[AIB]AIB Notizie 09/2004
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 09/2004


Leggere come gesto d'amore

Giuliana Zagra

Particolarmente denso questo «AIB notizie» che esce nei giorni di Bibliocom, ricco di contributi, tanto che se proviamo a contarle sono circa trenta le firme fra redattori e collaboratori che hanno partecipato alla sua stesura.
Il dossier di Nati per leggere , ospitato al suo interno, costituisce buona parte del numero e pur incentrandosi su un argomento che ha a che fare con la promozione della lettura - uno dei temi di fondo del nostro lavoro e che appartiene profondamente alla Associazione - ne allarga oltremodo i confini.
La collaborazione con altre associazioni nazionali operanti su base volontaria e senza fini di lucro, quali l'Associazione culturale pediatri e il Centro per la salute del bambino, e l’obiettivo NPL, «promuovere la pratica della lettura ai bambini fin dai primi anni di vita come opportunità fondamentale di sviluppo della persona», proiettano l’AIB fuori dai contesti ordinari e inseriscono la figura del bibliotecario in un team di lavoro che lo mette a stretto contatto con figure professionali inusuali e in un rapporto diverso con le famiglie.
Di Nati per leggere la nostra newsletter ha avuto modo di parlare in svariate occasioni, nel corso degli ultimi anni, cercando di mantenere un filo diretto con i responsabili del progetto e di fornire periodici aggiornamenti su quanto si andava facendo sul territorio o dicendo nei convegni specializzati, ma questa è senz’altro la prima volta in cui l’iniziativa appare in tutta la ricchezza delle implicazioni mostrando quanta strada sia stata compiuta in poco tempo.
Risulta evidente dalla lettura del dossier come Nati per leggere abbia avuto una diffusione a livello nazionale che va dal Piemonte alla Sicilia e abbia coinvolto con convinzione soggetti diversi, bibliotecari, pediatri, genitori, insegnanti, che hanno testimoniato il loro impegno anche partecipando alla realizzazione di questo stesso speciale.
Il progetto si presenta all’esterno con uno slogan che ne sintetizza il significato: Apprendere l'amore per la lettura attraverso un gesto d'amore: un adulto che legge una storia.
Sicuramente, come titola uno degli articoli di apertura del dossier, «Nati per leggere ci riguarda tutti», oltre che da bibliotecari, da genitori e da cittadini, e affonda le sue radici in quei valori profondi che possono ancora fare grande il nostro mestiere e la nostra associazione, come dare a tutti e in primo luogo ai bambini, le medesime opportunità di conoscenza, di crescita intellettuale e di scelta.

zagra.g@aib.it


ZAGRA, Giuliana. Leggere come gesto d'amore. «AIB Notizie», 16 (2004), n. 9, p. 3.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2004-11-18 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n16/0409zagra.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 09/2004