Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

BiblioPride 2014: comunicato stampa

BIBLIOPRIDE 2014

GIORNATA NAZIONALE DELLE BIBLIOTECHE

Terza edizione

PERCHÈ LE BIBLIOTECHE HANNO VALORE SOCIALE

Con l’adesione del Presidente della Repubblica

L’ORGOGLIO DELLE BIBLIOTECHE SCENDE IN PIAZZA

Dal 4 al 31 ottobre nelle biblioteche di tutta Italia
L’orgoglio delle biblioteche scende in piazza con dibattiti, visite guidate, presentazione di libri, laboratori didattici e letture per bambini nelle biblioteche di tutta Italia

Sabato 4 ottobre a Lecce la giornata inaugurale
una grande festa con la partecipazione di numerosi artisti, giornalisti, scrittori, musicisti ed esponenti delle istituzioni

Conferenza stampa di presentazione
Lunedì 29 settembre ore 11.30
Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea
Roma, Via M. Caetani 32

Il nuovo “anno accademico” delle Biblioteche italiane ricomincia sabato 4 ottobre da Lecce con la terza edizione del BiblioPride, la Giornata Nazionale delle Biblioteche: come già accaduto a Napoli nel 2012 e a Firenze nel 2013 le biblioteche di tutta Italia scendono in piazza per riproporsi nuovamente come “agitatrici di coscienze”, e ribadire il proprio valore sociale per lo sviluppo espressivo ed emotivo di ogni individuo, assi di rotazione per la creazione di società più eque.

Dopo il successo delle prime due edizioni, l’AIB Associazione Italiana Biblioteche promuove dal 4 al 31 ottobre la terza edizione del BiblioPride, la Giornata Nazionale delle Biblioteche, con diverse iniziative volte a determinare il valore aggiunto prodotto dal sistema bibliotecario nazionale per la crescita culturale, economica e sociale del nostro Paese.
Questa volta tutto avrà inizio da una delle più belle regioni del sud Italia, la Puglia, con Lecce – fra le candidate a diventare nel 2019 Capitale Europea della Cultura – epicentro di un “sisma culturale” che si irradierà in tutta Italia coinvolgendo tutte le principali città.

Ideata e organizzata dall’AIB – Associazione Italiana Biblioteche, la terza edizione del BiblioPride è realizzata con il fondamentale sostegno della Regione Puglia, Giunta Regionale della Puglia – Assessorato ai Beni Culturali e Consiglio Regionale e del Comune di Lecce, la collaborazione della Direzione Generale Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri che ha coinvolto la rete degli Istituti Italiani di Cultura all’estero, e ha ottenuto l’adesione del Presidente della Repubblica, oltre ai seguenti patrocini: Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Provincia di Bari, Provincia di Barletta-Andria-Trani, Provincia di Brindisi, Provincia di Foggia, Provincia di Lecce, Comune di Bari, Comune di Foggia, Comune di Taranto, Università degli studi di Bari Aldo Moro, Università degli studi di Foggia, Università degli studi del Salento, Forum del Libro, UPI, ANCI, Federculture, AIE, ANAI, ICOM Italia, Fondazione Apulia Film Commission.

Il BiblioPride in soli due anni è diventato un appuntamento di grande valenza culturale e civile” – sottolinea Enrica Manenti, neo Presidente nazionale AIB – “Ma bisogna continuare a richiamare l’attenzione delle istituzioni sul ruolo che un moderno ed efficiente servizio bibliotecario può giocare per la nostra società. Tutti i luoghi della cultura in Italia devono riacquistare valore, non da ultimo le biblioteche. Al Congresso mondiale dei bibliotecari tenutosi a Lione in agosto Sinnika Silipa, Presidente IFLA (International Federation of Library Associations and Institutions), ha proposto il motto “strong libraries for strong societies” evidenziando un nesso che può essere uno straordinario stimolo per le biblioteche di oggi e di domani anche in Italia. Basti pensare che delle 65.000 biblioteche pubbliche di tutta Europa, quasi 6.000 si trovano nel nostro paese.
Le biblioteche rimangono una chiave per combattere la crisi e per lo sviluppo, e in particolari aree critiche la presenza di una biblioteca può rappresentare un modello culturale alternativo all’illegalità. Questo è un assioma riconosciuto a livello internazionale, meno che in Italia, dove addirittura il ruolo sociale delle biblioteche viene confuso a volte con prassi che inseriscono il volontariato nelle biblioteche: in questo modo da una parte si mettono le biblioteche nella condizione di non poter ottimizzare risorse fondamentali come quelle dei volontari, e dall’altro si dequalifica di fatto il riconoscimento professionale dei bibliotecari. Investire nello sviluppo delle biblioteche dovrebbe significare innanzitutto credere nelle competenze dei bibliotecari come strumenti di crescita collettiva
“.

Il BiblioPride riconsegna all’opinione pubblica il legame sempre più stretto fra biblioteche e cittadini: un’occasione di sorprese e di scoperte per tutti, lettori e non lettori, frequentatori di biblioteche e non; un’affermazione d’orgoglio non solo dei bibliotecari, ma di tutti coloro che hanno compreso le biblioteche come servizio essenziale per la vita culturale, sociale e civile del Paese, presìdi di democrazia fondati sulla libertà di espressione e sul confronto delle idee.

Il BiblioPride è il ribadire ad alta voce e pubblicamente da parte dei bibliotecari italiani l’amore per la loro professione e chiedere maggiore attenzione da parte delle istituzioni sulle biblioteche, vere e proprie “fabbriche” del sapere e “colonne” del Welfare, dove l’utopia diventa possibile, dove si possono ridefinire i concetti di uomo e cittadino, di umanità e società, di uguaglianza e diversità.

L’edizione 2014 del BiblioPride propone un ricco programma di iniziative, realizzate anche grazie alla collaborazione di musei e archivi italiani: visite guidate, laboratori didattici e letture per i più piccoli, dibattiti e tavole rotonde, presentazioni di libri.
Come già accaduto nelle scorse edizioni a Napoli e Firenze, la giornata più importante è pensata come una festa alla quale partecipino direttamente i cittadini insieme ai bibliotecari e a tutti coloro che, a vario titolo, lavorano nelle e per le biblioteche.

La giornata inaugurale si svolgerà sabato 4 ottobre a Lecce in vari spazi della città.
Verranno affrontate diverse tematiche: l’integrazione musei/archivi/biblioteche, per sottolineare le importanti sinergie che è possibile instaurare tra questi tre presìdi culturali ai fini del recupero, valorizzazione, fruizione, comunicazione del patrimonio culturale; la promozione della lettura, con un focus sul progetto “In Vitro”; il diritto alla lettura digitale, attraverso la presentazione della campagna europea “The right to e-read”.
Vi sarà anche una campagna itinerante di iniziative e di visite guidate nelle biblioteche del Salento volta a condividere e diffondere la conoscenza di patrimoni e fonti di inestimabile valore.

Due i momenti più rilevanti di sabato 4 ottobre nella città salentina:
Al Biblioteca Provincale “N. Bernardini” alle 17.30 si svolgerà l’incontro Le biblioteche hanno valore sociale: testimonianze istituzionali e del mondo della cultura che si aprirà con la proiezione di un videomessaggio del giornalista, scrittore e conduttore televisivo Corrado Augias, testimone ufficiale di BiblioPride 2014.
A seguire interverranno Paolo Perrone, Sindaco di Lecce, Onofrio Introna, Presidente Consiglio Regionale della Puglia, Angela Barbanente, Vicepresidente e assessore Beni Culturali Regione Puglia. Sono inoltre previste le testimonianze di:
Airan Berg, Nuccio Ordine, Cecilia Mangini, Luciano Canfora, Giuliano Volpe, Lino Angiuli, Guido Oldani, Luciana Castellina, Giuliano Montaldo, Costanza Quattriglio, Raffaele Nigro, Edoardo Winspeare, Luigi Mangia, Ada Fiore, Luisa Ruggio, Sergio Blasi, Maurizio Guagnano, Maria Pia Romano, Alberto Colangiulo, Lara Savoia, Tiziana Cazzato, Fabiana Renzo, Eugenio Barba, Franco Ungaro, Pierluigi Mele, Piero Rapanà, Andrea de Simeis, Giovane orchestra del Salento, e altri esponenti del mondo delle istituzioni, dello spettacolo, delle arti, delle lettere, gruppi di utenti ed esperienze di piccole e curiose biblioteche. Concluderà Enrica Manenti, Presidente AIB.
A seguire sempre si potrà invece assistere ad una performance artistica, voci, teatro e musica: Si inizia con Letture al «buio»: Luigi Mangia recita, leggendo in Braille, poesie di Vittorio Bodini in occasione del centenario della nascita del poeta.
A seguire Nobili e porci libri, monologo di e con Michele Santeramo e La maldicenza di Temistocle de Vitis – tela teatrale, compagnia Corte dei Miracoli, regia Fabrizio Saccomanno. Infine la partecipazione con Suoni e voci del Salento per la cultura e le biblioteche di Nandu Popu dei Sud Sound System e di altri illustri esponenti del repertorio musicale salentino: Carolina Bubbico, Cesco (Après La Classe), Anna Cinzia Villani, Alessia Tondo, Antonio Castrignanò, Orchestra di via Leuca, Crifiu.


L’Associazione Italiana Biblioteche è l’Associazione professionale dei bibliotecari italiani. Dal 1930 l’AIB promuove lo sviluppo delle biblioteche come servizio fondamentale per il cittadino, il coordinamento dei servizi bibliotecari a livello locale e nazionale, la promozione della lettura e dell’accesso al mondo della cultura. Si fonda sull’impegno volontario degli associati, persone ed enti, circa 3000 a livello nazionale.


INFORMAZIONI E PROGRAMMA
http://www.bibliopride.it
Evento Facebook: BiblioPride 2014 https://www.facebook.com/events/721253537912121/
Per seguire gli eventi su Twitter: #Bibliopride

CONTATTI PER SPONSOR, ESPOSITORI, BIBLIOTECHE
Segreteria Nazionale AIB – Roma
t. 06 4463532 | bibliopride(at)aib.it

INFORMAZIONI STAMPA:
Studio De Angelis – ufficio stampa AIB Associazione Italiana Biblioteche
t. 02 324377 | c. 345 7190941 (Stefano De Angelis)
email: info(at)deangelispress.it


BiblioPride 2014 è promosso da

AIB – Associazione Italiana Biblioteche

Con il sostegno di:
Giunta Regionale della Puglia (Fondi FESR dell’UE) – Assessorato ai Beni Culturali, Consiglio Regionale della Puglia, Comune di Lecce

In collaborazione con:
Direzione Generale Promozione Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri

Con il patrocinio di:
Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Provincia di Barletta-Andria-Trani, Provincia di Bari, Provincia di Brindisi, Provincia di Foggia, Provincia di Lecce, Comune di Bari, Comune di Foggia, Comune di Taranto, Università degli studi di Bari Aldo Moro, Università degli studi di Foggia, Università degli studi del Salento, Forum del libro, UPI, ANCI, Federculture, AIE Associazione Italiana Editori, ANAI, ICOM Italia, Fondazione Apulia Film Commission

Con la partecipazione di:
EBLIDA Europea Bureau of Library Information and Documentation Associations, Centro per il libro e la lettura, Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia “Teca del Mediterraneo”, Mediateca Regionale Pugliese, Biblioteca “Marco Motolese” Taranto, Biblioteca comunale “Pietro Acclavio” Taranto, Biblioteca provinciale “La Magna Capitana” Foggia, Biblioteca provinciale Brindisi, Biblioteca comunale “Giovanni Bovio” Trani, Biblioteca comunale “Sabino Loffredo” Barletta, Biblioteca provinciale “Nicola Bernadini” Lecce, Biblioteca provinciale “Santa Teresa dei Maschi – De Gemmis” Bari, Biblioteca Nazionale di Bari “Sagarriga Visconti Volpi”, Conservatorio di Musica “Niccolò Piccinni” Bari

Comunicato Stampa Bibliopride 2014 in formato .pdf

URL: https://www.aib.it/attivita/2014/45063-bp-2014-comunicato-stampa/. Copyright AIB 2014-10-03. A cura di Vanni Bertini, ultima modifica 2014-10-08