«Bibliotime», anno VIII, numero 2 (luglio 2005)

Precedente Home Successiva



Barbara Fiorentini

I giornali degli stranieri. Alcune indicazioni per le biblioteche multiculturali



Introduzione

Il settore della stampa periodica straniera realizzata in Italia è ancora poco esplorato da parte di bibliotecari e documentaristi del nostro paese, anche se la nascita di biblioteche multiculturali - o di sezioni multiculturali all'interno di una struttura bibliotecaria - dovrebbe accrescere l'interesse per gli strumenti informativi orientati ai lettori stranieri.

L'importanza di queste pubblicazioni risiede nel fatto che sono prodotte in Italia e non importate da un Paese straniero, che vengono realizzate nella lingua del gruppo etnico di riferimento, e che spesso riportano anche pagine in italiano; esse dunque rappresentano uno strumento privilegiato d'integrazione, oltre che di diffusione di informazioni e di conoscenza.

Il target principale sono ovviamente gli stranieri di madre lingua ma, in seconda analisi, possono essere utili anche agli italiani (per lo più operatori del settore o studiosi di tematiche multietniche) desiderosi di conoscere il vissuto delle comunità straniere immigrate in Italia.

Il Gruppo di lavoro sulle biblioteche multiculturali dell'AIB [1] ha pubblicato on line numerosi e importanti documenti per prendere visione della realtà, in continuo sviluppo, della multietnicità in biblioteca. A mio avviso manca tuttavia un'attenzione specifica per tutte quelle pubblicazioni periodiche stampate in Italia in lingua straniera, ad opera e a vantaggio delle comunità immigrate; di seguito s'intende avviare uno studio su questo settore informativo, offrendo alcuni elementi di riflessione, insieme a una serie di dati relativi alle singole pubblicazioni.

I giornali degli stranieri

L'informazione, qualsiasi sia il supporto di erogazione (carta stampata, audio, video, web), rappresenta una risorsa fondamentale per lo straniero immigrato: è determinante non solo per l'integrazione sociale nel Paese ospitante, ma anche per il mantenimento di una rete di collegamenti con altri conterranei ugualmente immigrati. Difatti, se non riesce ad accedere a un'adeguata gamma di informazioni, lo straniero incontra ostacoli sempre maggiore nell'inserimento nel nuovo contesto sociale; ne conseguono situazioni di disagio e di emarginazione, come testimoniano tristi fatti di cronaca.

La produzione informativa multiculturale e multilingue ha lo scopo principale di diffondere notizie utili per la vita quotidiana in Italia, per consentire una più attiva e consapevole partecipazione individuale e collettiva. E' interessante notare come le esigenze informative degli immigrati si modifichino nel tempo: alcune popolazioni hanno deciso gradualmente di modificare il proprio progetto migratorio, che da transitorio è diventato definitivo; si sono così installati stabilmente nuclei familiari che man mano contribuiscono ad aumentare numericamente la presenza straniera in Italia, e sviluppano di conseguenza nuovi bisogni anche sul fronte culturale e informativo.

Lo straniero ha bisogno di orientarsi nel nuovo Paese che lo ospita: vuole e deve sapere come regolamentare la propria presenza, come imparare la lingua italiana, come trovare casa, come cercare lavoro, come inserire i figli nel sistema scolastico, ecc. Ma i bisogni non sono solo pratici: lo straniero infatti sente la necessità di conservare o recuperare (nel caso delle nuove generazioni) la propria identità culturale e l'attaccamento alla terra d'origine.

In questo contesto, il settore dell'informazione in Italia è caratterizzato da progetti orientati agli immigrati e/o gestiti da immigrati. Molte risorse vengono proposte in lingua italiana, ma quando gli stranieri vogliono comunicare con i propri conterranei, lo fanno attraverso la lingua madre: questa è la differenza fondamentale tra prodotti informativi gestiti da italiani per gli immigrati e quelli gestiti da immigrati per gli immigrati.

L'informazione per/degli immigrati in Italia passa attraverso la televisione e la radio (con programmi creati ad hoc), ma anche attraverso la carta stampata e internet. Per quanto riguarda la carta stampata, esistono varie tipologie di pubblicazioni: sul fronte della pubblicazione dei libri, prevale il recupero di testi pubblicati in lingua originale e riproposti in Italia, a vantaggio degli immigrati e degli italiani che desiderano avvicinarsi alla cultura di un determinato popolo.

In merito ai periodici, esistono pubblicazioni di prestigio, dalle finalità scientifiche o di documentazione, ma anche bollettini di servizio, riviste di comunità, guide alla legislazione, guide ai servizi, etc. La varietà informativa tende a soddisfare un target piuttosto ampio: non solo gli immigrati, ma anche operatori del settore e gli studiosi italiani.

I prodotti editoriali degli immigrati per gli immigrati sono i meno conosciuti e i meno diffusi, ma certo più importanti per gli stranieri stessi. Solitamente si tratta di pubblicazioni periodiche in cui è fortissima la presenza dell'editoria individuale e associativa.

In questo contesto, l'informazione periodica su carta generalmente ha due tratti distintivi:

Si tratta per lo più di iniziative autogestite, incentrate sulla promozione culturale nel senso più ampio, legate ad una singola comunità immigrata. Spesso viene utilizzata, accanto alla lingua d'origine, anche quella italiana. In questo modo la pubblicazione diventa occasione:

La presenza dei giornali degli stranieri in Italia

La stampa della maggior parte delle testate etniche in Italia è gestita da un'unica società, Etnocommunication s.r.l.[2], la quale si occupa anche della raccolta di pubblicità e della distribuzione dei periodici. Per quanto riguarda queste testate, la distribuzione esclusiva per le biblioteche è gestita dall'Editrice Bibliografica. Le tariffe di abbonamento e le informazioni su tiratura e uscita dei singoli titoli sono disponibili anche in Internet all'indirizzo <http://www.bibliografica.it/catalogo/stranieri.htm>. Le redazioni delle altre testate sono raggiungibili tramite lo specifico sito web o altro recapito.

Le testate 'extracomunitarie' che si stampano in Italia usano almeno 15 lingue diverse: romeno, arabo, albanese, ucraino, cinese e tutti gli altri idiomi delle comunità più rappresentate. Secondo i dati diffusi a fine 2004 dall'Osservatorio media etnici della Isi Etnocommunication, la tiratura complessiva è di 250mila copie.

Di seguito presentiamo un censimento delle pubblicazioni periodiche 'straniere' pubblicate in Italia , proponendo anche una selezione di informazioni conoscitive.

Africa

TITOLO

LINGUA

TIRATURA

NOTE

Africa News

inglese

10.000 copie

Nato nel 2002, è un mensile d'informazione dedicato alle comunità dell'Africa subsahariana.

Africa Web

 

 

Mensile dedicato alla comunità africana anglofona

African Nouvelles

francese

10.000 copie

Mensile dedicato alle comunità francofone dell'Africa Sub-Sahariana

African societies

Italiano/inglese/francese

 

Mensile on-line curato dal Comitato permanente per l'Africa del gruppo CERFE, associazione di ricercatori/trici che si propongono di realizzare un programma di ricerca scientifica diretto ad acquisire conoscenze sull'attuale situazione del pianeta dal punto di vista della società umana.

African Trumpet International

Inglese, francese, italiano

20.000

Mensile socio-politico in 3 lingue. On line alla URL: <www.africantrumpetinternational.com>

Afrofootball

 

 

Mensile sportivo dedicato all'Africa calcistica

Echo News

inglese

10.000

Mensile di cronaca dedicato alla comunità africana anglofona.

Albania

Bota Shqiptare

Albanese

3.000

Nato nel 1999, è un quindicinale degli albanesi in Italia. On line alla URL: <www.botashqiptare.net>

Noi Albanesi in Italia

Italiano, albanese

4.000

Mensile. Si tratta di un contenitore di notizie provenienti dalle associazioni albanesi in Italia, dal Consolato Generale

Albanese di Milano, dall'Ambasciata Albanese a Roma e dall'Associazione Imprenditori Italiani in Albania, sono

presenti articoli di studiosi e manager.

Shqiptari i Italise

Albanese

10.000

E' un mensile creato per informare le comunità albanesi in Italia (il secondo gruppo di cittadini stranieri, dopo quello marocchino), sulle novità in tema di normativa dell'immigrazione, sulle realtà della vita quotidiana degli albanesi in Italia, sulle attualità provenienti dai Balcani. On Line alla URL: <www.botashqiptare.net>

America Latina

TITOLO

LINGUA

TIRATURA

NOTE

El Chasky

Italiano, spagnolo

500

Mensile. Nato come espressione e necessità della comunità latino-americana, contiene un editoriale, una sezione di notizie denominata "Percorrendo Latino America", le normative italiane in materia d'immigrazione, lo sport

latino-americano e le lettere, in ultima pagina pettegolezzi sulla comunità latino-americana residente in Italia.

Expreso Latino

Spagnolo

20.000

Mensile in lingua spagnola, di notizie e reportage dall'America Latina e d'informazioni utili rivolte alla comunità latinoamericana immigrata in Italia. On line alla URL: <www.expresolatino.it>

Infoinmigrante Latino

Spagnolo

 

Viene distribuito gratuitamente ed ha per obiettivo informare tutti gli stranieri che parlano spagnolo

Los Andes

Italiano, spagnolo

5.000

Mensile di informazione e cultura latino-americana, Los Andes nasce nel 2002 a Genova, in lingua spagnola e contando 20 pagine in bianco e nero. Oggi viene distribuito a Parma, Milano, Bergamo, Torino, Roma

Brasile

L'unico periodico censito è "Mundo Brasil", pubblicato nelle lingue italiano e portoghese. E' un mensile, con tiratura di 10.000 copie. Questa rivista nasce dall'idea della direttrice editoriale sull'onda dalle sue precedenti esperienze giornalistiche sia in Brasile che in Italia. On line alla URL: <utenti.lycos.it/brasil2000/W.html>.

Cile

"El carrete de la sera", è un mensile in lingua spagnola rivolto soprattutto ai i residenti cileni in Italia. On line alla URL: <www.carrete.org/>

Cina

TITOLO

LINGUA

TIRATURA

NOTE

Europa Cina News

Cinese

3.000

Bisettimanale. Il giornale, 20 pagine di notizie dal mondo, politica italiana, informazioni di servizio e pubblicità di attività commerciali cinesi, è il prodotto dell'esperienza di una giornalista cinese, già creatrice della casa editrice Multimedia.

Il Tempo Europa Cina

Cinese

9.000

Bisettimanale dedicato alle comunità cinesi in Europa e in Italia

La Cina in Italia

Italiano, cinese

n.c.

Mensile, Pubblicato con l'intento di favorire la comunicazione tra italiani e cinesi, cerca di facilitare l'inserimento di questi ultimi nella comunità italiana, permettendo loro allo stesso tempo di mantenere un legame con il paese d'origine.

La Nuova Cina

cinese

3.000

Il giornale è legato all'Associazione generale di commercio italo-cinese (Yidali huaqiao zong shanghui). Esce dal marzo 1999, viene pubblicato a livello nazionale cinque volte la settimana: dal martedì al sabato.

Zhong Yi Bao

Cinese, italiano

2.000

Mensile. La rivista, decollata con un progetto del Ministero Affari Esteri, contiene un notiziario sui fatti di maggior rilievo in Cina, argomenti di cultura generale, interviste a intellettuali cinesi di passaggio in Italia, traduzioni in italiano di articoli usciti nel numero precedente ed uno spazio dedicato alle lettere.

Filippine

E' "Ako ay Pilipino" la prima e l'unica pubblicazione edita in Italia per cittadini filippini. Riporta notizie sugli avvenimenti, le problematiche e le necessità dei Filippini in Italia. Mensile, ha una tiratura di 5.000 copie. Lingue: inglese e tagalog.

Paesi Arabi

TITOLO

LINGUA

TIRATURA

NOTE

Al barid

Arabo

10.000

E' un mensile di formato tabloid di 24 pagine a colori. Si interessa di informazioni politiche, sociali e dell'Europa

Al Maghrebiya

Araba

20.000

E' il primo ed unico giornale destinato alla comunità straniera più numerosa in Italia: la comunità magrebina (Marocco, Algeria, Tunisia) - circa 300 mila presenze. Mensile.

Al Manar

Arabo, italiano

Si definisce un piccolo tentativo di reagire al "vuoto culturale" e alla difficoltà che incontra la comunità araba nel far sentire la propria voce a Trento. Suddiviso in due parti, una in arabo e una in italiano, tratta di cultura ed informazione, ospitando testimonianze di persone con esperienza nel volontariato, nel mondo dell'immigrazione e della multiculturalità.

Al morscid al arabi

 

 

Mensile culturale islamico e sociopolitico. Tratta essenzialmente tematiche religiose.

Anbamed

Arabo

 

Quotidiano. In arabo significa notizie dal Mediterraneo. L'idea del servizio stampa è nata dalla consapevolezza dell'assoluta importanza delle fonti per un'informazione corretta e il più possibile oggettiva. In controtendenza con l'unidirezionalità del flusso di informazioni dal Nord verso il Sud del mondo, l'agenzia intende dare visibilità alle notizie provenienti dal versante Sud

Assadakah finestra sul Mediterraneo

Italiano, arabo

4.000

Testata mensile di 38 pagine in arabo ed italiano, con inserzioni pubblicitarie. Si occupa di politica economia e cultura, con notizie dai paesi arabi e dall'Italia. Viene distribuita presso le ambasciate, nelle linee aeree arabe e in alcune librerie romane. On line alla URL: <www.assadakah.it>

Hiwar / dialogo

Arabo

1.500

È un mensile d'informazione nato, afferma il suo direttore, per "combattere la disinformazione sull'Iran". On line alla URL: <www.ildialogo.net>

Hiwarat

Arabo

 

Rivista del dialogo interculturale, così si autodefinisce questo bollettino consultabile su sito internet: <www.arabroma.com>.

NUR

Arabo

10.000

Si propone di rispondere alla necessità di conoscere meglio l'Italia da parte degli stranieri di lingua araba (immigrati, turisti, imprenditori) che si trovano stabilmente o occasionalmente nel nostro Paese.

Pagina dedicata

Arabo, francese

6.400

Bisettimanale. Si tratta di una pagina dedicata alla comunità araba che ospita informazioni di servizio, notizie sulla vita degli stranieri e cronaca.

Vox.it

Arabo, italiano

30.000

Mensile. Si tratta di due pagine all'interno di una pubblicazione universitaria che contengono pubblicità, foto e notizie culturali sul mondo islamico. Vox.it è realizzata in collaborazione con un'associazione italo-araba, da tempo desiderosa di gestire un proprio spazio editoriale

 

Persia

"Lettera persiana" è un mensile d'informazione nato, afferma il suo direttore, per "combattere la disinformazione sull'Iran". Ha una tiratura di 1500 copie. On line alla URL: <www.letterapersiana.it>.

Perù

"Las Americas" è un giornale che nasce sulla scia dell'esperienza di "El Peruanito", piccolo giornale pubblicato dal 1994 al 1996 e incentrato in modo particolare sul Perù e sull'immigrazione peruviana a Milano. Bimestrale, viene pubblicato in spagnolo. La tiratura è di 5.000 copie.

Polonia

"Nasz Swiat" è un mensile, con tiratura 12.000 copie. Nasce per provvedere alla forte esigenza d'orientamento da parte della comunità polacca immigrata in Italia nel periodo di transizione della Polonia verso l'Unione Europea. Grande attenzione viene dedicata alla condizione femminile. Ampio spazio trova l'attualità in Polonia.

Portogallo

"Agora Noticias", in lingua portoghese (tiratura: 10.000 copie), è l'unico giornale in lingua portoghese venduto ad oggi in Italia. Mensile d'informazione dedicato ai brasiliani e agli africani di lingua portoghese residenti in Italia.

Rom

"Thèm Romanò" è un trimestrale (tiratura: 5.000 copie) pubblicato in italiano e romanì. Questa pubblicazione, nata come periodico informativo di un gruppo di Rom che nel 1990 si è costituito in associazione, si é trasformata in breve nella voce dei Rom e Sinti. On line alla URL: <web.tiscali.it/themromano/>.

Romania

"Gazeta romanesca" è un periodico quindicinale in lingua rumena ed italiano. E' nato nel 2001 e ha una tiratura di 20.000 copie.

Russia e Ucraina

"Forum ed. Russia" è l'unico quindicinale in tre lingue: russo, ucraino e italiano. E' nato in Italia nel 1999 ed è indirizzato a tutti i russi ed ucraini residenti in Italia. Tiratura: 20.000 copie. On line alla URL: <www.forumpress.it>.

Senegal

'Les nouvelles du pays' : questa pubblicazione si concentra esclusivamente sulle notizie dal Senegal, soprattutto di natura sociale e religioso, e sulle notizie della comunità senegalese. In lingua francese è un mensile con una tiratura di 8.000 copie.

Subcontinente indiano

TITOLO

LINGUA

TIRATURA

NOTE

Azad

Urdu

10.000

Mensile d'informazione dedicato ai pakistani residenti in Italia

Il Dhumcatu

Italiano, bengalese, inglese

4.000

Nato come prosieguo dell'esperienza di Dark News, un mensile che usciva dal 1995, Il Dhuumcatu ha lo scopo di sopperire alla carenza di informazioni sui temi legati all'immigrazione da parte della stampa, nonché di approfondire argomenti sia di carattere culturale che di natura legale ed amministrativa

Lakhiru

cingalese

10.000

Primo tabloid cingalese pubblicato in Italia. Mensile.

Punjab Express

punjabi

10.000

Mensile. Si rivolge alla comunità indiana più importante in Italia: quella punjabi o sikh, concentrata soprattutto nell'Italia settentrionale. Scritto interamente in punjabi, il mensile porta notizie utili per la comunità in Italia. Le notizie da casa riguarderanno l'India in generale, con attenzione particolare all'India settentrionale.

Romer somoy - tempo di Roma

Bengalese

n.c.

Mensile. Cinquanta pagine per informare i cittadini del Bangladesh degli avvenimenti politici, e non solo, del loro Paese.

Altri periodici in Internet

Per quanto riguarda le versione on line dei periodici stranieri citiamo due esperienze ben riuscite.

"Ethnoland" è una rivista multietnica bimestrale di informazione e di servizio curata da Otto Bitjoka e da Edgar Meyer, a Milano. Pubblicata in tre lingue dedica spazio a: politica, temi sociali, immigrazione, cultura, musica etnica, informatica, lavoro, cucina, notizie e approfondimenti dall'Italia e dal mondo. La rivista ha una ricca versione on-line (<http://www.news.ethnoland.it>).

Inoltre: "Stringer.it" (<http://www.stringer.it/>). E' un mensile di informazione sul subcontinente indiano Mensile on-line. Raccoglie notizie sull'Asia, con un occhio particolare al subcontinente indiano. Servizi molto curati, reportage, inchieste e numerosi link offrono un'informazione dettagliata e diretta.

Considerazioni finali

Come si è visto, il panorama delle pubblicazione periodiche in lingua straniera pubblicate e distribuite in Italia è ampio e articolato, che aiuta senz'altro a comprendere la ricchezza della presenza straniera nel nostro paese e il bisogno forte di integrazione sociale e culturale per tutti gli stranieri; difatti, oltre alla necessità di integrazione, persiste il bisogno di conservare la memoria della propria cultura d'origine e il legame con l'attualità della propria patria.

La presenza di questi periodici nella biblioteche italiane ha una duplice valenza: da un lato noi italiani possiamo avvalerci di validi strumenti per conoscere da vicino le culture dei cittadini stranieri con i quali condividiamo il vivere sociale; dall'altro gli stranieri possono trovare nella biblioteca un luogo d'incontro e un punto di riferimento per aggiornarsi sulla propria comunità d'origine e sulla comunità che li ospita.

Molti di questi periodici vengono pubblicati nella doppia versione, cartacea e on line; Internet occupa un ruolo importante nella comunicazione per i migranti, consentendo un'informazione più veloce, immediata e a basso costo.

E' interessante notare come non solo le versioni elettroniche di questi periodici, ma anche i portali dedicati alle comunità straniere in Italia [3], vengano curati con grande attenzione, non solo nei contenuti ma anche nella forma e nella parte grafica. Per le nostre biblioteche sarebbe utile prendere in considerazione anche queste fonti elettroniche che riportano informazioni e approfondimenti non solo in lingua italiana ma soprattutto in lingua straniera.

Barbara Fiorentini, Biblioteca - Università Cattolica del Sacro Cuore (Piacenza) , e-mail: barbara.fiorentini@unicatt.it


Bibliografia e fonti

Note

[1] Le pagine web del Gruppo sono all'indirizzo <www.aib.it/aib/commiss/mc/mc.htm>.

[2] Per maggiori informazioni segnalo il sito web <www.etnocommunication.com>.

[3] Si veda ad esempio il portale della società civile dei musulmani d'Italia, alla URL: <www.musulmaniditalia.com>.




«Bibliotime», anno VIII, numero 2 (luglio 2005)

Precedente Home Successiva


URL: http://www.aib.it/aib/sezioni/emr/bibtime/num-viii-2/fiorenti.htm