[AIB]AIB Notizie 7/2005
AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 7/2005


Parole chiave: biblioteche, bibliotecari
keywords: libraries, librarians

a cura di Maria Grazia Corsi e Francesca Servoli

Dalla ricerca nel Web per parole chiave sulla stampa quotidiana e su quella periodica nazionale e internazionale



Storica scoperta a Innsbruck
Nella biblioteca universitaria di Innsbruck sono state ritrovate le copie di 130 lettere e altri scritti certamente attribuibili all'imperatore Federico II di Hohenstaufen (1194-1250) e del figlio Corrado IV (1228-1254). Autore della scoperta l'ex direttore pensionato della biblioteca: il ritrovamento è stato del tutto casuale dal momento che il carteggio era riunito in un piccolo volume pergamenato catalogato sotto la generica voce "Notule rhetoricales diverse". La biblioteca dell'Università di Innsbruck era in possesso del volume già dal '700, cioè da quando vi furono trasferiti gli archivi della Certosa di Allerengelberg in Val Senales, che a sua volta deteneva i preziosi documenti da almeno due secoli. Gli studiosi che hanno esaminato i carteggi definiscono «di enorme portata storica» il loro contenuto, necessario soprattutto per chiarire meglio alcuni aspetti della personalità e dell'operato di Corrado IV, che nella sua breve vita (morì a soli 27 anni) intrattenne rapporti politici e diplomatici con diversi regnanti europei, oltre al noto conflitto con il Papa Innocenzo IV, culminato nella scomunica.
Il tempo, 20 luglio 2005; Il mattino, 20 luglio 2005

La biblioteca del Mediterraneo sbarca a Mostar
La Regione Sardegna, tramite il suo Assessorato alla pubblica istruzione, ha allestito dal 17 al 28 luglio a Mostar (Bosnia Erzegovina) la mostra libraria "Biblioteca del Mediterraneo", un'esposizione di 600 libri che raccontano fiabe, avventure e storie per ragazzi in lingua albanese, slava, italiana, greca, sarda, tunisina e francese. La mostra è nata nello scorso decennio per promuovere il dialogo tra i paesi del bacino del Mediterraneo attraverso la lettura di testi rappresentativi delle diverse identità culturali che lo compongono. Tra le iniziative collaterali alla mostra sono stati allestiti dei laboratori di lettura per i bambini in età scolare e prescolare della città bosniaca.
ASCA, 14 luglio 2005

Nella casa del jazz di Roma anche una biblioteca
La casa del jazz è ospitata in una villa in viale di Porta Ardeatina 55 a Roma. All'interno c'è la biblioteca dove vi sono raccolte annate di riviste e libri sull'argomento di difficile reperibilità, ma anche lettere, riviste, fotografie e altro materiale proveniente da donazioni private. È di Lino Patruno, musicista e storico del jazz, il primo significativo lascito. La struttura, oltre alla biblioteca offre un bookshop specializzato, l'auditorium, la sala prove e registrazione, la sala archivio multimediale ed è visitabile su Internet all'indirizzo http://www.casajazz.it
Leggere: tutti, giugno-luglio 2005

Barilla inaugura una biblioteca gastronomica
L'industriale Paolo Barilla ha inaugurato, nei locali dell'Accademia di Parma, la biblioteca gastronomica dedicata alla storia e alla tecnica dell'alimentazione, con volumi risalenti anche al XVI secolo, di cui la maggior parte può essere richiesta in prestito utilizzando il sistema bibliotecario nazionale. La biblioteca è dotata di oltre 6500 volumi su tutti i temi dell'alimentazione che sono stati suddivisi, per facilitare la ricerca, in 870 sezioni. In Italia quella di Barilla è una delle più importanti biblioteche private dedicate alla gastronomia.
Leggere: tutti, giugno-luglio 2005

Il Ministero per i beni culturali crea un sito sull'editoria
Un osservatorio online sull'editoria e la lettura: è quanto si prefigge il nuovo sito http://www.ilpianetalibro.it, promosso dal MiBAC, che contiene diverse banche dati relative a case editrici e riviste di cultura e biblioteche. È inoltre possibile reperirvi notizie riguardanti i principali Saloni ed eventi legati al libro, oltre a numerose recensioni riguardanti le novità librarie del momento.
Leggere: tutti, giugno-luglio 2005

A scuola senza libri
Nasce negli Stati Uniti la prima scuola senza libri; dal prossimo anno infatti all’Empire High School, nei pressi di Tucson (Arizona) gli studenti useranno solo PC portatili.
I professori e i loro allievi saranno dotati di computer, con scheda wireless per navigare in Internet e ricevere attraverso la rete interna tutto il materiale didattico necessario.
Questa scelta permetterà di utilizzare le informazioni più aggiornate , superando l’uso dei libri tradizionali che molto velocemente diventano obsoleti.
La biblioteca della scuola rimarrà l’unico punto di riferimento con volumi da consultare.
Corriere della sera, 12 luglio 2005


Dai comunicati
ricevuti in redazione



Formazione: accordo AIDA-Università di Modena e Reggio Emilia
È stato varato un accordo-quadro fra AIDA e Università di Modena e Reggio Emilia per la progettazione e l'organizzazione di attività formativo-seminariali per bibliotecari e responsabili di biblioteca, di settore, di coordinamento. Il periodo previsto per le attività formative va dall'estate 2005 alla primavera 2006. I docenti per ora coinvolti sono Laura Ballestra, Fabrizia Bevilacqua, Piero Cavaleri, Valentina Comba, Maurella Della Seta, Antonella De Robbio, Lorenzo Ferro, Paola Gargiulo, Susanna Mornati, Ezio Tarantino, Maurizio Zani.
Il coordinamento delle attività è di Massimiliano Tosato (AIDA) e di Raffaella Ingrosso (UniModena). Alla pagina http://www.aidaweb.it/formazione/modena.html è pubblicato il programma generale dei moduli formativi, che sarà via via aggiornato con il procedere delle iniziative.

Thyplo & Tactus: Premio internazionale di letteratura tattile adattata
La Federazione nazionale delle istituzioni pro ciechi conferma la propria partecipazione al progetto europeo “Thyplo & Tactus”, prestigioso premio internazionale di letteratura adattata, nato per stimolare la creazione, la cooperazione, la ricerca e la produzione dell’editoria tattile a livello internazionale. Luogo d’incontro annuale di tutti gli autori europei di bozzetti tattili, il Premio premierà quest’anno i due album tattili più belli tra quelli in concorso, ma sarà anche un modo per offrire ai bambini non vedenti o ipovedenti splendidi album tattili con cui giocare e imparare. I libri tattili premiati, infatti, saranno distribuiti in Italia ad un prezzo ridotto rispetto i costi di produzione grazie ai finanziamenti congiunti della Commissione europea (Progetto Cultura 2000) e del Ministero francese della cultura (DDL). Con la collaborazione di “Les doigts qui revent” (Le dita che sognano), una casa editrice francese specializzata nella produzione e distribuzione di libri tattili, la Federazione nazionale delle istituzioni pro ciechi, non solo parteciperà alla commissione giudicatrice del Premio, ma promuoverà e distribuirà sul territorio nazionale gli album premiati a Tactus. Questo impegno di carattere internazionale deriva dalla consapevolezza dell’importanza che il libro riveste nello sviluppo del bambino, quale fonte imprescindibile di conoscenza, sperimentazione, gioco, condivisione e quindi integrazione sociale.
Curandone la traduzione in italiano e la trascrizione in Braille la Federazione darà la possibilità anche ai nostri bambini di godere di questi prodotti che sono stati appositamente pensati e realizzati per essere condivisi fra non vedenti e bambini normodotati, e darà al tempo stesso una immagine positiva di questi fanciulli con bisogni specifici, i quali sia all’interno dell’ambiente familiare che di quello scolastico sono una risorsa ed una ricchezza al pari degli altri. Il premio avrà luogo a Digione nei giorni 8 e 9 dicembre 2005. I due vincitori, oltre a ricevere un assegno simbolico di 600 euro, vedranno pubblicati e diffusi i propri lavori (tradotti in francese, inglese, italiano, tedesco, finlandese, ceco, olandese e polacco) in tutti i paesi europei. Le opere che concorrono per il premio dovranno essere inviate entro il 15 novembre 2005 a: Federazione nazionale delle istituzioni pro ciechi, Centro di produzione del materiale didattico, via C.T.Odescalchi, 38, 00147 Roma.

3° Convegno dell'Associazione biblioteche carcerarie
"Periferie nella città. Lettura e biblioteche in carcere"
23-24 settembre 2005, Treviso, Seminario vescovile, Piazza Benedetto XI

Il convegno vuole iniziare una riflessione che, analizzando i criteri esposti nelle Linee guida dell'IFLA, la cui traduzione sarà presentata in questa sede, cercherà di dare definizione dei possibili percorsi operativi per la costituzione di una biblioteca carceraria (finalità dei servizi, strategie per la costituzione e l'incremento delle collezioni, radicamento nel tessuto sociale degli Istituti di pena, riconoscimento del valore culturale e sociale da parte della società tutta) e per la formazione del bibliotecario carcerario. Verrà analizzato il quadro di riferimento istituzionale, per iniziare la discussione che porti al conseguimento di un protocollo d'intesa fra Ministero della Giustizia ed Enti territoriali al fine di predisporre un modello-tipo di convenzione, all'interno della quale siano individuati ed esplicitati obiettivi, criteri e standard del servizio bibliotecario da erogare ai detenuti.
Il programma del convegno è disponibile sul sito di AIB Veneto alla pagina http://www.aib.it/aib/sezioni/veneto/convabc.htm che verrà tempestivamente aggiornata con informazioni e documenti utili.

September Project
Il September project http://www.theseptemberproject.org incoraggia eventi pubblici sulla libertà, la democrazia e la cirradinanza nelle biblioteche nel periodo intorno all’11 settembre.
Esempi di eventi già organizzati sono pubblicati in rete: http://www.theseptemberproject.org/pastevents.htm.
Attualmente hanno aderito oltre 160 istituzioni in 13 paesi, Italia inclusa.
Per aderire all’iniziativa: http://www.drizzle.com/~klockner/cgi-bin/tsp/2005/venue.cgi

Svecchiamento e analisi delle raccolte
L'Ufficio Biblioteche della Provincia di Brescia ha recentemente pubblicato il volume Lo svecchiamento e l'analisi delle raccolte : revisione e aggiornamento del patrimonio librario, rielaborazione dei materiali proposti all'attenzione dei bibliotecari bresciani negli incontri promossi dall'Ufficio Biblioteche della Provincia di Brescia il 24 maggio 1995 e il 12 maggio 2003 curato da Giambattista Tirelli. L'opera verrà distribuita in ambito locale. Chi fosse interessato a ricevere la pubblicazione può richiederla tramite e-mail all'indirizzo: mmenni@provincia.brescia.it


Commissione Ragazzi
LEGGERE LEGGERI
Le biblioteche per ragazzi: tendenze e nuovi modelli
Favorire l’accesso: Riflessioni ed esperienze
21 settembre, Ferrara, Biblioteca Bassani

Le biblioteche pubbliche hanno da sempre, nel corso della propria storia, messo al centro l’impegno con il mondo della scuola e lo sviluppo dei servizi per bambini e ragazzi. In numerose realtà la sezione ragazzi ha rappresentato il punto di forza, il fiore all’occhiello dell’istituzione bibliotecaria, con il proprio contributo di attività, animazione, creatività, coinvolgimento.
Negli ultimi anni, il quadro si è evoluto e nuovi stimoli hanno portato la biblioteca, e con essa il servizio ragazzi, verso inedite sfide, verso una rivisitazione del proprio ruolo, nella consapevolezza che è necessario cercare di cogliere e interpretare al meglio i cambiamenti epocali della società dell’informazione.
Lo sviluppo delle reti, l’evolversi della comunicazione planetaria, la grande diffusione di Internet, tutto ciò ha modificato profondamente i connotati del servizio tradizionale e imposto un ripensamento delle strategie di servizio e delle modalità di approccio verso l’utenza.
Come ricordano le recenti Linee Guida per i servizi bibliotecari per bambini e ragazzi, «l’accesso alla conoscenza e alle ricchezze multiculturali del mondo, l’alfabetizzazione e la formazione permanente sono diventati la priorità della nostra società».
Proprio su questi temi intende esprimersi il convegno organizzato da IBC, Soprintendenza Beni Librari e documentari della Regione Emilia Romagna, Provincia di Ferrara – Assessorato alla cultura e Comune di Ferrara il 21 settembre presso la Biblioteca Bassani.
La giornata di studi vuole favorire da un lato la riflessione su questioni di portata generale, puntualizzando, dall’altro, il quadro delle esperienze e delle nuove attività, che tendono a creare condizioni sempre più favorevoli all’accesso.
Saranno portati all’attenzione le metodologie e gli strumenti (interfacce amichevoli, OPAC, siti web appositamente creati, ma anche campagne di comunicazione, carte delle collezioni e di servizio, progettazione di spazi sempre più a misura di bambino) necessari a favorire la sempre più attiva e ampia partecipazione da parte degli utenti alla vita della biblioteca.
Informazioni:
Patrizia Lucchini, Ufficio Biblioteche – Provincia di Ferrara
tel. 0532.299048
patrizia.lucchini@provincia.fe.it


mgcorsi@yahoo.it
servoli@aib.it


CORSI, Maria Grazia. SERVOLI, Francesca. Parole chiave: biblioteche, bibliotecari = keywords: libraries, librarians. «AIB Notizie», 17 (2005), n. 6, p. 4-5.
Copyright AIB, ultimo aggiornamento 2005-08-03 a cura di Franco Nasella
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n17/0507keywords.htm

AIB-WEB | AIB Notizie | Sommario fascicolo 7/2005