Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Assemblea regionale, 14 febbraio 2020. Verbale

Venerdì 14 febbraio 2020 a Udine, nella Sala del Popolo di Palazzo d’Aronco, si è riunita alle 16.45  l’Assemblea dei Soci AIB del Friuli Venezia Giulia con il seguente o.d.g.

  1. Designazione dei Candidati al Comitato esecutivo Nazionale
  2. Designazione dei Candidati della Sezione al Collegio dei Probiviri
  3. Designazione dei Candidati al CER e approvazione del numero dei membri del nuovo CER
  4. Scelta dei membri della Commissione elettorale regionale
  5. Individuazione della sede del seggio elettorale e definizione degli orari di apertura
  6. Varie ed eventuali

 

 

L’Assemblea è presieduta da Elisa Callegari, Presidente uscente del CER, e conta tra i consiglieri presenti Alessandra Sirugo, segretaria  che verbalizza, Elisabetta Farisco e Susana Ester Macera.

Non sono presenti Gabriella Norio ed Elisa Zilli.

Elisa Callegari inizia l’incontro ringraziando le componenti il CER per i tre anni di collaborazione vissuta in armonia e con schietto spirito di appartenenza. Un grazie particolare è rivolto dalla Presidente a Francesca Giannelli, Tesoriere prezioso e insostituibile.

Viene affrontato il 1. Punto all’o.d.g. con la presentazione della candidatura al CEN di Patrizia Luperi, Angela Munari, Rosa Maiello, Giovanni Bergamin, Enzo Borio e Milena Tancredi.

Milena Tancredi, referente regionale Nati per leggere e componente dell’Osservatorio regionale per l’Editoria della Puglia, viene presentata da Roberta Garlatti, già referente regionale Nati per leggere. Francesca Giannelli propone di appoggiare la candidatura di Patrizia Luperi, che fa già parte del CEN e che ha prestato molta attenzione per la regione Friuli Venezia Giulia.

Alessandra Sirugo si esprime a favore della candidatura di Angela Munari, Presidente CER Veneto, che è esperta di incisione, carte geografiche e Libro antico e molto bene potrà operare per favorire l’attività di formazione, di catalogazione e restauro delle biblioteche di conservazione e delle biblioteche speciali.

Vengono scelte a seguito di votazione, con scrutinio segreto, Milena Tancredi, che totalizza 11 voti, Patrizia Luperi 16 e Angela Munari 15, a fronte di 1 voto per Giovani Bergamin, 1 voto per Rosa Maiello.

Si passa al punto 2. Consistente nella candidatura dei probiviri. Si sono candidati Simonetta Buttò, Mauro Guerrini e Anna Manfron. Vengono scelti come candidati dal Friuli Venezia Giulia Anna Manfron  e Mauro Guerrini, con 9 voti,  a fronte degli 8 voti di Simonetta Buttò.

Il 3. Punto all’O.d.g. riguarda le candidature dei componenti del CER, per il quale si presenta la Presidente uscente Elisa Callegari, la consigliera uscente Susana Esther Macera, Massimo Milan, già coordinatore del Sistema Sebico e della Biblioteca di Spilimbergo, ora funzionario coordinatore della Biblioteca di Casarsa e del sistema bibliotecaria di quel territorio.

Pur non essendo presente all’Assemblea, viene annunciata la candidatura di Ilde Menis, bibliotecaria dell’Università di Udine. Si candidano inoltre Maria Spanovangelis, insegnante e referente per la biblioteca scolastica della Scuola primaria “Mauro” di Trieste, e Cristina Perich, insegnate e bibliotecaria scolastica di Pordenone. Queste due candidate hanno partecipato lo scorso CER al Gruppo di Studio delle Biblioteche scolastiche.

La Presidente, verificando che i candidati sono 6, propone all’Assemblea di scegliere se varare l’elezione di 5 consiglieri e di un sesto come riserva, oppure un CER di 6 consiglieri. Prende la parola Antonella Passone che chiede all’assemblea se qualcun presente voglia aggiungere la propria candidatura, ritenendo che un gruppo di 7 componenti abbia più possibilità di suddividere il lavoro.

Nessuno dei presenti accoglie questa richiesta.

Come 5. Punto dell’o.d.g.viene individuato il seggio elettorale presso la Biblioteca Umanistica dell’Università di Udine in via Mantica e si propongono come componenti la Commissione elettorale Antonella Passone, Elisabetta Farisco, entrambe della Biblioteca Umanistica dell’Università di Udine, ed Elena Castenetto (della Biblioteca Civica Joppi), con due supplenti Francesca Giannelli e Giannina Degano.

Il seggio elettorale sarà costituito mercoledì 22 aprile dalle ore 8.00 alle 18.00.

Il 6. Punto all’o.d.g. Varie ed eventuali è introdotto da Elisa Callegari che ricorda come il CER sia uscito con un comunicato volto ad esprimere l’inadeguatezza della revoca alla guida della Biblioteca biblioteca “Guarneriana” di san Daniele della P.O. Elisa Nervi. Si constata che la guida delle biblioteche viene assunta sempre più spesso da personale del ruolo amministrativo, anziché da bibliotecari.  Elisa Callegari esprime la necessità che la Comunità AIB sia vicina a Elisa Nervi, sollevata dall’incarico di funzionario responsabile della Cultura a San Daniele, per essersi opposta alla separazione della biblioteca moderna dall’antica, e per aver espresso opinioni in disaccordo con la creazione di una Fondazione alla guida della Biblioteca antica.

Il problema secondo Roberta Garlatti è di respiro più ampio, come dimostra la recente riduzione del 50% dell’orario della Biblioteca Comunale Quarantotti Gamnbini di Trieste, a seguito del passaggio in quiescenza di due dipendenti in ruolo.

Susana Ester Macera ricorda che nella riunione convocata da due associazioni del Rione di San Giacomo, il 13/2, è stata proposta da molti partecipanti l’assunzione di Lavoratori di Pubblica Utilità e il coinvolgimento di volontari per tenere aperta la struttura per il restante 50% dell’orario.  Roberta Garlatti esprime dissenso verso questo metodo in cui la mancanza di personale viene compensata da volontari e da personale inadeguato.

Alessandra Sirugo ed Elisa Callegari sostengono che a livello nazionale ci si dovrà impegnare a promuovere una legge –quadro per le professioni culturali, cui le pubbliche amministrazioni dovranno adeguarsi.

Massimo Milan, a proposito di future iniziative del Comitato civico Guarneriano, sostiene che il Comitato viene percepito dall’amministrazione di San Daniele come espressione dell’opposizione. Eva Brollo, bibliotecaria della “Elsa Buiese” di Martignacco, fa presente che l’Art. 9 bis della Legge dei Beni culturali afferma che devono essere chiamate a dirigere le biblioteche persone di elevata competenza professionale.  Antonella Passone fa notare che Elisa Nervi non ha però perso il profilo di Bibliotecario, ma è stata rimossa dal ruolo di Responsabile dei Servizi Culturali.  I soci convenuti chiedono che la Soprintendenza Regionale intervenga visto che la “Guarneriana” è una Biblioteca d’Interesse Regionale. Un ruolo in suo sostegno dovrebbe averlo anche la conferenza delle Reti Bibliotecarie regionali. Antonella Passone propone di chiedere aiuto al CEN per capire gli aspetti legali della situazione della Biblioteca di San Daniele.

Massino Milan introduce quindi come ultimo argomento  la recente indizione di una gara d’appalto per la Centrale Unica di Committenza del FVG. Il collega constata che i funzionari regionali sono stati attenti a fissare una base d’asta piuttosto alta, e che la CUC si è mostrata aperta alle indicazioni dei professionisti del settore. I Comuni dovranno indicare la loro adesione alla CUC, e l’appalto dovrebbe essere suddiviso in più aree geografiche e professionali. Si auspica che, in ogni caso, le Pubbliche Amministrazioni valutino l’opportunità di mantenere nelle biblioteche anche personale di ruolo, che garantisca responsabilità e continuità.

Alle 18.00 l’Assemblea si conclude.



URL: https://www.aib.it/struttura/sezioni/friuli-venezia-giulia/2020/79545-assemblea-regionale-14-febbraio-2020-verbale/. Copyright AIB 2020-02-28. Creata da Elisa Zilli, ultima modifica 2020-02-28 di Elisa Zilli