[AIB]AIB Notizie 9-10/2003
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 9-10/2003


Parole chiave: biblioteche, bibliotecari
keywords: libraries, librarians

a cura di Maria Grazia Corsi e Francesca Servoli

Dalla ricerca nel Web per parole chiave sulla stampa quotidiana e su quella periodica nazionale e internazionale



Benvenuti nella biblioteca senza libri
Lo scrittore argentino Borges negli anni Quaranta auspicava nel suo libro La biblioteca di Babele una struttura che racchiudesse lo scibile umano. Il suo sogno sembra avveratosi a Milano, in via della Moscova 30, dove si è da qualche mese inagurata la Mediateca di Santa Teresa, sezione staccata della Biblioteca nazionale Braidense. Si tratta di una biblioteca “senza libri”, la prima per completezza in Italia e seconda solo rispetto a quelle realizzate in Germania e in Giappone. Tramite 120 postazioni informatiche, dotate di schermo a cristalli liquidi da 15 o 17 pollici, è possibile accedere a 118 banche dati, 600 CD e CD-ROM e visionare 1280 film in formato VHS e DVD.
Le aree tematiche spaziano dall’arte alla cinematografia, toccando i settori della giurisprudenza, dell’economia, della filosofia, della letteratura, della linguistica, della medicina, delle scienze naturali e della storia.
Costata quasi 7 milioni di euro ripartiti tra il Ministero per i beni e le attività culturali, la Regione Lombardia, la Fondazione Cariplo e la Banca popolare di Milano, la mediateca è strutturata su due livelli. Sicuramente da non perdere sono le quattro postazioni dedicate alla consultazione del catalogo Rai (audiovisivo, radiofonico e fotografico) secondo per consistenza solo a quello della BBC; qui è possibile vedere – previo appuntamento – 177.000 ore di programmi e ascoltare 348.000 ore di trasmissioni radiofoniche dagli anni Cinquanta a oggi; inoltre l’utente interessato può avere accesso alla fototeca della radiotelevisione italiana. Si tratta di un’importante iniziativa dal momento che a oggi il catalogo Rai era consultabile solo presso l’omonima biblioteca di viale Mazzini a Roma e presso il Quirinale.
Info: 028739781; orario: lun-ven 10,00-18,20, sab 10-15,30
L’eco di Bergamo, 15 luglio 2003

Ventitré nuove librerie in periferia
A Roma su 150 librerie solo 60 si trovano in periferia. Sarà questione di aspettare poche settimane e la città acquisirà 23 nuove librerie, tutte ubicate in municipi che ne avevano poche o nemmeno una, come l’VIII. Un acquisto che nasce dal bando promosso dal Comune, reso possibile dalla legge Bersani e voluto per favorire la nascita di librerie in zone periferiche. Per il sindaco Walter Veltroni si tratta di un grosso successo, in quanto oltre ad arricchire la vita culturale della città si offrirà lavoro a 50 persone. La libreria del Pigneto “Roma libro aperto” sarà specializzata nella storia della capitale e fornirà un servizio di biglietteria per prenotare e acquistare biglietti per musei o spettacoli teatrali. In via Palmiro Togliatti invece il servizio della libreria “Campanadas a medianoche” servirà a domicilio disabili e anziani, mentre in quella del X Municipio si troverà tutto sulla poesia e la letteratura africana; una specializzata in temi naturalistici, archeologici e storici nascerà in via del Casaletto. Nel XVI Municipio aprirà la prima libreria con area gioco-lettura per bambini; ce ne sarà una dedicata alla globalizzazione e alla multietnicità, una alla storia di Ostia e anche Tor Bella Monaca avrà la sua libreria. Ma c’è una novità: tre di queste nasceranno come bookshop all’interno delle Biblioteche di Corviale, Morante e Cornelia, inagurata lo scorso 3 ottobre.
Il messaggero, 18 settembre 2003

A Follonica una biblioteca d’eccellenza
Secondo un recente monitoraggio condotto dalla Regione Toscana la biblioteca di Follonica, in provincia di Grosseto, si è collocata tra le prime trenta in Toscana per la qualità dei servizi offerti all’utenza. I risultati sono stati pubblicati sul numero di maggio del mensile «La Regione Toscana»: trenta sono le biblioteche definite d’eccellenza, perché possono contare su modelli organizzativi di successo, esempi da imitare a livello regionale. La biblioteca di Follonica, con i suoi indici di apertura al pubblico, di prestito anche interbibliotecario, ha dimostrato già nel biennio 1999/2000 di potersi ben qualificare rispetto ai parametri presi in considerazione dalla Regione. Dal 2001 in poi i frequentatori della biblioteca e i servizi da essa offerti sono più che raddoppiati. Si tratta di una struttura in grado di rinnovarsi continuamente, pronta a offrire ambienti accoglienti, privi di barriere architettoniche, spazi per i giochi dei più piccoli, postazioni multimediali, aree dedicate alla lettura, alla musica e al cinema.
La nazione, 6 agosto 2003

Operazione copyright
Rese sempre più veloci, economiche e affidabili dall’elettronica le fotocopiatrici e le altre tecnologie di riproduzione sfornano all’anno 2,8 miliardi di copie abusive (con un incremento del 32% rispetto al 1996) pari a dieci milioni di volumi, cifre che secondo gli editori si traducono in 300 milioni di euro in termini di mancate vendite. Per correre ai ripari l’Associazione italiana editori (AIE) ha lanciato la campagna “Stop killing book” (Smettetela di uccidere il libro). Migliaia di manifesti con su scritto «Complimenti! Hai ucciso un libro» sono comparsi all’interno di librerie, biblioteche e copy center di 32 città italiane. Il fenomeno delle fotocopie abusive – spiega il comunicato stampa dell’AIE – colpisce soprattutto le vendite di testi universitari, per cui la pubblicazione di opere scientifiche rischia di ridursi drasticamente, limitando la circolazione di idee e conoscenze con grave danno per la cultura. La campagna ripropone quella condotta negli ultimi anni dalle case discografiche: educazione al rispetto della legalità (fotocopiare più del 15% di un libro è illegale dopo le recenti modifiche che il decreto legge 68/2003 ha apportato alla legge 633 del 1941) nonché educazione al rispetto per il lavoro di traduttori, autori, redattori, tipografi, librai. È auspicabile il raggiungimento di nuovi equilibri fra progresso tecnologico, diritto di accesso alla conoscenza e interessi dell’industria culturale, più che inasprire le leggi sul copyright. Da questo punto di vista a Milano è stato presentato il progetto dell’AIE per attivare una carta di credito per consentire agli studenti di rateizzare l’acquisto di testi scientifici.
Il corriere della sera, 6 ottobre 2003

“Letto a letto”
È stato avviato a Fermo il progetto “Letto a letto”, servizio di biblioteca itinerante che sarà attivo presso la divisione pediatrica dell’ospedale Murri. Nato dall’accordo tra l’amministrazione comunale e la Asl, il progetto, primo nelle Marche, prevede l’impegno da parte di un operatore di biblioteca a svolgere durante la settimana letture ad alta voce, letture animate e servizio di prestito per i piccoli utenti degenti all’ospedale. Il servizio rientra nell’iniziativa “Nati per leggere” promossa dall’Associazione culturale pediatri e dall’AIB che condividono l’importanza della lettura nella crescita del bambino anche all’interno di realtà difficili come l’ospedale.
Il resto del Carlino, settembre 2003

L’e-book entra nello scaffale delle enciclopedie
La casa editrice Motta on-line propone attraverso il proprio sito http://www.mottaeditore.it una banca dati di 220.000 lemmi, 14.000 illustrazioni e la possibilità di fare ricerche incrociate; l’enciclopedia digitalizzata è costantemente aggiornata anche attraverso un continuo arricchimento di informazioni e link a percorsi didattici su Web. L’obiettivo della casa editrice è quello di proporre alle famiglie che acquistano opere enciclopediche, contenuti editoriali digitali che diano un valore aggiunto. Alla base del progetto è stato istituito un osservatorio di studio che coinvolgendo 5000 famiglie e 1000 insegnanti ha messo in evidenza dati significativi sulla penetrazione di Internet nelle famiglie e nelle scuole, avviando un percorso che intende arrivare anche alla digitalizzazione dei testi scolastici.
La Repubblica, Affari e finanza, 30 giugno 2003

Un calendario dedicato alla Biblioteca Roncioniana
“I tesori della Roncioniana” sarà il titolo del calendario 2004 interamente dedicato alla Biblioteca Roncioniana dal gruppo bibliofili “Aldo Petri” di Prato. L’iniziativa valorizza attraverso le illustrazioni che segnano i mesi dell’anno, i locali della biblioteca, la più antica della città, istituita nel ’500, e il suo patrimonio. Sono riprodotti quindi uno scorcio aereo delle sale di lettura, i “globi terrestri” del 1541, le urne cinerarie etrusche oppure pagine con manoscritti e mappe tratte da libri preziosi posseduti dalla biblioteca.
La nazione, 10 ottobre 2003

E-book: il futuro può attendere?
Secondo le previsioni del mercato, nel 2005 gli e-book avrebbero definitivamente sostituito il loro precedente cartaceo, editare e-book era considerata un’esperienza che avrebbe coinvolto con il tempo sempre un maggior numero di pubblico; facendo un bilancio oggi quest’obiettivo incontra non poche resistenze. Non solo il rifiuto o ritrosia dei consumatori a leggere da uno schermo piuttosto che da una pagina, ma vanno considerati anche costi di realizzazione tecnologica spesso elevati. Nel mercato editoriale americano ci sono atteggiamenti contrastanti. Per quanto la quota di vendita di e-book non superi lo 0,2%, molte aziende continuano a lavorare a nuovi software che supportino la lettura dei libri digitali, altre hanno rinunciato o rimangono in attesa di qualche nuova strategia che possa far decollare l’e-book come strumento di uso quotidiano e comune.
La Repubblica, Affari e finanza, 22 settembre 2003

***

Dai comunicati ricevuti in redazione. Questo spazio è riservato a tutti coloro che vogliono mandare informazioni, comunicati e notizie:
aibnotizie@aib.it


Congresso nazionale BBS
Si è tenuto a Bellinzona, un tempo roccaforte del Ducato di Milano, ora ridente città del Canton Ticino, il Congresso nazionale dell'Associazione delle biblioteche, delle bibliotecarie e dei bibliotecari svizzeri (BBS), dal 10 al 13 settembre 2003, presso l’Espocentro e la Biblioteca cantonale. Tema: Qualità in biblioteca. Giuseppe Origgi, a nome del Comitato organizzativo, ha firmato l’introduzione al programma, un libretto redatto con fine gusto grafico. Numerosi i bibliotecari italiani invitati a presentare relazioni, fra cui: Gianmario Baldi, Alessandro Sardelli, Emanuela Rivetta, Marina Corbolante, Mauro Guerrini, Paolo Odasso, Corrado Pettenati, che ha tirato le conclusioni dei lavori. Diversi gli stand di imprenditori italiani. Ambiente familiare e insieme professionale. Interessanti le modalità di svolgimento: sedute plenarie e gruppi di lavoro tematici paralleli, a cui i partecipanti dovevano iscriversi per tempo. Molto bella la Biblioteca cantonale di Bellinzona, seppure già quasi satura di documenti; professionali e amichevoli i colleghi che vi lavorano, come altri bibliotecari svizzeri, con cui abbiamo condiviso momenti di confronto professionale e di distensione amichevole. Interessante l’Associazione Fahrenheit, che nel nome riprende temi letterari e cinematografici, e gioca sul significato dei termini: fahrenheit, fare notte, ovvero tirare a lungo la sera a parlare, magari davanti a un buon (e caro) bicchiere di vino prodotto nel Canton Ticino. Notizie sono disponibili al sito http://www.fahrenheit.org/congresso. I bibliotecari svizzeri saranno presenti a Bibliocom.

Mauro Guerrini

Soggettario di cinema e precinema
La Biblioteca “Luigi Chiarini” della Fondazione Scuola nazionale di Cinema - Centro sperimentale di cinematografia ha pubblicato, in collaborazione con la Biblioteca della Cineteca di Bologna e la Biblioteca internazionale di cinema e fotografia “Mario Gromo” del Museo nazionale del cinema - Fondazione Maria Adriana Prolo di Torino, il Soggettario di cinema e precinema, al fine di rendere omogenei i percorsi di soggettazione e di ricerca di materiali bibliografici inerenti al cinema e ad alcune discipline collaterali.
Tale pubblicazione ha comportato una preliminare comparazione dei soggettari in uso nelle tre biblioteche – parzialmente diversi per origine e per sviluppo storico – e un comune lavoro di revisione e di redazione, che ha richiesto non solo un approfondimento continuo della storia e della teoria del cinema ma anche un’attenta messa a punto concettuale e terminologica. Un’operazione che, naturalmente, non ha potuto evitare il confronto con le normative nazionali vigenti e le loro indicazioni. L’efficacia del Soggettario è stata testata dalle istituzioni ideatrici per un periodo di circa tre anni, al termine del quale si è pensato di procedere a una pubblicazione. È doveroso precisare che il Soggettario, per sua stessa natura, non deve essere considerato come un’opera compiuta e rifinita quanto una struttura in continuo sviluppo che richiede un dialogo costante con i fruitori.



Ministero per i beni e le attività culturali
Direzione generale per i beni librari e gli istituti culturali

Coordinamento degli assessori alla cultura delle regioni italiane e delle provincie autonome di Trento e Bolzano

Regione Toscana

IV Conferenza nazionale delle biblioteche
Le biblioteche e la trasmissione della conoscenza in un sistema articolato di competenze

Palaffari, Firenze, 5-6-7 novembre 2003



5 novembre

I Sessione: I manoscritti
Presiede: Claudio Leonardi (Fondazione Ezio Franceschini)

6 novembre

II Sessione: Libro antico
Presiede: Giovanna Lazzi (Biblioteca Riccardiana, Firenze)

III Sessione: Libro moderno
Presiede: GianBruno Ravenni (Direzione generale delle politiche formative e dei beni culturali, Regione Toscana)

7 novembre

IV Sessione: Cartografia e documenti musicali
Presiede: Luciano Scala (ICCU)

Tavola rotonda
Le biblioteche e la trasmissione della conoscenza in un sistema articolato di competenze
Coordina: Mario Luigi Torsello (Ministero per i beni e le attività culturali)

Presentazione del documento finale


Segreteria organizzativa
Start Project, Simona Fanti
Via Toselli, 73 – 50144 Firenze
Tel./fax 055.3200228
e-mail segreteria@startproject.com

http://www.cultura.regione.toscana.it/bibl/conferenze/trasmissione.htm

mgcorsi@yahoo.it
servoli@aib.it


CORSI, Maria Grazia. SERVOLI, Francesca. Parole chiave: biblioteche, bibliotecari = keywords: libraries, librarians. «AIB Notizie», 15 (2003), n. 9-10, p. 4-5.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2003-10-26 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n15/03-09keywords.htm.

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 9-10/2003