Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Richiesta di revoca del bando di concorso pubblico per esami per la copertura a tempo indeterminato e pieno di n. 2 Istruttori direttivi cat. D – con riserva di un posto al personale interno – da assegnare al Servizio Cultura e Biblioteca del Comune di Scandiano

 

L’Associazione Italiana Biblioteche, rappresentativa della professione bibliotecaria a livello nazionale (ex art. 26 D.Lgs. 206/2007 e successivo Decreto del Ministro della Giustizia, 7 gennaio 2013), ha tra i propri scopi statutari l’affermazione della specificità professionale del bibliotecario e la promozione e lo sviluppo delle biblioteche in Italia,

premesso che

– la Legge regionale 24 marzo 2000, n. 18 Norme in materia di biblioteche, archivi storici, musei e beni culturali prevede che i Comuni (anche attraverso le Unioni di Comuni istituite ai sensi della legge regionale n. 21 del 2012) si avvalgono – per la realizzazione delle funzioni a loro assegnate – di figure specifiche e specialistiche quali bibliotecari, archivisti, museologi ed altri esperti dei beni culturali;

– la delibera G.R. Romagna mar.2003, n.309 punto 5.4 personale recita: “In attesa della definizione dei profili professionali e delle procedure di reclutamento e selezione delle relative figure professionali, almeno per quella di bibliotecario è utile fare riferimento ai requisiti richiesti per l’ammissione all’albo dei bibliotecari dell’AIB”;

– la scrivente Associazione a partire dal 2014 rilascia, ai sensi della L. 4/2013, un’attestazione ai bibliotecari in possesso di specifici requisiti (titoli di studio e competenze professionali) e provvede a tenere aggiornato l’Elenco degli associati;

rilevato che

– tra i titoli di studio inseriti tra i requisiti d’accesso al “Concorso per la copertura a tempo indeterminato e pieno di n. 2 Istruttori direttivi cat. D da assegnare Servizio Cultura e Biblioteca del Comune di Scandiano” spicca la Laurea L-22 (Scienze delle attività motorie e sportive);
– tra i requisiti d’accesso è inserito il possesso della patente B;
– nella descrizione del Ruolo professionale e ambito di attività ovvero tra le posizioni lavorative da ricoprire di Istruttore Direttivo rispettivamente al Servizio Cultura / al Servizio Biblioteca spicca la seguente attività: “Promozione e organizzazione di iniziative a sostegno della promozione e valorizzazione delle attività motorie e sportive in collaborazione con Enti e Associazioni del territorio”.

considerato che

– L’Associazione scrivente ritiene utili, ai fini del rilascio dell’attestazione L. 4/2013, i seguenti requisiti: Laurea a indirizzo biblioteconomico, dottorato di ricerca o altro titolo post laurea in biblioteconomia; Laurea non specifica, unitamente a uno o più corsi di formazione professionale per bibliotecari con valutazione finale, della durata complessiva di almeno 100 ore di didattica, o almeno 2 anni di esperienza professionale documentata – anche non continuativa, purché riferita agli ultimi 5 anni;
– La L.R. 18/2000 o più precisamente la Delibera G.R. 309/2003 fa specifico riferimento ai requisiti per l’ammissione in AIB;
– Non appare chiaro il senso della richiesta del possesso della patente B per un livello così elevato.

 

Tutto quanto premesso e considerato, l’AIB chiede a codesta spettabile Amministrazione di voler considerare l’ipotesi di revocare il Bando in parola allo scopo di rendere requisiti e mansioni richieste maggiormente aderenti alla normativa regionale e nazionale.

 

Il Presidente nazionale AIB
Rosa Maiello

Roma, 11 giugno 2018
Prot. n. 109/2018

URL: https://www.aib.it/struttura/osservatorio-lavoro-e-professione/2018/69266-scandiano/. Copyright AIB 2018-06-22. A cura di Giuseppe Meliti, ultima modifica 2018-06-22