[AIB]AIB Notizie 10-11/2004
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 10-11/2004


Document delivery and interlending

Assunta Arte

L’obiettivo principale della Sezione è quello di estendere e migliorare le procedure di document delivery and interlending sia a livello nazionale che internazionale attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie e inoltre accrescere la cooperazione tra biblioteche e document suppliers.
La Sezione diffonde informazioni attraverso un sito Web, le newsletter, comunicazioni alle conferenze IFLA, organizza workshops, una conferenza biennale sul document delivery (ILDS Interlending & Document Supply International Conference) e coopera con organizzazioni internazionali per progetti in materia di document delivery.
Il piano strategico 2004-2005 prevede che l’'obiettivo primario della sezione è quello di estendere e migliorare la distribuzione di documenti ed il prestito tra biblioteche a livello nazionale ed internazionale con l'uso di nuove tecnologie e la cooperazione crescente fra le biblioteche ed i fornitori del documenti.
Le attività della Sezione supportano un certo numero di priorità professionali dell’IFLA, in particolare promuovere la condivisione delle risorse (promoting resource sharing)
La Sezione segue le seguenti attività: fornire accesso alle informazioni; sviluppo della professionalità in biblioteca; promuovere standard e linee guida; rappresentare le biblioteche nel marketplace tecnologico.
La sezione controlla gli sviluppi e fornisce le informazioni ai membri con un sito Web della sezione, un bollettino semestrale, i programmi ai congressi IFLA, i progetti cooperativi, le organizzazioni nazionali e internazionali. La sezione inoltre sorveglia il congresso biennale internazionale sulla fornitura di documenti e prestito interbibliotecario dell’IFLA (ILDS).
Ecco gli obiettivi in dettaglio:
1. Sviluppare un piano di transizione per le attività che precedentemente sono state formalmente discusse dall' ufficio IFLA per il prestito internazionale.
2. Offrire occasioni di formazione permanente agli individui che lavorano nel campo della fornitura di documenti e del prestito interbibliotecario.
3. Monitorare l'effetto delle risorse e delle pubblicazioni elettroniche sulla fornitura di documenti e sul prestito interbibliotecario.
4. Promuovere le attività della sezione tra biblioteche a livello internazionale.
Priorità professionali: promozione della condivisione delle risorse; sviluppo della professione in biblioteca; promozione di standard, linee guida di riferimento e delle buone pratiche.
5. Richiamare l’attenzione dei paesi in via di sviluppo sui servizi di fornitura di documenti e prestito interbibliotecario.
Per quanto riguarda la discussione del Midwinter Meeting (19-20 febbraio 2004), tenuta a Madrid in due sessioni alla Biblioteca nazionale di Spagna, è stata un vero successo sia per la presenza numerosa dei membri che per le modalità in cui si sono svolti i due incontri. I venti partecipanti hanno presentato il Country Report sulle tendenze e novità in materia di prestito interbibliotecario e document delivery nei propri rispettivi paesi di appartenenza.
Considerando che molta documentazione disponibile sul sito dell’IFLA relativa alla Sezione non è aggiornata in tempo reale, ritengo importante riferire alcuni punti salienti.
Circa l’IFLA Voucher Scheme, sono emerse alcune idee per migliorare lo schema e rendere i voucher più accessibili. Ad esempio, vendere alcune scorte alle associazioni, membri IFLA che potrebbero agire come agenti locali per ridurre le spese bancarie; cercare sponsor.
Attualmente non esistono linee guida per richieste ILL via posta elettronica. Lo Standing Commitee ha deciso di investire il sub-committee per elaborare delle linee guida che includano sia l’e-mail sia il fax.
Si è inoltre deciso di rivedere e aggiornare il Model Handbook for Interlending and Copying del 1991.
Il concetto di condivisione delle risorse tra biblioteche attraverso il prestito interbibliotecario esiste da sempre, ma solo di recente si sono formalizzate procedure di cooperazione. Il nuovo motto per le biblioteche non è più “costruire collezioni” ma “stabilire connessioni”. Uno dei prossimi temi della conferenza internazionale dell’IFLA sul document delivery and interlending sarà proprio Making library collection accessibile locally and worlwide.
L’esplosione della tecnologia implica una riflessione attenta sul discorso del copyright. Uno dei punti di discussione nell’ultimo incontro dello Standing Committee della Sezione è scaturito dal fenomeno che in Germania si è creato con il servizio offerto da SUBITO, un sistema sviluppato da un progetto promosso dal Ministero tedesco per la cultura e la ricerca. I servizi offerti da SUBITO erano indirizzati a quattro categorie di utenti: biblioteche, ricercatori, aziende, enti privati. Dal 20 settembre 2003 il servizio offerto da SUBITO è stato sospeso nei confronti di tutte le categorie ad eccezione delle biblioteche ed è attivo nel solo territorio di lingua tedesca, in attesa di definire un accordo con le case editrici. La questione nodale è che in Germania c’e’in atto una riforma della legislazione sul copyright e gli editori tentano di influenzarne il processo.
La situazione delle biblioteche universitarie e di ricerca in molti paesi del Terzo Mondo è abbastanza diversa da quella dei paesi industrializzati. La Sezione interverrà con progetti di formazione per questi paesi e molte istituzioni partecipanti alla Sezione ospiteranno direttamente personale nelle biblioteche di appartenenza per colmare il gap tra sviluppo e sottosviluppo.
Altro obiettivo interessante sarà quello di realizzare una mappatura delle biblioteche nazionali e delle biblioteche di ricerca che hanno reso fruibile il proprio patrimonio bibliografico sulla rete e monitorare di conseguenza i servizi di prestito e document delivery anche là dove non vi sono cataloghi online.

arte@area.pz.cnr.it


ARTE, Assunta. Document delivery and interlending. «AIB Notizie», 16 (2004), n. 10-11, p. III.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2004-12-19 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n16/0410arte.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 10-11/2004