Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Variazioni al Bilancio di Previsione 2012 e Programma delle Attività

Sommario

Bilancio preventivo (apre un file PDF)

Cari associati,

il bilancio di previsione per l’esercizio 2012 è stato approvato a Roma il 18 novembre scorso, ottemperando alle nuove previsioni statutarie che ne prevedono l’approvazione entro il 30 novembre dell’anno precedente. La relazione di accompagnamento individuava due linee d’azione entro le quali sviluppare l’attività associativa: il contenimento delle spese generali e di struttura da un lato e il rilancio dell’attività politica e tecnico scientifica dall’altro.

Tali previsioni, che qui si richiamano e confermano integralmente, possono ora essere meglio precisate nella loro dimensione quantitativa a fronte dei risultati dell’esercizio 2011, che a novembre si potevano supporre ma non conoscere con esattezza.

Se il 2012, come è stato sottoscritto dall’Assemblea generale, dovrà essere “l’anno del rilancio”, attraverso l’inversione di tendenza che negli ultimi anni ha visto diminuire costantemente il numero degli iscritti, il consolidamento dell’attività politica e il rinnovamento dell’editoria e della formazione, è necessario che tale volontà si saldi a un atteggiamento di attenzione nei confronti degli equilibri economici dell’associazione, messi alla prova dai due passivi di esercizio accumulati nel 2010 e 2011.

Nelle pagine che seguono si descrivono puntualmente gli interventi correttivi che il CEN sottopone all’Assemblea Generale degli Associati riunita a Torino, dopo aver acquisito il parere positivo del CNPR, come previsto dal nostro Statuto. Essi tengono conto sia delle variazioni intervenute a seguito dell’approvazione del Bilancio 2011 sia delle novità emerse nel primo quadrimestre del 2012, che impongono di prevedere nuove iniziative politiche o di modificare, precisandoli, i contorni di alcuni progetti.

Il CEN non ritiene di dover proporre, per il 2012, una modifica del riparto delle quote associative fra Nazionale e Sezioni, perché ciò costringerebbe a rielaborare tutti i bilanci delle sezioni. Tale intervento, unitamente alla possibilità di rivedere i criteri di suddivisione di alcuni costi generali e di rimodulare l’entità delle quote associative, sarà oggetto di condivisione fra CEN e CNPR in occasione della stesura del Bilancio di previsione per l’esercizio 2013.

VARIAZIONI NEI RICAVI

Quote sociali

La previsione di entrata è stata adeguata ai risultati del consuntivo 2011. Il mantenimento del medesimo numero di iscritti rappresenta l’obiettivo minimo per il 2012.

La variazione comporta una diminuzione della previsione complessiva di entrata di EUR 18.175, di cui EUR 7.465 a carico del Nazionale e EUR 10.710 a carico delle Sezioni.

Variazioni relative alle quote sociali

Contributi

L’AIB ha chiesto di essere ammessa al contributo ordinario annuale dello Stato per gli istituti culturali, secondo quanto previsto dall’art. 1 della L. 534/1996. L’ammontare del contributo atteso è pari a EUR 25.000. E’ stata previsto un ricavo per l’iniziativa BiblioPride 2012, decisa dal CEN ad aprile, pari a EUR 2.500 derivante da contributi e liberalità da terzi.

Variazioni nei contributi ricevuti

Campagne di promozione

La previsione di entrata per l’affitto della mostra “Se leggere non è il tuo forte fanne il tuo debole“, collegata alla campagna nazionale “Le biblioteche fanno bene alla lettura” è ridotta a EUR 1.500 per via della difficoltà a trovare acquirenti sperimentata nel primo trimestre dell’anno. E’ stata prevista l’iniziativa Carta del Lettore, progetto che dovrà essere approfondito insieme con alcuni librai nel corso dell’anno, per il momento senza budget.

Pubblicazioni

La riorganizzazione del comparto editoriale, e in particolare della produzione di pubblicazioni monografiche, iniziano a produrre gli esiti sperati ed a produrre esiti positivi. Nel corso del 2012 si prevede la pubblicazione di 7 titoli (a fronte dei 2 del 2011), alcuni dei quali già in avanzato stato di preparazione. È quindi possibile modificare al rialzo la previsione complessiva di entrata a favore del Nazionale per EUR 25.000 per quanto riguarda “monografie vendita”, mentre sono state riviste leggermente al ribasso la rivendita delle pubblicazioni non AIB (edite dalla Bibliografica e che vengono appositamente acquistate).

La riconferma da parte della famiglia De Gregori del finanziamento al premio omonimo comporta anche il versamento di un contributo pari a EUR 1.500 a sostegno della pubblicazione.

Per quanto riguarda il servizio WebDewey (progetto per la realizzazione di una versione web della CDD) lo stato di avanzamento degli accordi con i partners e i tempi del verosimile rilascio (da ottobre 2012) hanno reso indispensabile una revisione significativa delle entrate, che scendono a EUR 10.000, con una diminuzione di EUR 36.400.

Variazioni relative alle pubblicazioni

Formazione – Corsi nazionale

La previsione è stata riformulata alla luce del fatto che il Nazionale realizzerà 6 corsi durante l’anno, per un totale di 90 ore di docenza.

È stata introdotta la Summer school, nuovo progetto attualmente in fase di progettazione da parte dell’Osservatorio Formazione. La prima edizione si svolgerà in settembre ad Alassio.

Variazioni relative alla Formazione

Rimanenze di libri

L’importo è stato adeguato alle giacenze al 31/12/2011 e alle stime di vendita dei prossimi 5 anni, passando da EUR 32.500 a EUR 28.650 a carico del Nazionale.

COSTI

 BiblioPride

È stato previsto un costo per l’iniziativa pari a EUR 2.500.

Biblioteca AIB

È stato aggiunto il costo dell’incarico di catalogazione in SBN come da contributo ricevuto dal MiBAC nel 2011.

Rimborsi commissioni e gruppi

Non essendo stata attivata la Commissione Biblioteche e servizi nazionali è stato eliminato il relativo importo a bilancio per i rimborsi; la Commissione Biblioteche Speciali a oggi non è ancora operativa pertanto i relativi rimborsi sono stati dimezzati; la differenza complessiva è pari a -1500 euro.

Variazioni relative a Commissioni e Gruppi

Sede e segreteria nazionale

Le spese fisse di funzionamento e di personale sono state per quanto possibile limitate. Per quanto riguarda il personale, non è stato rinnovato il contratto a un collaboratore a tempo determinato. Le indennità che il CEN ha facoltà di riconoscere sono state ridotte di un terzo rispetto al 2011. Il CEN ritiene di dover rivedere la decisione assunta a novembre, conferendo al Segretario Generale una indennità  di funzione, piuttosto che legarla alla partecipazione ai progetti di sviluppo che si ritengono strategici.

Le spese generali sono state ridotte di EUR 3.100 euro rispetto alla previsione di novembre, aggiornandole alla luce della riduzione dei costi fissi definita a inizio anno.

Variazioni rispetto a costi di sede e segreteria

AIB-Web

È stato aggiornato l’importo del costo previsto dal CILEA per l’assistenza sistemistica sui due server AIB e per il sostegno sistemistico, applicativo e redazionale sui progetti speciali (Segnaweb, DFP, Metaopac Azalai).

Variazioni sui costi di AIB-WEB

NPL

La previsione delle spese di stampa è stata aggiornata all’effettiva spesa per la stampa della nuova edizione della bibliografia.

Nati Per Leggere

Campagne di promozione

Per la mostra di Corvo Rosso sono stati diminuiti i costi di conseguenza alle entrate ridotte (- 700 per il Nazionale).

Carta del lettore

Il progetto dovrà essere approfondito insieme con alcuni librai nel corso dell’anno, per il momento è inserito senza budget.

AIB Studi

La nuova versione del Bollettino sarà resa disponibile su piattaforma OJS condivisa gestita dal CILEA. Per tutto il 2012 sarà mantenuta la versione cartacea per i soci enti e gli abbonati che ne faranno richiesta; per il 2013 sono allo studio diverse soluzioni “print on demand”.

AIB Studi

Pubblicazioni

È stata aggiornata la previsione di spesa in base ai seguenti parametri: 3 monografie 15×21, 1 monografia 17×24 e 2 ET. Al momento risultano in cantiere i seguenti: Leggere nell’era digitale, Premio De Gregori 2011, Manuale copyright, volume AIB Marche, La carta delle collezioni del Sistema bibliotecario dell’Ovest-Como, ET OPAC e FRBR.

Il compenso per le collaborazioni è stato abbassato in quanto parte del lavoro sarà svolto da personale interno della Segreteria nazionale. L’importo verrà corrisposto come indennità o come gratifica, commisurandolo all’impegno svolto fuori dall’orario di ufficio e al numero reale di pagine lavorate.

Come spese per il progetto WebDewey sono stati previsti 2000 euro per pubblicità e promozione. I costi di licenze e autorizzazioni verranno coperti da un partner commerciale.Pubblicazioni AIB

Convegni – Spese

Il costo è stato aggiornato alle spese effettive sostenute (con un risparmio di 570 euro a carico del Nazionale rispetto alla previsione di Novembre).

Professione e lavoro

È prevista la partecipazione dell’AIB a Plus (Professionisti Liberi Uniti per lo Sviluppo dell’Italia) Italia 2012, iniziativa del CoLAP che si terrà il 19 ottobre a Roma e per la quale sono stati stanziati 2 mila euro.

Professione e lavoro

Formazione – Corsi

Le uscite sono state commisurate ai 6 corsi centrali previsti e all’organizzazione della Summer school. L’importo stanziato per la piattaforma e-learning è stato azzerato in quanto il progetto è ancora in fase di valutazione e, in caso, non partirà prima del 2013.

Variazioni al bilancio per Formazione e Corsi

Attività internazionale

È stata abbassata la spesa per IFLA attività, che si riferisce alla partecipazione al WLIC 2012 e copre le sole spese di iscrizione e viaggio (con un risparmio a carico del Nazionale di euro 800 rispetto alla previsione di Novembre).

Associazioni nazionali

È stata aggiunta la quota di iscrizione all’UNI per il 2012 (euro 650), necessaria per partecipare ai lavori della commissione sul profilo professionale del bibliotecario.

PROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ

  • censura: abbiamo scritto al Sindaco di Sesto Calende (VA) in merito al tentativo di censura segnalato dalla stampa http://www.aib.it/attivita/comunicati/2012/16286-censura-sesto-calende/
  • professione e lavoro: l’UNI ha invitato l’AIB a partecipare ai lavori della commissione tecnica che redigerà la norma relativa alla professione bibliotecaria, in vista dell’approvazione di provvedimenti che regoleranno le libere professioni. Merj Bigazzi, delegata del CEN per le tematiche della professione, rappresenterà l’AIB in seno alla commissione UNI e sarà supportata da un comitato interassociativo con il compito di redigere i profili professionali da far confluire nella “Carta delle professionalità operanti nelle biblioteche italiane”. Abbiamo preso posizione contro il bando di affidamento di servizi bibliotecari a Castelmauro (CB) che non prevedeva un corrispettivo economico a fronte di prestazioni professionali qualificate, contro la soppressione della figura del bibliotecario dalla pianta organica del Comune di Casnate con Bernate (CO), e sull’inquadramento contrattuale dei bibliotecari, ribadendo che ribadire categoricamente che non sono accettabili inquadramenti inferiori al livello C1 del CCNL Enti Locali (o i livelli equivalenti negli altri contratti applicati) per chi lavora in biblioteca. Parteciperemo inoltre a Plus (Professionisti Liberi Uniti per lo Sviluppo dell’Italia) Italia 2012, iniziativa del CoLAP che si terrà il 19 ottobre a Roma e ha lo scopo di attirare l’attenzione del Governo sulle potenzialità economiche e di sviluppo che le professioni associative esprimono e possono esprimere, in una fase in cui giunge alla svolta decisiva il percorso legislativo di riconoscimento delle professioni non ordinistiche. L’AIB lancerà la campagna “No all’eccesso di ribasso in biblioteca” che intende sollecitare la massima trasparenza nelle procedure di spesa nei Beni Culturali, a partire dagli appalti di lavori, servizi e forniture. Lo scopo è evitare le gare al massimo ribasso ed esercitare al contempo un deciso controllo sulle condizioni di lavoro, retribuzione e sicurezza degli operatori delle biblioteche.
  • diritto d’autore: l’AIB ha preso posizione sul regolamento emanato dall’ANVUR (l’Agenzia nazionale di valutazione delle università e della ricerca) che imponeva ai ricercatori di chiedere il permesso preventivo agli editori per il deposito delle pubblicazioni oggetto di valutazione. Riteniamo che tale onere sia illegittimo oltreché irragionevole. A seguito di specifici incontri avuti con gli onorevoli Ricardo Franco Levi e Manuela Ghizzoni, è stato presentato un ordine del giorno alla Camera per impegnare il Governo a valutare l’opportunità di considerare una modifica legislativa della legge sul diritto d’autore che esenti dal pagamento dei diritti d’autore le letture pubbliche effettuate in biblioteca
  • formazione: l’Osservatorio formazione ha elaborato un nuovo modello di offerta formativa dell’AIB, centrato sul processo di apprendimento continuo e basato sugli Indicatori di qualità dei corsi AIB, sulle linee guida per la Formazione professionale continua e sugli obiettivi formativi e livelli del Quadro europeo delle qualifiche professionali (EQF). È chiamato anche “modello a 4 fasi” in quanto il processo comprende, appunto, quattro distinti momenti (analisi dei bisogni e disegno del corso, erogazione e fruizione,  valutazione e follow up, prova finale e certificazione dell’apprendimento). Attualmente il modello è in fase di sperimentazione, l’obiettivo entro fine anno è dotare l’AIB di un’offerta formativa unitaria, continua, modulare, interattiva, personalizzata, economica, da poter erogare nelle due modalità (e-learning e in presenza). Sono previsti in calendario 6 corsi centrali oltre a quelli organizzati dalle Sezioni. Inoltre è stata progettata la prima Summer School dell’AIB (SAS), in collaborazione con la sezione Liguria. La SAS si svolgerà dal 24 al 28 settembre presso l’Auditorium Roberto Baldassarre della Biblioteca civica “Renzo Deaglio” di Alassio (SV).
  • editoria: è stata pubblicata a fine marzo la nuova edizione della bibliografia Nati per leggere, presentata in anteprima alla fiera del libro per ragazzi di Bologna, e il nuovo volume della collana “Conservare il Novecento”, intitolato Carte e libri in vetrina. Entro la fine dell’anno è prevista la pubblicazione di due titoli nella collana ET (“OPAC” e “FRBR”), dell’opera vincitrice Premio De Gregori 2011, del volume “Leggere nell’era digitale”, nonché delle dispense del ciclo formativo dedicato al diritto d’autore e professioni della conoscenza
  • Web Dewey: è proseguito lo studio di fattibilità per la realizzazione di una versione web della CDD. A seguito dei contatti intercorsi con i partner del progetto (BNCF, OCLC, Bibliografica, etc.) si presume di poter proporre il prodotto a partire dall’autunno.
  • pubblicazioni periodiche: dal n. 1/2012 il Bollettino AIB diventerà “AIB Studi”, avrà periodicità quadrimestrale e diventerà una rivista elettronica. Il titolo è sembrato il più adatto ad esprimere la vocazione scientifico-professionale che ha caratterizzato la rivista nei suoi primi 50 anni di vita. Per tutto il 2012 sarà mantenuta la versione cartacea per i soci enti e gli abbonati che ne faranno richiesta; per il 2013 sono allo studio diverse soluzioni “print on demand”. Il CEN ha optato per una soluzione “open access“ su piattaforma OJS gestita dal Cilea, vincolando l’accesso alle ultime due annate di “AIB Studi” agli associati e abbonati; saranno comunque disponibili ad accesso aperto gli abstract e gli altri metadati di tutti gli articoli, nonché il full text dell’editoriale e di un contributo a fascicolo, le recensioni e la letteratura professionale. Per quanto riguarda le annate pregresse del Bollettino AIB saranno presto liberamente accessibili le annate dal 2002 al 2011, per un totale di circa 700 articoli
  • appuntamenti nazionali: il 9 marzo si è svolto a Genova, organizzato da AIB e ANCI, il convegno “Le biblioteche di Ente locale oltre la crisi”. È stato fatto il punto sull’impatto delle più recenti modifiche legislative e si è ragionato sulle condizioni di un rilancio effettivo del servizio bibliotecario locale. L’ANCI ha accolto alcune richieste formulate dall’AIB impegnandosi a investirne il Governo. Per il 22 e 23 novembre a Milano è prevista la prima edizione degli Stati generali degli istituti del patrimonio culturale, dal titolo “Archivi, biblioteche e musei: agenda per un futuro sostenibile”. L’iniziativa, organizzata da AIB, ANAI e ICOM, è la prima promossa da MAB Italia (il coordinamento delle associazioni dei bibliotecari, archivisti e operatori museali) a livello nazionale per rendere percepibile il fronte dei professionisti della cultura come soggetto unitario e per individuare proposte e azioni comuni da sottoporre ai nostri interlocutori istituzionali. L’evento quest’anno – come previsto dalle Linee programmatiche del CEN – sostituisce il congresso nazionale AIB, prevede il 23 novembre alle ore 10 l’Assemblea generale degli associati AIB. È stata di recente lanciata, per l’’11 ottobre prossimo,  la prima edizione del BiblioPride, giornata delle biblioteche italiane e dell’orgoglio di essere bibliotecari. Sarà l’occasione per ricordare a tutti gli italiani che in un paese normale le biblioteche sono un punto di riferimento per tutte le dimensioni della vita associata, per la cultura, per la formazione, per la ricerca, l’accesso all’informazione, la lettura, la conoscenza, l’economia, la coesione sociale, e che tutto ciò è possibile solo a patto che esse siano gestite da bibliotecari, professionisti preparati e riconosciuti come tali
  • comunicazione: ai primi di febbraio è stata inaugurata la nuova versione del sito web dell’AIB, frutto non di un semplice upgrade tecnologico ma di un ripensamento complessivo, che mira a fare di Aib-web il principale veicolo dell’azione politica dell’AIB e riaffermare il ruolo di punto di riferimento per qualsiasi aspetto legato alla vita e al mondo delle biblioteche in Italia. Il CEN ha anche licenziato una nuova versione della direttiva su AIB-Web che regolamenti anche la presenza dell’AIB sui social network, cui si accompagnano le Linee guida sulla comunicazione associativa, che mirano a rafforzare il “marchio” AIB, la nostra azione e autorevolezza attraverso modalità omogenee di comunicazione per tutte le strutture.
  • struttura: a inizio anno sono stati costituiti la Commissione nazionale Università e ricerca (coordinatrice Maria Cassella) e il Gruppo di studio sull’advocacy (coordinatore Franco Mercurio). Per quanto riguarda la  Commissione biblioteche speciali, archivi e biblioteche d’autore, sono in corso contatti con i membri della Commissione per individuare un nuovo coordinatore e dare avvio ai lavori;
  • Nati per Donare: è stata presentata lo scorso 11 maggio la campagna di sensibilizzazione al dono del sangue cordonale, realizzata dalla Federazione Italiana ADOCES. La nostra collaborazione prevede l’invio del materiale informativo da distribuire nelle biblioteche e la diffusione della conoscenza e della cultura della donazione fra tutti i bibliotecari italiani tramite il nostro sito web
  • Carta del lettore: è un progetto, sostenuto da alcuni librai, che intende stimolare l’orgoglio di essere lettori e riconoscere il legame forte che esiste tra librerie, biblioteche e scuole, tre elementi indispensabili per gettare le basi di un nuovo Rinascimento italiano fondato sulla centralità della conoscenza, dell’apprendimento e della lettura. Verrà avviato inizialmente in forma sperimentale con il sostegno di alcuni sponsor.

Il Presidente Stefano Parise
Roma, 13 maggio 2012

URL: https://www.aib.it/attivita/2012/23312-variazioni-bilancio-previsione-2012/. Copyright AIB 2012-05-28. A cura di Vanni Bertini, ultima modifica 2012-05-30