[AIB]AIB Notizie 6/2005
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 6/2005


Parole chiave: biblioteche, bibliotecari
keywords: libraries, librarians

a cura di Maria Grazia Corsi e Francesca Servoli

Dalla ricerca nel Web per parole chiave sulla stampa quotidiana e su quella periodica nazionale e internazionale



Azalea: una biblioteca digitale sul cancro al servizio dei cittadini
Il 16 giugno scorso a Roma si è svolto il convegno "Azalea. Un sistema di conoscenza in oncologia a disposizione di pazienti e cittadini", organizzato dall'IRE (Istituto nazionale tumori Regina Elena) nel corso del quale è avvenuta l'inaugurazione della biblioteca digitale "Riccardo Maceratini" http://www.ifo.it/ifo.3b023f61.run. Cos'è esattamente Azalea? È una banca dati on-line di materiale informativo sul cancro (libri, opuscoli, articoli, schede, siti web descritti e valutati ed altro) destinato a malati, familiari e cittadini e realizzata dall'Istituto Regina Elena di Roma e dal Centro di riferimento oncologico di Aviano, ini collaborazione con altri sette istituti oncologici italiani. La banca dati non si limita a raccogliere informazioni e dati, ma ne garantisce la qualità attraverso un team di specialisti composto non solo da medici, epidemiologi e infermieri ma anche da psicologi e bibliotecari. Il materiale a disposizione è di carattere divulgativo e – dato importante in una realtà informativa quasi interamente anglofona – in lingua italiana, originario o tradotto, prodotto da associazioni no-profit e organizzazioni medico-scientifiche che hanno reso disponibile il proprio materiale informativo.
http://www.azaleaweb.it/pub/index
Corriere della sera, 17 giugno 2005

Riapre la Biblioteca dell'Abbazia di Farfa
Si è rinnovata la Biblioteca statale di Farfa e ha riaperto i battenti l'8 giugno scorso con la creazione di nuovi spazi, garantendo così un miglior servizio; all'inaugurazione è stato presentato il lavoro della completa inventariazione del patrimonio librario, compresa la catalogazione dell'archivio storico.
Il messaggero, 7 giugno 2005

In Toscana nasce il Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi
È nato presso la Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio un centro regionale per promuovere lo sviluppo delle biblioteche per ragazzi e per coordinarne le iniziative; esso nasce sulla base di una convenzione triennale tra il Comune di Campi Bisenzio e il Settore musei, biblioteche e istituzioni culturali della Regione: il centro erogherà alle biblioteche toscane diversi servizi, fra cui la compilazione e l'aggiornamento annuale di una bibliografia completa delle principali pubblicazioni in lingua italiana destinate all'infanzia e all'adolescenza consultabile in Internet, documenterà i progetti più significativi messi in atto nel settore, produrrà una newsletter elettronica con notizie di iniziative, siti web utili e le novità del settore. Il centro, finanziato dalla regione con 62 mila euro, si occuperà anche di attività di formazione per tirocini, stage, borse di studio destinate a bibliotecari e studenti universitari.
ASCA : Agenzia stampa quotidiana nazionale, 6 giugno 2005

La biblioteca del Conte Primoli
Il conte Giuseppe Primoli (1851-1927), più conosciuto come Gegè, è stato una delle personalità più affascinanti della società mondano-letteraria a cavallo tra Otto e Novecento. Discendente di Napoleone I, eccezionale fotografo della Roma fin de siècle, amico dei più importanti letterati e artisti del suo tempo, fu anche e soprattutto un raffinato bibliofilo, con una grande passione per Stendhal. Presso la Fondazione Primoli, nell'edificio che fu la sua residenza privata, istituita per testamento del conte nel 1928, si trova anche la biblioteca che oggi è aperta al pubblico e fra i suoi scaffali sono collocati circa 50 mila volumi: incunaboli, cinquecentine, molto materiale sui Bonaparte e, oltre ai fondi pervenuti successivamente come quello di Mario Praz, tanti libri con le dediche dei suoi amici: Gautier, Dumas figlio, i Goncourt, Zola e altre personalità letterarie. La biblioteca, che si trova all'interno di Palazzo Primoli (in cui sono ospitati anche il Museo Napoleonico e la Casa Museo di Mario Praz) è in via Zanardelli a Roma ed è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 17.
Il corriere della sera, 27 maggio 2005

Rallenta l’iter del Patriot Act
New York. Frena in Congresso l'iter per il rinnovo del Patriot Act, la legge speciale antiterrorismo varata negli Usa dopo l'11 settembre 2001. La Camera Usa ha bocciato un provvedimento del Patriot Act che avrebbe reso più facile per le autorità federali accedere ai registri di biblioteche e librerie in nome della tutela della sicurezza nazionale.
ANSA, 16 giugno 2005


Dai comunicati
ricevuti in redazione



Congresso BBS: Cooperazione senza frontiere
Dal 31 agosto al 3 settembre 2005 si terrà, a Basilea/Liestal, il Congresso dell’Associazione delle biblioteche e delle bibliotecarie e dei bibliotecari svizzeri (BBS).
Attorno al titolo “Cooperazione senza frontiere”, sono previste numerose manifestazioni che si svolgeranno nel nord-est della Svizzera, a Kembs, in Francia, e a Lörrach, in Germania. L’idea base del Congresso è incentrata sulla pratica: i partecipanti avranno modo di conoscere diversi esempi di collaborazione fra istituzioni e personale specifico, e potranno approfittare individualmente delle esperienze e dei contatti che questa opportunità offre. Gli incontri avverranno nelle biblioteche di lettura pubblica, nelle biblioteche universitarie e nelle biblioteche specializzate.
Il Congresso BBS offrirà pure la possibilità di visitare la nuova Biblioteca cantonale di Liestal, che ha recentemente aperto le porte al pubblico, e la nuova succursale delle Biblioteche pubbliche e di cultura generale ABG di Basilea.
Il programma generale riflette la vasta offerta culturale presente nella regione e costituisce una ragione in più per partecipare al Congresso di Basilea/Liestal.
Ulteriori informazioni sulla manifestazione, così come il programma generale e il formulario d’iscrizione, si possono trovare sul sito: http://www.bbs.ch, rubrica Congrès/Assemblée génerale.

Uno standard per le citazioni
Il Dublin Core Metadata Initiative Citation Working Group ha realizzato, dopo un lavoro di anni, una raccomandazione sulle citazioni: Guidelines for Encoding Bibliographic Citation Information in Dublin Core Metadata http://www.dublincore.org/documents/dc-citation-guidelines/.
Il working group non prende posizione tra i tanti formati per le citazioni che siamo abituati a vedere nei diversi periodici. La proposta prevede che da una parte sia inserita la citazione in testo piano, secondo i formati che ogni comunità scientifica ha sviluppato, dall'altra ci sia la stessa citazione in un formato leggibile via software. Per questo si propone di usare i metadati e le sintassi dei 'ContextObject' dell'OpenUrl 1.0 (le sintassi sono XML e Key/Value). Il working group ha pensato questa soluzione sopratutto come ulteriore identificativo dell'oggetto descritto, in seconda istanza chiede di applicarlo alle citazioni contenute dall'oggetto descritto.
AIB-CUR, 15 giugno 2005

CERTIDoc
AIDA ha completato la traduzione italiana del sito di informazione sugli scopi e sulle procedure relative alla certificazione europea delle competenze professionali dell’informazione-documentazione. Il sito del consorzio CERTIDoc, che costituisce il referenziale europeo alla base del processo di euro-certificazione, è visibile all’indirizzo http://www.aidaweb.it/euroguida/certidoc/it-frameindex.htm.
Leggiamo nella homepage: «Un certificato, un'etichetta, un marchio, un sigillo... sono "segni" di affidabilità, di qualità, di conformità a una carta o a un referenziale. Questa attestazione può riguardare: l'organizzazione di un'impresa (per esempio, la gestione di qualità secondo la norma ISO 9000 di gestione di qualità o il rispetto delle norme di sviluppo durevole); le caratteristiche di un prodotto o di un servizio (per esempio, il marchio di conformità alle norme di sicurezza degli apparecchi elettronici o alle norme dimensionali e di attitudine all'impiego dei mobili di un ufficio); le competenze di un individuo.
Un certificato di competenza attesta che il professionista certificato possiede le competenze richieste per esercitare correttamente il suo mestiere (a un determinato livello di qualificazione) ed è in grado di fornire le prestazioni che riguardano normalmente la sua professione e il suo livello. Diverse professioni hanno sviluppato un tale marchio di certificazione a livello nazionale, europeo o internazionale: i gestori di progetto, gli esperti di auditing, gli specialisti dell'analisi del valore, gli ingegneri... e gli specialisti dell'informazione-documentazione».

Biblioteca medica virtuale dell’Alto Adige
Sapere fa bene alla salute. Questo è l’obiettivo della biblioteca medica virtuale, il nuovo progetto di portale aperto on line, presentato il 16 giugno a Bolzano, dal Dipartimento di Sanità e Politiche sociali della Provincia autonoma di Bolzano.
Facilmente accessibili oltre 3600 riviste internazionali e le più utili banche dati del settore, tra le quali la Cochrane Library e Clinical Evidence, riservate agli operatori e agli studenti delle aziende sanitarie altoatesine.
Altre parti del sito Internet sono navigabili da chiunque; per chi si iscrive, un servizio gratuito di newsletter che informerà su novità, eventi e tematiche a carattere medico sanitario.
Prima esperienza del genere realizzata in Italia.
http://www.vmb.bz.it

Crolla un’ala della Biblioteca provinciale “De Meis” di Chieti
Un’ala della Biblioteca provinciale di Chieti è crollata lo scorso 2 giugno travolgendo la sala di lettura e il sottostante auditorium. Le aree danneggiate erano in corso di ristrutturazione e avevano anche ottenuto il nullaosta per la riapertura. Tra le macerie si stima si trovino circa 5000 volumi.
Gli operatori della Biblioteca di Ortona, che collabora da anni con la Provinciale di Chieti, hanno lanciato un appello affinché tutti coloro che hanno a cuore un così ricco patrimonio si rendano disponibili al suo recupero.
Si può segnalare la propria disponibilità presso la Biblioteca comunale al numero 085/9067233, iscrivendosi alla lista “gli angeli dei libri” e comunicando le proprie generalità, recapito telefonico e disponibilità di tempo.
AIB-CUR

Seminari sul libro antico e sui servizi delle biblioteche
Si sono tenuti a Siracusa, nella sede del Corso di laurea in Scienze dei beni culturali, due cicli di seminari, organizzati per il secondo anno consecutivo in collaborazione con la Sezione Sicilia dell’AIB.
I seminari hanno visto la partecipazione di studenti e di bibliotecari di tutta la Sicilia, e si sono tenuti nei mesi di aprile e maggio in orario pomeridiano.
Obiettivo dell’iniziativa era proprio quello di coinvolgere, accanto agli studenti, anche i bibliotecari e permettere loro di svolgere una serie di attività di aggiornamento nella sede propria, per vocazione, della formazione, appunto l’università, nonché di dare agli stessi studenti opportunità di scambio con il personale delle biblioteche.
Il corso di laurea, nuovo nel suo genere in Sicilia, al suo quarto anno di vita, ha sperimentato con successo la collaborazione con l’AIB/Sezione Sicilia, collaborazione che sarà certamente ripetuta per altri cicli di seminari negli anni a venire e per altri eventi ed iniziative sui temi del libro, della lettura, delle biblioteche.
Il ciclo di seminari Biblioteche e servizi ha ospitato, quali pregevoli relatori, Rossana Morriello (I sistemi bibliotecari d’ateneo), Giovanna Lopes (Il topo di biblioteca, ovvero l’interpretazione culturale come nuovo approccio alle biblioteche e ai musei), Daniela Di Donato Ebner (Biblioteche d’autore: definizione, caratteristiche e trattamento catalografico dei documenti), Giovanni Di Domenico (Lavorare per progetti in biblioteca). Il ciclo "Conservare e valorizzare i libro antico" ha visto invece l’ottima presenza di Lorenzo Baldacchini (I primordi del libro a stampa), Miriam Compagnino (Il progetto di censimento delle edizioni del XVII-XVIII secolo stampate tra Catania e Siracusa), Giuseppe Lipari (Il paratesto nelle edizioni siciliane antiche). (Simona Inserra)

Un saluto a due amici bibliotecari
Un caro saluto a due bibliotecari, fedelissimi dell’AIB, che dal 1° giugno sono in pensione: Paola Bertolucci e Dario D’Alessandro. Un grazie sincero per quello che hanno rappresentato per l’Associazione e per il prezioso contributo dato negli anni.

mgcorsi@yahoo.it
servoli@aib.it


CORSI, Maria Grazia. SERVOLI, Francesca. Parole chiave: biblioteche, bibliotecari = keywords: libraries, librarians. «AIB Notizie», 17 (2005), n. 6, p. 4-5.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2005-07-09 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n17/0506keywords.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 6/2005