[AIB] AIB notizie 22 (2010), n. 4
AIB-WEB   |   AIB notizie   |   Sommario n. 4/2010

Da Genova a Torino

Gabriele De Veris

Aprile e maggio sono stati due mesi molto intensi per l'AIB, con la giornata di studi a Genova e la partecipazione al Salone del libro di Torino.

A Genova giovedì 15 aprile la biblioteca Berio ha ospitato "Destini incrociati. Identità della professione e identità dell'associazione", una giornata destinata a discutere le nuove sfide professionali e deontologiche della professione bibliotecaria, con particolare attenzione alla censura e alle sue manifestazioni che recentemente hanno trovato eco anche sui quotidiani, oltre che sulla stampa specializzata e su AIB-CUR.

Francesco Langella (Presidente AIB sezione Liguria) ha aperto la giornata, mentre Vanni Bertini (Comitato esecutivo nazionale AIB) ha introdotto e coordinato gli interventi di Carlo Revelli (già direttore delle Biblioteche civiche torinesi), Stefano Parise (Comitato esecutivo AIB), Mauro Guerrini (Presidente AIB) e Arne Upmeier (presidente della sezione giuridica del Deutschen Bibliothekverbands). Nel pomeriggio Claudio Leombroni (vicepresidente AIB) ha coordinato la tavola rotonda composta da Dagmar Gottling (Biblioteca Antonio Urceo Codro di Rubiera), Cecilia Cognigni (Biblioteche civiche torinesi), Giovanni Galli (Istituzione biblioteche del comune di Parma), Giuliana Casartelli (Commissione nazionale AIB Biblioteche pubbliche), con l'intervento in diretta di Corvo Rosso (alias Furio Sandrini) e delle sue vignette. Come anticipato dagli articoli del precedente numero di AIB Notizie, l'incontro di Genova nato dal clamore del dibattito dell'iniziativa "Due regine due re" a Genova e dell'intervento del sindaco di Musile di Piave sugli abbonamenti della biblioteca, e dalle successive riflessioni e prese di posizione costituiva un momento di confronto sull'identità della biblioteca pubblica e della professione bibliotecaria, le difficoltà per l'accesso alla professione e al riconoscimento del ruolo fondamentale della biblioteca come luogo di accesso alle informazioni e di diffusione della cultura. La partecipazione è stata numerosa e attenta, con vari interventi dal pubblico presente.

Al Salone del Libro di Torino domenica 16 maggio si è svolto l'incontro "La presenza invisibile": come i piccoli editori possono conquistare gli scaffali delle biblioteche (con Cecilia Cognigni, Roberta Ceraolo, Gianni Stefanini, Stefano Parise). Lunedì 17 si sono svolti due incontri in contemporanea: "Come la lettura sviluppa la mente. Dieci anni di Nati per Leggere in Italia: riflessioni, risultati e prospettive" (v. AIB notizie n.3); e "Biblioteche: memoria del futuro? A proposito del recente accordo Google books MiBAC". A questo incontro sono intervenuti Mauro Guerrini, Rosa Maiello, Antonia Ida Fontana, Andrea Angiolini (Editrice Il Mulino), Gino Mattiuzzo (Google Books Italia), Mario Ricciardi (Politecnico di Torino).

A seguire, sempre in parallelo, la premiazione dei vincitori del I premio nazionale "Nati per leggere" e le assemblee straordinaria e ordinaria degli associati. L'assemblea straordinaria motivata dalle necessarie modifiche all'art. 16 in conformità all'art. 21 del Codice Civile non ha raggiunto il quorum, e il CEN si è avvalso dell'art. 29 della Statuto per modificare ove necessario (art. 16 e art. 28) le parti del testo come indicato dal Codice Civile. L'assemblea ordinaria ha visto la presentazione dei bilanci e la relazione sulle attività svolte e in programma. Ricordiamo inoltre la bella mostra delle opere di Corvo Rosso. Genova e Torino sono stati due momenti importanti, con una partecipazione differente su cui ha inciso la contiguità dei due eventi che hanno avuto entrambi (grazie al lavoro dell'agenzia De Angelis) il pregio di trovare spazio sui quotidiani.

deveris@aib.it


DE VERIS, Gabriele. Da Genova a Torino. «AIB notizie», 22 (2010), n. 4, p. 11

Copyright AIB 2010-10, ultimo aggiornamento 2010-11-01 a cura di Ilaria Fava
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n22/0406.htm3

AIB-WEB | AIB notizie | Sommario n. 4/2010