[AIB] AIB notizie 22 (2010), n. 4
AIB-WEB   |   AIB notizie   |   Sommario n. 4/2010

Sessa Aurunca
Verso una nuova politica bibliotecaria

Maria Pia Cacace

Lo scorso 12 aprile 2010, la Biblioteca Diocesana "Leone XIII", in collaborazione con l'AIB Sez. Campania, e la Polidoro s.r.l. Comunicazione per i Beni Culturali di Sessa Aurunca (CE), ha messo a disposizione il suo pregiato patrimonio librario e documentario, per una iniziativa culturale del tutto nuova per la provincia di Caserta, ospitando la prima giornata di studi dal titolo: "Con abile uso di punzoni e matrici. Il libro al tempo della stampa tipografica" rivolta alla riscoperta e allo studio del libro antico, in particolar modo alla nascita della stampa e alle tecniche tipografiche.

L'evento, con la docenza tenuta da Anna Maria Vitale, delegato per il Libro antico AIB Campania, è inserito nell'ambito del progetto di conservazione e valorizzazione del patrimonio librario e archivistico della Diocesi di Sessa Aurunca, che da più di tre anni, è impegnata nel meticoloso lavoro di inventariazione dell'archivio e di catalogazione bibliografica del fondo antico, custodito dalla Biblioteca Diocesana "Leone XIII". Tutto ciò è stato possibile in quanto, periodicamente la biblioteca fa richiesta per i contributi rivolti alla gestione e alla tutela dei beni archivistici e librari, che consentono ai piccoli enti di interesse locale di mantenere attivi i servizi, creando spazio per collaborazioni professionali adeguate, ed essere in grado di proporsi con prodotti innovativi come la digitalizzazione del fondo librario antico, mediante l'utilizzo di apparecchiature tecnologicamente all'avanguardia, come lo scanner METIS.

Il faticoso lavoro di questi anni è stato sostenuto con perseveranza dal delegato diocesano per i Beni Culturali della Diocesi di Sessa Aurunca, don Carlo Fiorenza, e dal direttore della biblioteca don Roberto Guttoriello, che da sempre si è dimostrato sensibile alla salvaguardia del patrimonio della diocesi, inteso anche come bene della comunità e testimonianza della storia del territorio campano. Questo è stato un primo passo significativo per un rilancio del patrimonio storico artistico della città di Sessa Aurunca e della provincia di Caserta, e al contempo, dei servizi di promozione culturale, che vede la biblioteca al centro, delle svariate attività culturali portate avanti non solo dalla Diocesi di Sessa Aurunca, ma anche dall'amministrazione locale, e dalla Polidoro s.r.l., che si occupa dell'organizzazione e promozione dei servizi culturali, per gli enti locali pubblici e privati.

Al termine del seminario, i partecipanti sono stati affiancati da una guida esperta messa a disposizione dalla stessa Polidoro s.r.l., che ha accompagnato i visitatori attraverso una piacevole passeggiata storica, tra i monumenti e le strade più suggestive del centro storico di Sessa Aurunca. Un'occasione importante, voluta con forza dal presidente AIB sezione Campania e direttrice della Biblioteca Provinciale di Salerno Vittoria Bonani, che da tempo promuove una "politica manageriale" della professione bibliotecaria, e dalla Polidoro s.r.l., per tutti i bibliotecari e amanti dell'arte della Campania. Purtroppo questo segnale di apertura rivolta alla "nuova politica bibliotecaria" non è stato sentito dai bibliotecari casertani, che sono risultati del tutto assenti all'iniziativa, forse perché ancora inconsapevoli del potenziale posseduto dalle loro biblioteche, che possono diventare delle vere "officine", dove si possono "forgiare" ottime opportunità di integrazione, raccogliere e diffondere strumenti, idee, istruzione e linguaggi multiculturali, sintomo di una società che si evolve. Questa nuova politica bibliotecaria punta a mettersi al servizio dalla pubblica amministrazione, come un mezzo "neutro" che possa consentire di interagire direttamente col cittadino, entrando con determinazione nei progetti e nei programmi delle politiche sociali a ogni livello, attivare servizi, permettere alle giovani professionalità in ambito bibliotecario di poter emergere e di essere riconosciute come forze produttive all'interno della società. L'AIB Campania ha lanciato un seme nella provincia casertana, che sicuramente i bibliotecari e gli amministratori locali non tarderanno a coltivare e ad apprezzare, con la stessa tenacia e spirito di intraprendenza.

mp.cacace@polidoro.it


CACACE, Maria Pia. Sessa Aurunca. Verso una nuova politica bibliotecaria «AIB notizie», 22 (2010), n. 4, p. 16

Copyright AIB 2010-10, ultimo aggiornamento 2010-11-01 a cura di Ilaria Fava
URL: http://www.aib.it/aib/editoria/n22/0408.htm3

AIB-WEB | AIB notizie | Sommario n. 4/2010