Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Censura nei libri per ragazzi

Documenti, esperienze, risorse

In questo articolo sono segnalati link e contributi sul tema della censura.

“A Carate Brianza (MB) un gruppo di mamme, sostenute da alcuni consiglieri comunali, ha innescato una polemica pubblica sulla liceità o meno della presenza, nella sezione ragazzi della biblioteca comunale, di libri considerati dagli stessi consiglieri ‘diseducativi’. L’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) ha denunciato con un comunicato la gravità di quanto accaduto dichiarando che difende con fermezza le scelte professionali dei colleghi. I bibliotecari, nel quotidiano esercizio della loro professione, sono tenuti a rispettare i principi contenuti nel Manifesto IFLA/Unesco per le biblioteche pubbliche, nel quale viene affermato, in modo perentorio ed inequivocabile, che le raccolte di ogni biblioteca devono riflettere gli orientamenti attuali e l’evoluzione della società e non possono essere soggette ‘ad alcun tipo di censura ideologica, politica o religiosa’, poiché è dall’accesso libero e senza limitazioni al pensiero e alle opinioni più diverse – anche se contrastanti con la nostra visione del mondo – che dipendono la partecipazione dei cittadini alla vita civile e politica. La biblioteca pubblica documenta le idee, lasciando al lettore la responsabilità di formarsi un’opinione. Ogni pretesa di discriminare a priori costituisce una limitazione della libertà di scelta e lascia trasparire l’idea che i cittadini debbano essere sottoposti a una tutela non richiesta e probabilmente nemmeno desiderata. Quanto accaduto a Carate Brianza, come già in passato in provincia di Nuoro, Fanano e a Genova, rivela come in alcune parti della società, purtroppo, non si conosce l’importanza della lettura e il ruolo della letteratura per l’infanzia. La Commissione nazionale biblioteche e servizi per ragazzi AIB ha già programmato due incontri: uno nell’ambito della Fiera del libro per ragazzi (Bologna, 1 aprile 2015) Biblioteche, censure e ragazzi: nuovi casi il secondo nell’ambito del Salone del libro di Torino (Torino, 18 maggio 2015) Biblioteche, libri per ragazzi e censure: come muoversi.
Attaccare la professionalità dei bibliotecari, la funzione primaria delle biblioteche, dei libri e delle attività di promozione della lettura è inaccettabile questo è il motivo per quale abbiamo pensato di archiviare e rendere disponibile dalla pagina della commissione nazionale biblioteche e servizi per ragazzi tutti i contributi, gli incontri, i seminari, i nuovi casi e gli aggiornamenti professionali su questo tema”.

Milena Tancredi, responsabile Commissione Nazionale Biblioteche e Servizi per Ragazzi AIB.

Link

Liberweb 
Pagina dedicata alla censura

Topipittori
Articolo sui libri ritirati dalle scuole a Venezia

Biblioteche, censure e ragazzi: nuovi casi
Intervento della CNBR sulla censura al Bologna Children’s Book Fair 2015

Biblioteche, libri per ragazzi e censure: come muoversi
Intervento dell’AIB al Salone del Libro di Torino 2015

Documenti

Violenza letteraria e violenza esercitata
Contributo di Annie Rolland su censura e letteratura per ragazzi in occasione del Convegno “Adolescenti: lettura, lettori, linguaggi” , Torino, 2011

Il Sindaco: “Via i libri gender da scuola”
Articolo pubblicato su La Nuova Venezia il 25/06/2015

Elenco_Piccolo_Blu
Iniziative contro la censura a seguito del ritiro dei libri dalle scuole dell’infanzia a Venezia

URL: https://www.aib.it/struttura/commissioni-e-gruppi/commissione-nazionale-biblioteche-ragazzi/2016/57389-censura-nei-libri-ragazzi/. Copyright AIB 2016-09-01. A cura di Elena Infantini, ultima modifica 2016-09-01