Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Atlante del visibile: il destino dell’immagine audiovisiva tra “documento” e “rappresentazione” / La catalogazione dei dvd

Mercoledì 20 e Giovedì 21 novembre 2013

Luogo: Bolzano
1. giornata: c/o Teatro Cristallo, Via Dalmazia 30, Bolzano
2. giornata: c/o Informatica Alto Adige, Via Siemens 29, Bolzano
Come raggiungere i luoghi sopra indicati con gli autobus a Bolzano

Orario: 9.00-13.00 / 14.00-16.30/17.00
Titolo: Atlante del visibile: il destino dell’immagine audiovisiva tra “documento” e “rappresentazione” / La catalogazione dei dvd
Relatori:
prof. Giulio Latini, Università degli studi di Roma “Tor Vergata”
Valeria Mantovan, Libriliberi, Bolzano
Marta Petrocelli, Libriliberi, Bolzano
Roberto Morelato, Libriliberi, Bolzano

L’incontro è organizzato con il contributo della Provincia autonoma di Bolzano, Ripartizione cultura italiana, Ufficio educazione permanente, biblioteche e audiovisivi.

Scopo del seminario: Introdurre gli argomenti del seminario a coloro che si occupano o si potranno occupare in futuro di catalogazione di materiali multimediali

Destinatari: Tutti i potenziali interessati alla catalogazione di materiali multimediali (DVD, CD-ROM, CD audio, Kit), tramite utilizzo del software Aleph/Primo

Requisiti: Nessun requisito specifico.

Obiettivi dei partecipanti
Essere informati sulle problematiche legate alla catalogazione del materiale multimediale
Acquisire i concetti e gli elementi base per la catalogazione di questi supporti

Contenuti
Il seminario intende offrire, dopo una disamina del panorama catalografico dei materiali multimediali, le basi per la catalogazione dei medesimi.

Metodologia didattica: Lezioni frontali, esercitazioni, discussione.

Valutazione dell’apprendimento: Confronto in aula sulle principali tematiche affrontate e valutazione finale dell’apprendimento.

Supporto alla didattica: Slides (verranno consegnate ai partecipanti successivamente insieme all’attestato di partecipazione). La bibliografia di riferimento verrà comunicata durante il corso.

Posti disponibili: 35 / 25.

Programma

1. giornata: 20 novembre 2013
c/o Teatro Cristallo, Via Dalmazia 30, Bolzano
Atlante del visibile: il destino dell’immagine audiovisiva tra “documento” e “rappresentazione”
Relatore: prof. Giulio Latini

Giulio Latini insegna Comunicazione multimediale nel corso di laurea in Scienze dei Beni Culturali presso l’Università degli studi di Roma “Tor Vergata” ed è coordinatore didattico e al contempo docente di Catalogazione dei documenti audiovisivi del Master di I° Livello in Indicizzazione dei documenti cartacei, multimediali ed elettronici in ambiente digitale (MIDA).
Ha compiuto studi e ricerche sulla storia e il linguaggio del cinema a carattere documentario; sulle metodologie internazionali di archiviazione, catalogazione e valorizzazione delle fonti audiovisive; sulla storia, il linguaggio e i riflessi economico-sociali della comunicazione cinematografica delle grandi imprese industriali internazionali; sulle valenze sonore nella scrittura cinematografica e audiovisiva; sul ridisegno del paesaggio sociale e mediale contemporaneo generato dall’ingresso delle nuove tecnologie di informazione e comunicazione. In questi ambiti di ricerca è autore, nell’ultimo decennio, di oltre trenta pubblicazioni (4 in forma di volume monografico) su riviste quali «Filmcritica», «Cinecritica», «Close up. Storie della visione», «Organised Sound – Cambridge University Press», «La valle dell’Eden», «Culture del testo e del documento. Le discipline del libro nelle biblioteche e negli achivi», «Testo e Senso. Studi sui linguaggi e sul paragone delle arti», «Semestrale di Studi e Ricerche di Geografia», ecc.
Nell’ultimo venticinquennio ha tenuto seminari, relazioni e comunicazioni presso istituzioni culturali e sedi universitarie quali: Università degli Studi di Urbino, Università degli Studi di Siena, Università di Roma “La Sapienza”, Università degli Studi di Roma 3, Università di Torino, Università di Camerino, LIUC – Università Cattaneo (Castellanza-Varese), Università della Tuscia (Viterbo), Nuova Università del Cinema e della Televisione (Cinecittà Studios), Université Charles De Gaulle – Lille 3 (Francia), Società Geografica Italiana, Fondazione Palazzo Strozzi (Firenze), Istituto Italo-Latino Americano (Roma), MACRO (Museo Arte Contemporanea di Roma), Conservatorio di S. Cecilia (Roma), Conservatorio “Vincenzo Bellini” (Catania), Goethe Institut Rom ecc.
All’attività di docenza ha affiancato, dalla seconda metà degli anni Ottanta, quella di regista di video e documentari selezionati in concorso in numerosi festival internazionali tra i quali: Festival International de programmes audiovisuels–Biarritz, Mip’Doc–Cannes, International Documentary Film Festival–IDFA-Amsterdam, Festival International des Musiques et Créations Electroniques– “Synthès”–Bourges, Thessaloniki Documentary Festival, Center for Experimental Music & Intermedia–University of North Texas, Biennale Musica di Venezia, Torino Film Festival, Mostra Internazionale del Nuovo Cinema–Pesaro, Festival Internazionale del film di Roma.

Durante la giornata del 20 novembre, il prof. Latini terrà un seminario sul tema: Atlante del Visibile: il destino dell’immagine audiovisiva tra “documento” e “rappresentazione”

Descrizione:
Si approssima la data (31 dicembre 2013) che vedrà ufficialmente la pellicola smettere per sempre di fungere da supporto materiale dei film lasciando definitivamente il posto alla codifica digitale dei lavori cinematografici. E’ la conclusione di una transizione tecnologica destinata a mutare significativamente i termini identitari con i quali quel dispositivo di archiviazione del mondo che ha nome cinema si è proposto lungo l’arco di oltre un secolo.
Una transizione che si inscrive nel più generale ridisegno integrale del paesaggio mediatico contemporaneo contrassegnato sempre più da caratteristiche di produzione e consumo audiovisivo plurali, ubique e mobili, originando una proliferazione macroscopica di oggetti audiovisivi assai differenti da quelli configurati dalla vicenda storica cinematografica e televisiva: dai prodotti della bio-medical imaging costituiti da immagini tridimensionali ad alta definizione di “modelli” viventi ottenute con dispositivi di indagine diagnostica come Rmn (Risonanza magnetica nucleare), cristallografie a raggi X e microscopie con focali a scansione laser (i cui risultati vengono sottoposti ad una postproduzione digitale che genera vere e proprie animazioni molecolari) agli urban screen che giungono a strutturare delle spettacolari architetture cinematografiche (dai theme park agli shopping mall alle gated community), dalle scritte tridimensionali di luce e colore generate dall’iPad per spazi interni o esterni non illuminati agli ologrammi in 3D, dai progetti audiovisivi generativi e aperti sul web alle immagini animate di Augmented Reality fino agli esiti video dei Google Glass condivisibili in tempo reale su un social network.
Sui caratteri generali e particolari di questo scenario di profondo ampliamento della nozione di visibile audiovisivo, attraverso un cospicuo numero di esemplificazioni mirate, verrà articolato un esteso viaggio riflessivo orientato a far emergere non pochi nodi problematici che gli pertengono, a cominciare da quelli che ineriscono la consueta accezione di oggetto audiovisivo nella sua duplice, costituiva natura di “documento” e “rappresentazione” anche in rapporto alle tradizionali metodiche internazionali di archiviazione e catalogazione.
Un viaggio, lungo numerose tappe includenti territori scientifici e artistici del presente ma anche richiami al passato, che designa al contempo una salda riattestazione della preziosa funzione testimoniale che le fonti audiovisive ci consegnano, chiedendoci adeguato impegno per la loro interpretazione, salvaguardia e valorizzazione culturale.

La giornata sarà suddivisa in tre parti, con questa scaletta:

9.00-10.50: La nozione espansa di “oggetto audiovisivo” nel ridisegno integrale del paesaggio mediatico contemporaneo

10.50-11.10: pausa

11.10-13.00: Verso l’archiviazione audiovisiva dell’intera vita personale: dispositivi e criticità diffuse

13.00-14.00: pausa pranzo

14.00-16.00: La catalogazione dei “vecchi” e “nuovi” documenti audiovisivi: standard internazionali e problemi aperti

16.00-16.30: Discussione, questionario di valutazione, test di verifica dell’apprendimento, conclusioni

2. giornata: 21 novembre 2013
c/o Informatica Alto Adige, Via Siemens 29, Bolzano
La catalogazione dei dvd
Relatori: Valeria Mantovan, Marta Petrocelli, Roberto Morelato

9.00-10.50 – 1. parte: Introduzione al corso e presentazione dei relatori,
Introduzione alla catalogazione dei DVD, Catalogazione DVD (1. parte)

10.50-11.10 pausa

11.10-13.00 – 2. parte: Catalogazione DVD (2. parte), Domande degli uditori e chiarimenti

13.00-14.00 pausa pranzo

14.00-15.00 – 3. parte: CD-ROM, descrizione e catalogazione

15.00-16.30 – 4. parte: CD AUDIO e KIT

16.30-17.00 test di apprendimento, questionario di valutazione, discussione e conclusioni

Informazioni

I seminari organizzati a Bolzano dall’Associazione italiana biblioteche, Sezione Trentino-Alto Adige e Delegazione provinciale di Bolzano sono realizzati con il contributo della Provincia autonoma di Bolzano, Ripartizione cultura italiana, Ufficio educazione permanente, biblioteche e audiovisivi e con la collaborazione dei Centri Trevi e Cristallo, della Biblioteca universitaria di Bolzano e dell’EURAC.

Gli incontri formativi sono aperti ai soci e ai potenziali interessati.

Modalità di partecipazione:

Per poter partecipare è obbligatoria l’iscrizione all’indirizzo email taa-corsi@taa.aib.it specificando nome, cognome, ente di appartenenza, telefono (come da scheda di iscrizione in fondo a questa pagina).

Le iscrizioni verranno accettate fino ad esaurimento posti.

Attestato di partecipazione: Ai partecipanti verrà consegnato un attestato di frequenza.

Quote di iscrizione:

I soci persona della Sezione residenti in provincia di Bolzano e/o che lavorano in una biblioteca della provincia di Bolzano, inclusi i soci ente, partecipano al programma formativo a titolo gratuito. Gli enti possono iscrivere fino ad un massimo di tre dipendenti per ogni evento. Gli enti ospitanti l’evento possono iscrivere un massimo di 6 dipendenti per ogni evento ospitato. Per gli altri partecipanti valgono le seguenti quote di iscrizione:

Soci AIB: 40 euro (2 giornate) / 20 euro (1 giornata)

Non soci AIB: 100 euro (2 giornate) / 50 euro (1 giornata) + IVA (se dovuta)

La quota di iscrizione deve essere versata anticipatamente tramite bonifico bancario intestato a Associazione italiana Biblioteche Sezione Trentino-Alto Adige, presso Unicredit Banca, agenzia Trento Galilei, IBAN IT06N0200801820000100717443. Si prega di confermare l’avvenuta disposizione di bonifico via email a taa-corsi@taa.aib.it.

Durante il seminario sarà possibile iscriversi ai successivi seminari e rinnovare l’iscrizione all’AIB.

Scheda di iscrizione al seminario:

Il/La sottoscritto/a si iscrive al seminario di mercoledì 20 e giovedì 21 novembre 2013 a

Bolzano:

Cognome e Nome ________________________________________________

email__________________________________________________________

cell. ___________________________________________________________

Ente di appartenenza ____________________________

Socio AIB: sì [ ] – no [ ] socio persona o ente? [ ] persona [ ] ente

Indirizzo _____________________________________________________

Telefono ______________________________________________________

Con la presente comunicazione autorizzo la Sezione AIB TAA a trattare i dati

forniti nel rispetto della legislazione sulla tutela della privacy.

Chiedo inoltre di:

[ ] essere informato sulle iniziative della Sezione AIB TAA via email

[ ] diventare socio della Sezione AIB TAA


URL: https://www.aib.it/attivita/2013/38647-atlante-del-visibile/. Copyright AIB 2013-10-24. A cura di Claudia Dalla Zotta, ultima modifica 2014-11-13