[AIB] AIB. Sezione Toscana. Bibelot, n. 1 (1999)
AIB-WEB | Home page Toscana | Bibelot | Indice di questo numero

Pubblichiamo il programma della Regione Toscana "Strumenti di integrazione e comunicazione tra le reti bibliotecarie toscane"

REGIONE TOSCANA: PROGRAMMA ATTIVITA' 1999

di Maurizio Vivarelli - Regione Toscana - Ufficio biblioteche, beni librari e attività culturali

In data 13 aprile 1999, con deliberazione del Consiglio Regionale n. 86, è stato approvato il programma per il 1999 del progetto di iniziativa regionale "Strumenti di integrazione e comunicazione tra le reti bibliotecarie toscane". La finalità generale del progetto rimane quella di costituire le condizioni per l'accesso, da qualunque punto del territorio regionale, alla totalità delle risorse informative e documentarie presenti nel sistema delle biblioteche toscane, e di utilizzare l'articolazione organizzativa delle reti bibliotecarie locali come condizione di accesso a risorse informative e documentarie nazionali ed internazionali. Il perseguimento di questa finalità si sostanzia nella realizzazione di un MetaOpac, localizzato su un server della Regione, per la ricerca integrata sui cataloghi (Opac) delle reti bibliotecarie toscane, utilizzando l'infrastruttura della Rete telematica regionale. Il MetaOpac, sviluppato a cura del CNUCE di Pisa, prevede l'utilizzazione del protocollo standard di procedure ANSI/NISO Z39.50 (Information retrieval service definition and protocol specification for library application), per l'attivazione di un modello di procedure per i servizi di prestito interbibliotecario e di fornitura documenti (ILL & DD). E' stato predisposto, con il coordinamento degli uffici regionali, un protocollo di procedure per il prestito interbibliotecario e la fornitura di documenti, anche su supporto digitale.
Il protocollo prevede l'attivazione di:

La sperimentazione di queste modalità di circolazione dei libri e dei documenti sarà attivata a partire da ottobre 1999, con la partecipazione delle seguenti istituzioni ed aree di cooperazione:

E' stato concertato un modello organizzativo che prevede l'individuazione, in ogni area di cooperazione, di una biblioteca centro-servizi. Presso questa biblioteca saranno appunto resi disponibili servizi specialistici di prestito interbibliotecario e fornitura documenti:

Con la mediazione delle biblioteche centro-servizi sarà dunque resa disponibile, ad ogni utente delle biblioteche delle aree di cooperazione partecipanti alla sperimentazione, la possibilità di accedere ai più efficaci servizi di prestito e fornitura documenti attualmente disponibili.
E' infine prevista la predisposizione di una Carta dei servizi di prestito di cui proporre il graduale utilizzo su tutto il territorio regionale.
Nel quadro delle attività del 1999 sono inoltre previste inoltre altre linee di intervento, di seguito riassunte:


Copyright AIB 1999-05-15, ultimo aggiornamento 1999-05-15 a cura di Vanni Bertini
URL: http://www.aib.it/aib/sezioni/toscana/bibelot/b9901a.htm

AIB-WEB | Home page Toscana | Bibelot | Indice di questo numero