiva presa di coscienza professionale da parte di una più vasta schiera di bibliotecari, anche in forza di un rinnovato impegno degli ultimi CER indirizzato inizialmente, oltre che a fare nuovi proseliti, a sensibilizzare quanti già agivano – spesso del tutto isolati – in questo settore. La significativa lievitazione del numero degli iscritti, sia pure nei margini di una Sezione da considerarsi “piccola”, ha in effetti costantemente accompagnato questo ultimo periodo di attività associativa e conferma l’assunto.
Il più recente impulso è venuto dalle fasi di prima applicazione della nuova legge regionale di settore (n. 77 del 1998), con la felice sperimentazione di un concreto coinvolgimento dell’AIB per un vasto programma di aggiornamento professionale finanziato dalla Regione Abruzzo.
Se da un lato abbiamo potuto registrare, quindi, una confortante crescita – qualitativa e quantitativa – della categoria dei bibliotecari, dall’altro le attese e le prospettive degli operatori sembrano destinate a nuove delusioni e mortificazioni per una sostanziale mancanza di continuità d’impegno da parte delle istituzioni.
In particolare, la Regione Abruzzo non ha dato più seguito a quelle prime interessanti fasi di applicazione della nuova legge, che rimane tuttora disattesa nelle sue parti più qualificanti e ancorata a inadeguati stanziamenti di bilancio. E se talune amministrazioni locali stanno autonomamente dimostrando impegno concreto di rilancio del settore (Chieti, con la creazione della Istituzione “Sistema bibliotecario provinciale” e un cospicuo intervento pluriennale in favore della Biblioteca provinciale; Teramo, con il trasferimento in atto della Biblioteca provinciale “Delfico” in sede più idonea e funzionale; Roseto, con l’inaugurazione di una nuova sede per la Biblioteca comunale ecc.), altre appaiono meno vivaci e, complessivamente, l’intero “sistema” non decolla a causa dell’impasse in cui è caduta la fase applicativa della pur apprezzabile nuova normativa regionale.
In attesa di tempi migliori, la Sezione abruzzese dell’AIB riferisce in queste pagine un po’ di cronaca retrospettiva e qualche consuntivo delle più recenti attività, sia associative che dell’intero comparto bibliotecario. Resta l’impegno a proseguire nell’opera di stimolo diretta particolarmente agli amministratori regionali, e che ha conosciuto anche negli ultimi mesi nuove occasioni d’incontro e di concreta sollecitazione.


CAPEZZALI, Walter. Crescita professionale e incertezza istituzionale. «AIB Notizie», 15 (2003), n. 6, p. I.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2003-06-26 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n15/03-06capezzali.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 6/2003