Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Il nome delle cose: il linguaggio come punto di incontro tra archivi, biblioteche e musei

8 ottobre 2015 – ore 9,00-13,00
Soprintendenza archivistica della Toscana
Via de’ Ginori, 7, Firenze

L’evento è organizzato da MAB Toscana e ANAI Toscana con il patrocinio della Regione Toscana e il concorso della Soprintendenza Archivistica per la Toscana

PROGRAMMA

9.00 Saluti
Diana Toccafondi, Soprintendente archivistico per la Toscana
Stefano Casciu, Direttore del Polo museale regionale della Toscana
Caterina Del Vivo, Presidente ANAI Toscana
Sandra di Majo, Presidente AIB Toscana
Coordina: Monica Valentini (archivista, vice presidente ANAI Toscana)

Chi siamo
10.00 – Silvia Bruni (bibliotecaria e coordinatrice del gruppo): Il Gruppo linguaggi di MAB Toscana: l’esperienza, i risultati, le criticità

Cosa vogliamo
10.20 – Francesca Capetta (archivista): Alcune esperienze di incontro tra archivi, musei, biblioteche in Italia e in Europa
10.40 – Emilio Capannelli (archivista)
11.00 – Anna Giatti (conservatrice museale): Per non ripartire da zero: la descrizione semantica negli archivi e nei musei, trasferibilità dell’esperienza delle biblioteche

Dove andiamo
11.20 – Susanna Peruginelli (bibliotecaria): Le RDA (Resource Description and Access) e la loro applicabilità in archivi, biblioteche, musei
11.40 – Marco Rulent (informatico): I progetti futuri del Gruppo linguaggi del MAB Toscana
12.00 – Roberta Lanfredini (Docente di Filosofia teoretica – Università degli Studi di Firenze) e Maddalena Grazzini (Storica dell’arte; esperta di modellazione ontologica): Come si può rappresentare la conoscenza? Epistemologia e ontologia
12.30 – Dibattito



URL: https://www.aib.it/attivita/2015/51773-il-nome-delle-cose/. Copyright AIB 2015-09-29. Creata da Marta Motta, ultima modifica 2015-09-29 di Marta Motta