Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Lettera al Rettore del Convitto Nazionale di Napoli

Al Rettore – Dirigente scolastico del Convitto Nazionale
Vittorio Emanuele II
Piazza Dante, 41
80135 Napoli

Oggetto: Bando ad evidenza pubblica per l’individuazione dell’esperto in Attività di catalogazione informatizzata i fondi moderni con contratto di prestazione d’opera

Interveniamo in merito all’incongruenza che ci è stata segnalata da alcuni colleghi relativamente ai titoli d’accesso per la selezione ed il reclutamento di esperto per lo svolgimento di attività di catalogazione informatizzata di Fondi moderni.

L’AIB rappresenta i bibliotecari italiani in ogni ambito culturale, scientifico, istituzionale. Nel gennaio 2013 l’AIB ha ottenuto l’iscrizione nell’elenco delle associazioni rappresentative a livello nazionale delle professioni non regolamentate (art. 26 D.Lgs. n. 206/2007) presso il Ministero della Giustizia (D.M. del 07/01/2013) cioè il riconoscimento di associazione rappresentativa della professione del bibliotecario a livello nazionale. Nel novembre 2013 l’Assemblea generale dell’Associazione approva il Regolamento d’iscrizione che “disciplina, ai sensi dell’art. 3 dello Statuto, l’iscrizione all’Associazione italiana biblioteche in qualità di Associato e fissa le modalità di costituzione e aggiornamento dell’Elenco degli Associati (di seguito «Elenco»). Il Regolamento definisce, tra gli altri, i titoli di studio e i requisiti professionali necessari per ottenere la qualifica di Associato; le modalità per il rilascio dell’attestazione di cui all’art. 7, comma 1 della Legge 14 gennaio 2013 n. 4.

Il testo del bando e l’esito della selezione evidenziano come la previsione della sola laurea in Lettere quale titolo d’accesso abbia generato uno sbarramento inaccettabile per i concorrenti in possesso della laurea specialistica (ad esempio: Conservazione dei beni culturali e/o in Archivistica e biblioteconomia) e non rappresenti a priori garanzia di qualificazione professionale.

Occorre, infatti, osservare come il Regolamento d’iscrizione dell’Associazione, che mi onoro di rappresentare, preveda quali titoli di studio e requisiti necessari per ottenere la attestazione di qualificazione professionale per la figura del bibliotecario ex-lege 4/2013 sia la laurea a indirizzo biblioteconomico, dottorato di ricerca o altro titolo post laurea in biblioteconomia, sia laurea non specifica unitamente a uno più corsi di formazione professionale per bibliotecari con valutazione finale, della durata complessiva di almeno 100 ore di didattica, o ad almeno 2 anni di esperienza professionale documentata.

L’esclusione ci risulta incomprensibile anche tenuto conto dell’equipollenza tra i titoli di studio di cui si parla come da tabelle MIUR http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/PRTA-TitoliAccesso/documenti/DM_9_luglio_2009.pdf.

Vi chiediamo quindi di porre rimedio alla situazione in modo da eliminare la discriminazione attualmente presente.

Rimanendo a disposizione per informazioni e eventuali chiarimenti salutiamo distintamente.

Enrica Manenti
Presidente AIB

Roma, 17 novembre 2014
Prot. n. 263/2014

Risposta del Rettore – Dirigente Scolastico del Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II”



URL: https://www.aib.it/attivita/2014/46370-lettera-rettore-convitto-nazionale-napoli/. Copyright AIB 2014-11-28. Creata da Artemisia Gentileschi, ultima modifica 2017-01-30 di Elena Infantini