Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

(GIOVANI) memorie DAL futuro

loghi accordo multisettoriale

Iniziativa in attuazione dell’Accordo multisettoriale per la promozione della lettura in età 0/18 nella Regione Friuli Venezia Giulia

Libri, letture e biblioteche per ragazzi ai tempi del web 2.0

Corso di aggiornamento per bibliotecari, insegnanti ed educatori

a cura di Giuseppe Bartorilla

Le biblioteche per bambini e ragazzi sono ottimi osservatori per comprendere come i futuri adulti  leggeranno, apprenderanno e useranno gli spazi bibliotecari.

Abbiamo quasi certezza che le future biblioteche non saranno più (solamente) teche contenenti dispositivi e supporti (libri, dvd, computer o altro), quanto piuttosto “contenitori di storie”, raccontate, vissute, digitali o analogiche, future o passate dove immaginario e vissuto dei più giovani avranno la possibilità di incrociarsi in un servizio sempre più al centro della propria comunità di riferimento.

Tutto questo in scenari tecnologici sempre più complessi da leggere e gestire.

Ma i bibliotecari da sempre hanno dovuto affrontare le  “tecnologie” che nel corso del tempo hanno supportato le informazioni e invaso biblioteche e scaffali (libri, fotografie, microfoches, vinili, cd, cd-rom, dvd, bluray, audiolibri,tablet, e-reader, consolle ecc.), imparando  a metabolizzare nel miglior modo possibile l’idea che governare i cambiamenti sia compito che vale la sopravvivenza della specie (professionale)

In particolare poi chi si occupa di bambini e ragazzi ha avuto anche l’arduo compito di costruire suggestioni,  strategie e strumenti  per far comprendere cambiamenti e scenari ai professionisti della lettura, dell’editoria e della pedagogia.

Il corso si propone quindi di offrire ai partecipanti , in un clima dialogico e informale,  una panoramica ampia proprio sugli scenari e sulle strategie per affrontare al meglio l’impatto che la lettura digitale e più in generale le nuove tecnologie avranno sulle politiche culturali ed educative dei prossimi futuri.

L’incontro, strutturato in due giornate  per complessive 12 ore, si svolgerà a Udine e a Trieste con il seguente calendario:

  • 13-14 settembre – Aula Magna della Scuola media Manzoni, Piazza Garibaldi, 2 – Udine

  • 15-16 settembre – Sala Tessitori del Consiglio Regionale P.zza Oberdan, 5 – Trieste

Programma:

Prima giornata – mattino (9.00-13.00 – Udine; 8.30-12.30 – Trieste)

La prima mattinata del corso, fatte le presentazioni di rito, ruoterà intorno al ruolo di biblioteche e bibliotecari per ragazzi ai tempi del web 2.0.

In particolare verranno evidenziati scenari, strumenti e strategie che riguardano il futuro degli  spazi bibliotecari con un sguardo anche sul mondo dei professionisti – insegnanti, educatori, editori – che si occupano degli under 18. La carrellata sarà anche l’occasione per aprire finestre  sui temi che saranno oggetto di approfondimento nel corso degli incontri.

Alla fine della mattinata, attraverso un questionario di autovalutazione, verrà chiesto ai partecipanti di descrivere lo stato dell’arte (digitale) della propria biblioteca, i desiderata tecnologici e i fattori di criticità, strutturali, professionali e personali che potrebbero inficiare l’accesso al futuro prossimo del proprio servizio.

I temi:

  • Bibliotecario ansiogeno (e per ragazzi) a chi? La professione allo staccio: cosa lasciamo nella rete e cosa ci portiamo nel futuro.
  • Nativi digitali a chi? Bambini e ragazzi ai tempi del web 2.0.
  • Raccontare i cambiamenti: Digital Readers, sei anni vissuti pericolosamente.
  • Lo strano caso dello scaffale di saggistica scomparso: dov’era quella sera Wikipedia?
  • Biblioteche dei ragazzi e promozione della lettura: Il profilo del promotore della lettura tra letture digitali e analogiche.
  • Le nuove biblioteche tra social e sociale: nuove piazze fisiche e digitali
  • prestiti e nuvole: tra store e MLOL
  • Nuove biblioteche crescono: il caso del progetto “libri senza Carta” di Fondazione Per Leggere Biblioteche Sud Ovest Milano
  • Sempre sul pezzo: quanto ci piace la formazione a distanza?

Prima giornata – pomeriggio (14.00 – 18.00 – Udine; 13.30-17.30 – Trieste)

Il focus del pomeriggio ruoterà intorno alle nuove frontiere della lettura e alle conseguenti strategie di promozione di libri e lettura.

In particolare ai partecipanti verrà presentata un’ampia panoramica  di titoli digitali e di adeguati strumenti per rendere efficace il  viaggio alla conquista del giovane lettore, a partire dai criteri di selezione delle narrazioni (digitali e crossmediali) fino a lambire i pericolosi terreni della condivisione “social”, con particolare attenzione al mondo dei blog.

I temi

  • Nuovi territori narrativi tra, tecnologie contaminazioni e crossmedialità.
  • Gamificare il mondo: gioco, videogioco e biblioteche.
  • App Vs ebook, ovvero tablet Vs ereader.
  • L’editoria al tempo del selfpublishing digitale: il caso di Salis e del Coniglio che voleva addormentarsi.
  • Lettura, digitale e inclusione.
  • Biblio-teche scolastiche?
  • Lo storytelling tra suggestioni multimediali e percorsi d’autore.
  • Comunicare 2.0 la biblioteca.
  • Fare promozione con i social: mi faccio un blog!
  • Bambini, ragazzi al tempo del social reading: blog, twitter, facebook, whtsapp.

Seconda giornata – mattino (9.00 – 13.00)

Nella prima parte della mattinata, si  continuerà a parlare di strumenti  social e sulla scorta di  quanto appreso nel pomeriggio precedente  verrà chiesto ai partecipanti di cimentarsi nel web provando ad aprire un blog e/o una pagina/profilo/gruppo facebook

La seconda parte  dell’incontro verrà  dedicata ai nuovi strumenti per fare biblioteca con particolare attenzione ai  Fab Lab e al digital lending.

L’incontro, si chiuderà con un momento di discussione finale sulle possibili policy che dovrebbe accompagnare i servizi bibliotecari digitali per ragazzi del futuro.

Ai partecipanti verrà chiesto di compilare un questionario di valutazione del corso.

I temi:

  • Bambini, ragazzi al tempo del social reading: blog, twitter e facebook. Il caso wordpress.com.
  • Non insultateci: link, tag, cloud, template e le altre parole brutte del web.
  • Mi sono fatto un blog!
  • Adulti sull’orlo di una crisi di nervi: educare ai tempi del digital.
  • Information? Meglio se con literacy!
  • Fab(ulous) Lab: Imparare digitale in biblioteca e a scuola: dai Coderdojo ad Arduino.
  • Digital lending e MLOL.

Documentazione

Verrà  aperto uno spazio nel cloud, aggiornabile anche dai partecipanti, dove condividere materiali, bibliografie e sitografie relativi agli argomenti trattati.

Condizione necessaria è sufficiente possedere un account @gmail.com

Esigenze tecniche

E’ consigliato portare il proprio tablet, e nella seconda mattinata un notebook.

Giuseppe Bartorilla

Bibliotecario e responsabile della Biblioteca dei Ragazzi di Rozzano (Mi), Premio Andersen 2014,  che ha sede in un antico e suggestivo mulino ottocentesco, si occupa di letteratura per l’infanzia e l’adolescenza, promozione della lettura tradizionale e digitale, organizzazione di spazi bibliotecari pubblici e scolastici per bambini e ragazzi. Nell’ambito del progetto nazionale IN VITRO, promosso dal Centro per il Libro e la Lettura, ha coordinato la commissione che ha delineato la figura professionale del promotore della lettura, è stato membro del gruppo di lavoro per la selezione e la valutazione dei libri da acquistare. Svolge attività di docenza su temi legati ai servizi bibliotecari per bambini e ragazzi e alla promozione delle letture rivolti a bibliotecari, insegnanti educatori e genitori. Ho collaborato con Fondazione Mondadori conducendo incontri di formazione per i bibliotecari lombardi per il progetto “La valigia del Mondo del Libro” e partecipato alla costruzione del sito “www. portaletture.org”. È responsabile del progetto  “Digital Readers. Libri e letture per bambini e ragazzi ai tempi del web 2.0” , giunto nel 2015 alla sesta edizione, e dal 2010  con un gruppo di studenti delle scuole secondarie di I° grado cura  il blog dedicato alle letture bucsity.wordpress.com. E’ stato componente del comitato scientifico della prima edizione 2016 del  Premio Strega ragazze e ragazzi. Ama la fotografia (qui i suoi blog segnidiluce.tumblr.com e laletturaimmaginata.tumblr.com), il cinema, il fumetto, la montagna e si diverte a inventare giochi in scatola per far conoscere la letteratura per l’infanzia. Passioni che qualche volta finiscono nei programmi della sua biblioteca.

Iscrizioni

Per iscriversi è necessario scegliere l’edizione che si vuole seguire e compilare il modulo online entro il 9 settembre 2016:

La partecipazione al corso è gratuita per i residenti in Friuli Venezia Giulia. Per i non residenti è chiesto un contributo di € 80,00  (al netto di IVA e spese di bonifico)

Modalità di pagamento

I non residenti in Friuli Venezia Giulia devono richiedere entro il 9 settembre l’emissione della fattura a tesoriereaibfvg(at)gmail.com, indicando i dati personali, il codice fiscale e/o la partita IVA; il versamento dovrà essere effettuato al ricevimento della fattura e comunque non oltre il 13 settembre.

URL: https://www.aib.it/struttura/sezioni/friuli-venezia-giulia/2016/57012-giovani-memorie-dal-futuro/. Copyright AIB 2016-07-27. A cura di Cristina Cocever, ultima modifica 2016-09-07