[AIB]AIB Notizie 09/2004
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 09/2004


SPECIALE Nati per leggere

A cura di Giovanna Malgaroli e Tito Vezio Viola

Introduzione

In un primo tempo avevamo pensato di poter dar conto, attraverso questo speciale, dello stato del progetto nella sua articolazione geografica e nel suo impatto quantitativo (numero dei soggetti promotori e dei destinatari interessati) a livello nazionale. Allo scopo abbiamo promosso un questionario sulla diffusione e sull'impatto dei progetti locali che però, mentre scriviamo, è ancora in corso di elaborazione. Per questo motivo a una successiva occasione il commento e la lettura critica di quanto emergerà da questa indagine.
Quindi, ciò che qui leggerete non ha lo scopo di rappresentare esaustivamente tutte le esperienze in corso, ma di offrire alcuni spunti di riflessione e confronto sugli aspetti qualitativi del progetto, in particolare dal punto di vista di noi bibliotecari, sulle motivazioni che lo sostengono, e sui possibili modi di realizzarlo. A queste istanze danno corpo i contributi di Maria Luisa Salvadori, Lucio Piermarini e i resoconti sui progetti locali.
A nostro modo di vedere ognuno dei contributi presentati evidenzia i legami forti con le biblioteche e con la loro funzione, suggerendo intriganti esplorazioni – anche professionali – su come Nati per leggere possa sempre di più costituire uno stimolo per creare, consolidare, rilanciare servizi che non ci sono, che si stanno sviluppando, o che hanno esaurito la carica necessaria a contagiare nuovi lettori.
Particolare rilievo per i contenuti politico-programmatici riveste l'intervento di Igino Poggiali, che fa finalmente chiarezza sul Protocollo d'intesa tra Nati per leggere e il MIUR per l'introduzione sistematica del progetto nelle scuole dell'infanzia.
Ci piaceva anche l'idea di raccogliere delle testimonianze su cosa può avere scatenato a livello personale l'incontro con Nati per leggere ; hanno questo senso il racconto dell'esperienza della mamma romana e del pediatra Domenico Cappellucci, e in parte, forse, anche la testimonianza di Alberto Petrucciani che abbiamo messo in testa a tutti i contributi per l'autorevolezza che la sua opinione assume per noi così come, pensiamo, per molti colleghi.
Il cuore dello speciale è dedicato alla selezione critica della produzione editoriale per bambini della fascia d'età 6-36 mesi, tema che ha coinvolto bibliotecari, pediatri ed esperti del settore nella tavola rotonda “A ogni libro il suo lettore, a ogni lettore il suo libro” svoltasi a Bologna lo scorso 16 aprile. Pubblichiamo in questa sede solo tre dei contributi presentati alla tavola rotonda bolognese: la revisione collettiva dell'intervento di Gigi Paladin, che mette a fuoco le caratteristiche del primo libro per bambini fino ai 12 mesi, la riflessione di Alessandra Faustini e Daniela Dalla Valle sui criteri di scelta di 10 titoli per bambini da 6 a 36 mesi, e il contributo della pediatra Stefania Manetti su un'esperienza concreta di selezione dei libri nella Penisola Sorrentina.
Nella sezione Ennepiellecosa trovate il catalogo dei prodotti nazionali per promuovere il progetto; da quest'anno ne fanno parte anche le edizioni speciali di albi illustrati di qualità a basso costo. Si tratta per ora dell'albo Dormi tranquillo, picccolo coniglio! pubblicato da Bohem Press Italia e dell'albo illustrato senza parole Solo tu mi vedi che Lapis Edizioni pubblicherà a breve. In entrambi i casi i libri sono proposti in un formato ridotto che in ogni caso non ne inficia la qualità e sono posti in vendita per i progetti locali NPL a 2 euro per copia.
Segnaliamo inoltre il primo libro NPL Guarda che faccia! commissionato a Giunti dal Gruppo di coordinamento nazionale. Si tratta di un cartonato di piccolo formato con le fotografie di volti di bambini colti con diverse espressioni, di stupore, rabbia, gioia, sottolineate dal corrispondente suono onomatopeico in sei lingue (italiano, arabo, inglese, serbo, spagnolo e cinese).
Tra le anticipazioni dei materiali promozionali segnaliamo infine il cd-rom multimediale La magia di un vascello veloce, realizzato dal gruppo di lavoro orvietano di cui riferisce Maria Luisa Salvadori più oltre.
Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo speciale, a partire dalla redazione di «AIB notizie».



MALGAROLI, Giovanna e VIOLA, Tito Vezio. Speciale Nati per leggere. «AIB Notizie», 16 (2004), n. 9, p. I.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2004-11-18 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n16/0409malgaroli.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 09/2004