Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Bilancio di previsione 2013

Sommario

Bilancio preventivo (apre un file PDF)


 
Cari associati,

nelle pagine che seguono sono illustrate sinteticamente le priorità e le scelte compiute dal Comitato Esecutivo Nazionale e dai Comitati Esecutivi Regionali dell’AIB in previsione dell’esercizio 2013, che trovano puntuale traduzione negli schemi del bilancio di previsione.

La redazione di questo documento di programmazione scandisce il passaggio alla seconda parte del mandato del CEN in carica ed induce ad un primo bilancio e a precise scelte di indirizzo per il futuro. La fase che stiamo attraversando presenta infatti profili di criticità sempre più marcati, accentuati sia dalle difficoltà economiche sempre più pronunciate sia dal quadro di incertezza determinato da alcuni processi di riforma istituzionale che daranno luogo, a breve, a nuovi assetti territoriali e a nuove aggregazioni: il riordino delle province e la creazione delle aree metropolitane; la fusione dei tre principali consorzi interuniversitari; l’attuazione della spending review sugli organici di enti locali e ministero. Un quadro fosco, entro il quale è necessario muoversi con strategie finalizzate ad ottenere risultati positivi concreti, ma non per questo privo di potenzialità, rappresentate ad esempio dalla legge di iniziativa popolare sulla lettura e dalla legge sul riconoscimento delle professioni non ordinistiche, recentemente approvata in seconda lettura al Senato e ora alla Camera per l’approvazione definitiva.

Da alcuni anni la nostra Associazione è impegnata in un faticoso lavoro di riequilibrio del bilancio, un impegno che ci costringerà anche nel 2013 a contenere rigorosamente le spese generali e di struttura ma che nel presente anno ha iniziato a dare i primi frutti: dalle proiezioni in nostro possesso, infatti, risulta che il calo degli associati sembra essersi arrestato e che il bilancio del Nazionale dovrebbe chiudersi quest’anno in sostanziale pareggio. Un risultato importante, che tuttavia non deve farci abbassare la guardia perché il traguardo della stabilità e del superamento del deficit strutturale è ancora lontano; un risultato incoraggiante che affianca quelli ottenuti sul fronte del rilancio dell’attività politica dell’AIB attraverso un’azione perseguita con la precisa volontà di accreditare l’associazione come punto di riferimento per quanti lavorano nelle biblioteche italiane.

Il Presidente
Stefano Parise

Milano, 23 novembre 2012

 


 

ATTIVITA’ POLITICA

Sul fronte politico il 2013 sarà orientato all’attuazione della strategia Biblioteche e bibliotecari nel XXI secolo e porrà al centro dell’azione associativa il tema del lavoro in biblioteca, del precariato e della professione, a cui sarà dedicato il 58° congresso nazionale, e quello dell’interlocuzione con il governo, gli enti territoriali e le istituzioni accademiche sulla base di una piattaforma complessiva dell’AIB per il rilancio del sistema bibliotecario nazionale.
58° Congresso nazionale AIB e altri eventi
Il Congresso nazionale si terrà orientativamente a Roma, alla fine di novembre 2013. Entro la fine dell’anno sarà nominato il comitato scientifico. Il tema congressuale sarà quello del lavoro in biblioteca, del precariato e della professione. È prevista la tradizionale presenza dell’AIB ai più importanti eventi del settore (Stelline a Milano, Fiera del libro per ragazzi di Bologna, Salone del libro di Torino).

Riconoscimento della professione
Il tema del riconoscimento della professione e della certificazione dei profili professionali è per il CEN di importanza strategica nella seconda metà del mandato. Il suo raggiungimento sarà supportato dall’attività dell’Osservatorio Lavoro e Professione (OLAVeP).

Continuerà, d’intesa con il COLAP, l’attività di lobby verso il Parlamento per la legge sulle professioni non ordinistiche, approvata in seconda lettura dal Senato e attualmente alla Camera per l’approvazione definitiva, che si spera giunga prima della fine della legislatura. Proseguirà il lavoro di definizione della norma tecnica UNI sulla professione bibliotecaria, per mezzo di una commissione di lavoro a cui partecipa anche l’AIB.

All’inizio del 2013 i profili professionali elaborati dall’OLAVEP saranno sottoposti agli associati e a tutta la comunità bibliotecaria italiana attraverso una grande consultazione pubblica, prima della definitiva approvazione.

OLAVEP effettuerà inoltre un’indagine nazionale sulla situazione dei rapporti di lavoro nelle biblioteche italiane, che costituirà uno dei documenti fondamentali per il 58° congresso nazionale.

Campagna contro l’eccesso di ribasso nell’esternalizzazione dei servizi bibliotecari
E’ prevista, con il contributo dell’OLAVEP, la pubblicazione di una nuova versione delle linee guida per le esternalizzazione dei servizi bibliotecari, che risalgono al 2004.

Piattaforma AIB “Rilanciare il sistema bibliotecario nazionale”
Entro la fine del 2012 sarà predisposta una pubblicazione contenente i documenti prodotti dalle commissioni nazionali relativamente alle priorità per il rilancio dei quattro settori chiave del sistema bibliotecario italiano: biblioteche statali e servizi nazionali, biblioteche di ente locale, biblioteche dell’università e degli enti di ricerca, biblioteche scolastiche.

I quattro documenti, raccordati nell’ottica del Sistema Bibliotecario Nazionale, saranno utilizzati come piattaforma AIB nei confronti di tutti i nostri interlocutori politici, a partire da tutti i candidati alle politiche 2013. L’iniziativa è parte integrante della strategia “Per le biblioteche e i bibliotecari del XXI secolo”.

Legge di iniziativa popolare sulla promozione del libro e della lettura
L’AIB, per mezzo delle commissioni interessate, del CEN e del CNPR, formulerà le proprie proposte di integrazione e modifica del testo predisposto dal Forum del libro, partecipando attivamente al dibattito sulla legge e alla raccolta di firme.

Bibliopride
Dopo il successo della prima edizione, nel 2013 il BP è previsto per il prossimo autunno con evento conclusivo a Firenze.

Annual Conference Eblida
A maggio si svolgerà a Milano l’annual conference dell’EBLIDA. L’AIB, come associazione nazionale del paese ospitante, sarà coinvolta per un supporto logistico e organizzativo, nonché per la comunicazione dell’evento

MAB
Dopo la prima edizione degli Stati generali dei professionisti del patrimonio culturale, proseguirà la collaborazione fra le associazioni dei professionisti di biblioteche, archivi e musei. La costituzione di MAB a livello regionale, la sperimentazione di ambiti di reale convergenza nella gestione dei servizi e un’azione di lobby comune costituiscono i pilastri di questo sodalizio.

Giornata di studi sulle biblioteche provinciali
Alla luce dell’approvazione del decreto di riordino delle province con D.L. si ritiene prioritario organizzare una giornata di studi sul tema, in collaborazione con una amministrazione provinciale e con UPI.


 

PROGETTI

In vitro
Previsto l’avvio delle attività nel 2013. Il progetto è ideato dal Centro per il libro e la lettura allo scopo di rendere la lettura un’abitudine sociale allargando la base dei lettori attraverso un modello sperimentale che, tenendo conto della pluralità di esperienze che caratterizza la realtà italiana, dia vita ad un progetto di promozione della lettura esportabile e replicabile su tutto il territorio nazionale. Viene finanziato da ARCUS e prevede la collaborazione delle principali associazioni del settore, tra cui l’AIB. La convenzione prevede che per il 2013 e il 2014 (con avvio nel 2012) l’AIB curi, sotto la supervisione del Centro, il management di progetto inteso come coordinamento del suo svolgimento quanto a contenuti scientifici  e coerenza fra azioni e obiettivi; progetti, realizzi e gestisca una redazione per la creazione di newsletter, banche dati, wiki, blog, etc.; curi la progettazione e realizzazione dei sussidi didattici alle iniziative di formazione per lettori volontari.

Rilevazione Cepell-ISTAT
Il progetto, deliberato dal Consiglio scientifico del Cepell, prevede che l’AIB in collaborazione con l’ISTAT effettui una rilevazione statistica sui servizi nelle biblioteche pubbliche italiane. La Commissione biblioteche pubbliche elaborerà un set di domande snello ed efficace da sottoporre (tramite un software web based di rilevazione) a tutte le biblioteche pubbliche italiane tra gennaio e febbraio. L’elaborazione dei dati avverrà entro l’estate.


 

ATTIVITA’ STRATEGICHE DI SVILUPPO

WebDewey
Nel 2013 inizierà la commercializzazione, tramite Editrice Bibliografica, della Web Dewey. Sarà possibile sottoscrivere licenze (singole e/o multiple, con prezzo speciale per gli associati AIB) per accedere alla piattaforma che conterrà la 22. edizione italiana con gli aggiornamenti e la 23. in inglese. In prospettiva verrà tradotta, con la collaborazione della BNCF, anche l’edizione 23 e verranno implementati altri servizi (come ad es. l’integrazione con il Nuovo soggettario).

Formazione
Dal 2013 la formazione verrà svolta in via esclusiva dalle Sezioni regionali, con il supporto e il coordinamento dell’Osservatorio Formazione. Verrà continuata la sperimentazione del modello a 4 fasi in vista di una valutazione a fine anno di benefici e criticità. Il CEN valuterà l’attivazione di una piattaforma di e-learning e a una nuova formula per la realizzazione della  Summer school.


 

POLITICHE ASSOCIATIVE

Sul fronte organizzativo interno saremo chiamati ad assumere decisioni delicate, come il cambio della sede sociale, il cambio del Segretario Generale, la revisione degli assetti di responsabilità e la distribuzione di compiti nella segreteria nazionale.

Nuova Sede
E’ previsto trasloco nel bookshop al Piano terra della Biblioteca nazionale durante l’estate. La stesura del progetto di riallestimento della sede sarà effettuata da Marco Muscogiuri.

Benefits ai soci
Agli associati persona verrà offerto, compreso nella quota associativa, un pacchetto di circa cento titoli di biblioteconomia in inglese (in formato e-book) selezionati dalla banca dati Ebrary, per un controvalore commerciale di oltre 50.000 euro.

Ufficio stampa
Confermata la collaborazione con lo Studio De Angelis per la promozione degli eventi nazionali organizzati dall’AIB e per tutti gli interventi necessari a far conoscere la posizione dell’AIB sulle principali tematiche della professione nonché a sostegno dell’attività di lobby.

Pubblicazioni
Prevista l’uscita di almeno 2 nuovi titoli della collana ET, degli scritti di Crocetti (in collaborazione con la Regione Toscana), del Rapporto sulle biblioteche italiane, e del volume sulla carta delle collezioni del sistema Ovest Como.

AIB Studi: dal 2013 è previsto il print on demand dei fascicoli. Agli associati interessati a ricevere, oltre all’accesso on line alla rivista, anche il fascicolo cartaceo sarà richiesto il versamento di una quota aggiuntiva (stimata in 15 euro all’anno) a copertura dei costi specifici di stampa e spedizione.


 

LE SCELTE CHE GUIDANO LA REDAZIONE DEL BILANCIO DEL NAZIONALE

Anche quest’anno, in linea di continuità con il 2012, nella predisposizione del bilancio di previsione il CEN ha adottato un criterio di prudenza attraverso il contenimento rigoroso delle spese e la definizione realistica delle entrate, senza tuttavia rinunciare ad alcune attività progettuali che introdurranno profili di novità destinati a caratterizzare in via permanente il profilo della nostra proposta agli associati.


 

RICAVI

Quote Associative
Le quote associative restano invariate ma, di concerto con il CNPR, cambia la ripartizione degli introiti fra nazionale e sezioni (da 60-40 a 65-35). Quanto a previsione complessiva, le quote associative sono state mantenute al livello in cui si stima si attesteranno a fine 2012.

Numero

Quota

Totale

Nazionale 65%

Sezioni 35%

Persona

2200

55,00

121.000

78.650

42.350

Young

400

40,00

16.000

10.400

5.600

Amici

30

55,00

1.650

1.072

577

Ente

750

130,00

97.500

63.375

34.125

Studenti

100

25,00

2.500

1.625

875

€ 238.650

€ 155.123

€ 83.527

 

Contributi per progetti
Le entrate previste riguardano il progetto “In vitro”, per il quale è in corso di sottoscrizione una convenzione biennale (2013-2014) per un contributo complessivo di euro 210.000 (quota parte 2013: euro 74.550), la rilevazione statistica realizzata i collaborazione con Cepell, ANCI e ISTAT (euro 21.000) e il progetto per le biblioteche carcerarie realizzato dalla sezione Marche, per il quale è previsto un contributo regionale di 15.000 euro.

Contributi per attività istituzionale
Nel 2012 l’AIB è stata inserita nella tabella delle Istituzioni culturali ammesse al contributo ordinario annuale dello Stato per il triennio 2012-2014, pertanto in entrata è stato inserito lo stesso importo previsto per il 2012. Non sono stati previsti altri contributi in entrata (ad es. per la biblioteca) in via prudenziale.

Nati per leggere
In assenza di comunicazioni ufficiali da parte del Cepell, la previsione di contributo per NPL è stata mantenuta a zero, con facoltà di apportare una variazione di bilancio in positivo a maggio. Si stimano ricavi per vendita di stampati pari a euro 20.000.

Campagne di promozione
Si prevedono contributi per il BiblioPride nella misura ottenuta nel 2012 in occasione della prima edizione (euro 5.000).

Editoria
Si prevedono entrate per abbonamenti a AIB Studi per 10.400 euro e la copertura totale dei costi per la versione cartacea (realizzata con print on demand). I ricavi per la vendita di monografie si stima possano ammontare a euro 33.250, mentre quelli relativi al nuovo progetto per la WebDewey a euro 20.675.

Congresso
Si prevedono entrate per il congresso nazionale pari a euro 20.000.

Formazione
Le entrate per la Summer School 2013 ammonteranno a euro 10.000.


 

COSTI

Organizzazione
Le spese per l’attività del CEN vengono diminuite attraverso la riduzione del numero di riunioni in presenza (compensate da riunioni telematiche via skype) e dall’annullamento dei rimborsi alle sezioni per le riunioni del CNPR.

Personale
La spesa per il personale viene ulteriormente contenuta rispetto al 2012 grazie a una riorganizzazione che terrà conto anche della necessità di fornire un supporto più marcato alle sezioni regionali. La scelta strategica è quella di procedere a una rigorosa analisi organizzativa che porti a riconsiderare le responsabilità interne e a incrementare il monte ore a disposizione dello staff attraverso l’assunzione di un contabile a tempo determinato per migliorare il workflow interno e i rapporti con le sezioni e il consulente fiscale. E’ previsto che l’impegno orario settimanale del nuovo Segretario sia di 25 ore, interamente dedicate all’attività direzionale e al coordinamento di progetti speciali. Al nuovo segretario, per tutto il 2013, non sarà riconosciuta alcuna indennità di posizione.

Collaborazioni professionali
E’ previsto il compenso per il consulente fiscale, pari a euro 14.482.

Sede e segreteria nazionale
Le spese generali diminuiscono rispetto al 2012 di euro 2.600 malgrado si sia previsto, da luglio, il canone di affitto della nuova sede presso la BNCR, dove si prevede di poter traslocare entro il primo semestre 2013. Il canone mensile passerà da 1.000 a 1.500 euro al mese.

Benefit per i soci
Il costo per la sottoscrizione di Ebrary ammonta a euro 1.875.

Ufficio stampa
Il costo per l’ufficio stampa dal 2013 è interamente a carico del Nazionale.

Congresso e convegni
I costi di organizzazione del congresso nazionale ammontano a euro 20.000. La partecipazione con stand al convegno delle Stelline e alle fiere del libro di Bologna e Torino determina costi per euro 5.878.


 

PER UN BILANCIO DI META’ MANDATO

Dopo aver illustrato le attività, i progetti e le scelte compiute nella predisposizione del bilancio, crediamo sia utile gettare sinteticamente uno sguardo allo stato di realizzazione del programma di mandato, così come delineato nelle Linee programmatiche 2011-2014, a cui si fa riferimento per la struttura:

1.   Gli obiettivi strategici

1.1.   Advocacy delle biblioteche e del ruolo dei bibliotecari

  • costituito l’Osservatorio sulle biblioteche italiane
  • lanciato l’appello “La notte delle biblioteche” sottoscritto da oltre 12 mila persone (2011)
  • realizzata la prima edizione della Giornata nazionale delle biblioteche “Bibliopride” (2012)
  • promossa attività di lobby costante presso tutti gli interlocutori istituzionali
  • presentata la V edizione del  premio “A corto di libri”, dal 2012  diventato nazionale
  • numerose prese di posizione ufficiali (lettere, incontri, comunicati stampa, mobilitazioni)  contro tagli (ai bilanci e agli istituti tout-court) e mancato riconoscimento del ruolo professionale del bibliotecario
  • avviata interlocuzione per progetti nazionali a favore delle biblioteche (carta del lettore, giovani lettura e sport)
  • sostegno attivo alla modifica della “Legge Levi” per l’esenzione delle biblioteche dal vincolo del tetto massimo di sconto per acquisto libri
  • predisposti documenti programmatici per il rilancio delle biblioteche di ente locale, delle biblioteche universitarie e dei servizi nazionali, che costituiscono la piattaforma politica della strategia “biblioteche e bibliotecari nel 21. Secolo”
  • firmata la convenzione con la Provincia di Foggia per un progetto di accompagnamento e assistenza tecnica ai Poli SBN nella Regione Puglia con l’obiettivo di riqualificare e valorizzare il Sistema delle Biblioteche

1.2.   Giovani e lavoro

  • potenziato, tramite l’OLAVeP, il servizio di consulenza ai soci sulle tematiche professionali
  • in corso di avvio l’organizzazione di appuntamenti pubblici di approfondimento sui temi del lavoro
  • avviata la campagna “No all’eccesso di ribasso” contro il ricorso a procedure di esternalizzazione dei servizi bibliotecari  che non tengono conto ne’ della dignità dei professionisti bibliotecari ne’ della necessaria qualità dei servizi erogati
  • in corso di redazione i seguenti documenti:
    • Linee guida per l’affidamento all’esterno della gestione di servizi bibliotecari;
    • Linee guida per l’impiego di personale non retribuito (volontari, stagisti e ausiliari del servizio civile) in biblioteca;
    • Linee guida per la redazione di bandi di concorso per il reclutamento di bibliotecari
    • verrà inviato a soci e non soci un questionario elaborato dall’OLAVeP sui temi del lavoro e della professione relativo all’anno 2012

1.3.   Riconoscimento e certificazione della professione

  • in corso di elaborazione di profili professionali redatti dall’OLAVeP
  • partecipazione del delegato AIB ai lavori della Commissione UNI “Documentazione e informazione”, gruppo di lavoro sulla figura professionale del bibliotecario
  • costante rapporto e azione comune con il COLAP, tramite anche il rappresentante AIB nominato nel direttivo nazionale
  • partecipazione all’evento COLAP  “PLUS Italia 2012” con produzione di due video divulgativi sulla nostra professione
  • creato l’Osservatorio formazione, costruito il nuovo modello di offerta formativa e avviata la sperimentazione del modello a 4 fasi

 

2.   Attività e programmi

2.1.1   Rapporti istituzionali

  • fondata la Federazione MAB – Musei Archivi Biblioteche a livello nazionale e promozione della nascita di MAB nelle singole regioni
  • partecipazione al gruppo di lavoro “Livelli di valorizzazione dei beni culturali” (Codice BBCC art. 114) sottogruppo “Biblioteche e archivi” (iniziativa congiunta della commissione cultura della Conferenza Regioni-Province autonome e del MiBAC)
  • consolidati i rapporti con i partner della filiera del libro (AIE, ALI, Centro per il Libro, direzione generale per le biblioteche, ufficio cultura dell’ANCI)
  • organizzata giornata di studi sulle biblioteche di ente locale a Genova, 9 marzo 2012

2.1.2   Relazioni internazionali

  • conferma del rappresentante AIB nel Governing board di EBLIDA
  • preparazione dell’EBLIDA Annual conference 2013, che si terrà a Milano il 13-15 maggio
  • partecipazione ai Congressi IFLA di gruppi coordinati di Associati e Membri di Commissioni e altri organi IFLA

2.1.3   Diritto d’autore

  • partecipazione di un rappresentante AIB all’expert group di EBLIDA sulla proprietà intellettuale (EGIL)
  • partecipazione di un osservatore AIB alle sedute dell’OMPI
  • inviate osservazioni sulla proposta di direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio su taluni usi consentiti di opere orfane
  • trasmesse all’ANVUR e alla CRUI le osservazioni sul regolamento per il conferimento di file pdf di pubblicazioni scientifiche ai fini della Valutazione della Qualità della Ricerca
  • avviata interlocuzione con SIAE e AIE per l’abolizione del Piccolo diritto letterario (per le letture in biblioteca)

2.1.4   Promozione della lettura

  • sottoscritti nel 2011 la nuova convenzione tra le associazioni promotrici di NPL e un protocollo d’intesa con il Centro per il Libro e la Lettura che riconosce NPL come progetto d’interesse nazionale;
  • proseguita la collaborazione con il Centro per il Libro e la Lettura per la realizzazione del progetto sperimentale “In Vitro”, entro la fine del 2012 verrà sottoscritta una convenzione con l’affidamento all’AIB di alcune attività previste dal progetto;
  • partecipazione e sostegno alla proposta di legge di iniziativa popolare sul libro e la lettura, promossa dall’Associazione Forum del Libro

2.1.5 Servizi nazionali

  • costituito un “Comitato di saggi” che ha predisposto una prima bozza di documento sulla riorganizzazione dei servizi nazionali

2.1.6 Libertà di accesso alla conoscenza

  • prima bozza di documento sulla riorganizzazione delle biblioteche universitarie e di ricerca
  • adesione alla protesta “The cost of knowledge”
  • nell’ambito della consultazione pubblica del MIUR “Horizon 2020” la CNUR ha proposto l’OA come progetto da sostenere

2.2 Politiche associative

  • sede: in corso di definizione con la direzione della BNCR la convenzione per il trasferimento della Segreteria nazionale nell’atrio della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma (ex spazio bookshop)
  • congresso 2011 a Roma, sala dello stenditoio
  • organizzazione con ANAI e ICOM degli Stati generali dei professionisti del patrimonio culturale (2012)
  • editoria: ripartita la collana ET, inaugurata la nuova collana “Sezioni regionali”; inaugurata nuova rivista “AIB Studi” (già “Bollettino AIB”) su piattaforma web; progettazione del servizio WebDewey
  • comunicazione: inaugurato il nuovo sito web, attivati il profilo Facebook e l’account Twitter; avviata la “Newsletter presidenziale” con cadenza mensile; oltre 200 uscite l’anno su stampa locale e nazionale e siti web grazie al lavoro dell’ufficio stampa
  • formazione: elaborato un repertorio dell’offerta formativa AIB degli anni 2008-2011; avviata un’attenta riflessione sul nuovo tipo di formazione da proporre con sperimentazione del “modello a 4 fasi” basato sul processo e l’apprendimento continuo; elaborato un questionario sul fabbisogno formativo con lo scopo di rilevare i temi di maggior interesse
  • servizi agli associati: effettuata un’analisi puntuale dell’andamento iscritti 2008-2010 con profilazione geografica e anagrafica; con la campagna iscrizioni 2012 sono stati introdotti nuovi benefit e convenzioni ed è stato aumentato al 30% lo sconto sulle pubblicazioni; introdotta la quota young per gli under 35
  • bilancio e organizzazione: avviato controllo di gestione interno puntuale con predisposizione report periodici e consuntivo di metà anno per verifiche di bilancio; messe a punto varie razionalizzazioni di spesa del Nazionale

 3. La struttura organizzativa

3.1. Rapporto Nazionale – Sezioni

  • costante confronto tra CEN e CNPR sul bilancio, le strategie politiche e associative e le varie attività intraprese
  • un gruppo di lavoro interno ha elaborato analisi e scenari per riequilibrare i costi che il Nazionale sostiene per tutti gli associati e le Sezioni rispetto alle entrate; per il 2013 è stata proposta e approvata dal CNPR  la nuova ripartizione delle quote associative

3.2. Segretario Generale

  • è stato reso operativo il ruolo del Segretario come direttore

3.5. Organi di supporto all’attività del CEN

  • tutti gli organi sono operativi, lavorano sulle tematiche di pertinenza e hanno prodotto diversi documenti sia a supporto dell’attività politica del CEN sia a uso interno
URL: https://www.aib.it/attivita/assemblee/2012/29175-bilancio-previsione-2013/. Copyright AIB 2012-11-21. Creata da Giovanna Frigimelica, ultima modifica 2012-11-21 di Giovanna Frigimelica