Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Verbale della riunione del CER FVG

Il giorno 27 aprile 2012 alle ore 15.30, nella Sede della Biblioteca AIB-FVG c/o Biblioteca Civica Joppi a Udine, si è tenuta la riunione del Comitato Esecutivo Regionale della Sez. Friuli Venezia Giulia con il seguente ordine del giorno:
1. Illustrazione del Progetto dell’Associazione culturale “Quarantasette|zeroquattro” per concessione patrocinio AIB FVG

2. Resoconto del Vicepresidente Stefano Olivo sul CNPR degli scorsi 30 e 31 marzo 2012

3. Previsioni di rientro del debito della Sezione

4. Organizzazione del corso sugli E-book, Monfalcone, 4-5 giugno 2012

5. Situazione corsi FORSER

6. Accordo partenariato Crescere Leggendo

7. Programmazione prossime attività formative con particolare riguardo al progetto MAB

8. Varie ed eventuali

Sono presenti: il Presidente Cristina Marsili, il Vice Presidente Stefano Olivo (arrivato alle 16.30), i consiglieri Cristina Cocever, Roberta Garlatti, Francesca Giannelli, Maria Spanovangelis. Partecipano all’incontro, per il punto 1. all’ordine del giorno Paola Tarantelli e Raffaella Canci

Assente giustificata: la segretaria Antonella Cignola 

1. Progetto Associazione Culturale “Quarantasette|zeroquattro”

Prende la parola la Presidente dell’AIB FVG, Cristina Marsili, che dopo aver annunciato al CER di avere avuto un contatto con Paola Tarantelli, referente dell’Associazione “Quarantasette|zeroquattro” in merito al progetto per il quale viene richiesto il patrocinio all’AIB, passa la parola alla Tarantelli per l’illustrazione dello stesso.

Ciò che l’Associazione si prefigge di fare, così come meglio descritto nell’allegata bozza denominata “Biblioteca aperta” è di promuovere, valorizzare gli spazi e le collezioni della Biblioteca dell’ISIG (Istituto di Sociologia Internazionale di Gorizia) attraverso degli interventi mirati all’ampliamento dell’utenza e all’avvio di iniziative volte ad incentivare il suo ruolo di interlocutore attivo nell’ampia programmazione culturale della città di Gorizia.

E’ intenzione dell’Associazione partecipare ad un bando di finanziamenti promosso dalla Cassa di Risparmio di Gorizia al fine innanzitutto di inserire il catalogo on-line della biblioteca, al momento isolato rispetto agli altri cataloghi della regione, all’interno della rete regionale,attraverso l’utilizzo di un software condiviso anche da altre biblioteche della Regione.

Interviene Cocever suggerendo loro di pensare all’adesione a SBN così da poter essere visibili a livello Nazionale. Tarantelli e Cenci affermano che avevano previsto l’utilizzo di un altro software (nella fattispecie Bibliowin, utilizzato anche dalla Mediateca di Gorizia, di cui la Cenci è dipendente), ma che comunque ci avrebbero pensato comunicando quanto appreso agli altri membri dellìAssociazione.

Una parte molto rilevante del loro progetto si concretizzerà poi nella promozione della Biblioteca stessa attraverso tutti i canali possibili e proprio per questo viene richiesto il patrocinio dell’AIB affinché le eventuali comunicazioni promosse dalla Biblioteca dell’ISIG possano venire adeguatamente pubblicizzate anche attraverso i nostri canali. I membri del CER dichiarano che il rogetto è senzìaltro in linea con gli obiettivi e gli scopi dell’Associazione e pertanto concede volentieri il patrocinio richiesto. Marsili sottolinea anche, in un prossimo futuro la necessità che la biblioteca dell’ISIG si iscriva all’AIB e Tarantelli informa che l’iscrizione è già stata messa in previsione.

Terminata la discussione di cui al punto 1 dell’ordine del giorno, Tarantelli e Cenci lasciano la riunione. Non essendo ancora presente il Vicepresidente Olivo, di decide di passare alla discussione del punto 3. 

3. Previsioni di rientro del debito della Sezione:

Marsili e Giannelli evidenziano agli altri membri del CER che la Sezione, pur essendo in attivo, ha un debito nei confronti del Nazionale di poco superiore 10.000 € al 31.03.2012. Per questo, così come previsto nell’ultimo CNPR, è stato previsto un piano di rientro che consentirà, alla fine del mandato, di ripianare completamente il debito Per l’anno in corso si è così stabilito di far prelevare € 2.000,00 nel corso del mese di aprile (operazione già fatta dal Nazionale) e di prevedere entro la fine dell’anno versamento di € 2.500, oltre alle quote che verranno prelevate trimestralmente relativamente alle quote degli iscritti.

4. Organizzazione corso e-book

Nel frattempo, essendo giunto il Vicepresidente Olivo, che si sta occupando dell’organizzazione del corso di cui all’oggetto si passa alla discussione del quarto punto. Olivo, reduce dal CNPR del 30 e 31 marzo, cui ha partecipato in vece della Presidente Marsili, propone di realizzare una sperimentazione del modello a 4 fasi per il corso che sta strutturando dichiarando la propria disponibilità a collaborare della con rappresentante regionale dell’OF Matilde Fontanin, anch’essa disponibile ad avviare tale sperimentazione. Il CER concorda. Si apre la discussione in merito alla possibile tariffazione del corso: Olivo, sempre seguendo le indicazioni del CNPR che ha stabilito la necessità, per la salvaguardia delle casse dell’AIB, di non realizzare dei corsi in passivo, sostiene la necessità di far pagare il corso anche agli iscritti. Marsili sottolinea che la nostra Sezione riceve un contributo dalla Regione pe la realizzazione delle attività formatiche che coprono l’80% delle spese sostenute e che quindi non è giustificabile un pagamento da parte dei soci. Giannelli aggiunge che al limite la quota da far pagare dovrebbe coprire solo il 20% delle spese non coperte dal contributo e che potrebbero facilmente rientrare con le quote di non iscritti. Cocever concorda ricordando che i soci sono già abbastanza sfiduciati sul ruolo dell’Associazione e che  in questi periodi di crisi anche pochi euro posso essere un deterrente alla partecipazione.

In questo caso poi, aggiunge Marsili, il CCM interviene economicamente in modo congruo pagando le spese di vitto e alloggio dei relatori, la Biblioteca di Monfalcone ci ha concesso l’uso gratuito della sala e quindi all’AIB restano solo le spese delle docenze.

Si stabilisce quindi di non far pagare nulla ai soci della Regione e di fissare rispettivamente a 30 € la quota per gli associati fuori regione e per gli Enti associati che iscrivessero più di due partecipanti e a 70 € quella per i non iscritti.

5. Situazione corsi FORSER:

Dal 26 aprile sono aperte le iscrizioni ai corsi FORSER nelle tre sedi dell’ENAIP di Udine, Trieste e Tolmezzo. Le segreterie delle sedi resteranno aperte anche nella giornata di sabato 27 per permettere il maggior numero di adesioni possibili. Al momento si registra un buon interesse verso i corsi proposti e c’è una buona probabilità che si riesca a raggiungere il numero minimo di iscritti (dodici). Non si hanno ancora notizie circa la data di inizio degli stessi. Si ipotizza che possa essere previsto l’avvio entro il mese di maggio e che poi i corsi si svolgano a settembre. Il FORSER ha provveduto a contattare i docenti che avevano seguito i corsi nella passata edizione e si prevede il coinvolgimento di ulteriori colleghi nel caso in cui i corsi vengano attivati su più sedi. Marsili farà poi avere al FORSER una lettera d’invito rivolta ai gestori dei software maggiormente utilizzati in regione, per verificare la loro disponibilità a fornire una versione demo da poter “illustrare” agli allievi a cura di esperti nell’uso degli stessi.

Si stabilisce di produrre un breve questionario informativo per i docenti al fine di capire la tipologia dei corsisti e le loro necessità relativamente all’utilizzo dei software.

6. Accordo di partenariato “Crescere leggendo”:

Proprio ieri, presso la sede di Udine della Regione FVG si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Progetto alla presenza dell’Assessore Molinaro, della presidente Marsili, della Coop. Damatrà, oltre che dell’ERT e della SAF, partner della prima edizione di Crescere leggendo. L’obiettivo che ora ci si prefigge è di dar conoscere il progetto a tutte le realtà bibliotecarie e scolastiche della Regione e per questo si sta organizzando un incontro pubblico a cui invitare tutti i soggetti che potrebbero essere coinvolti (a tal proposito molto utile sarà l’indirizzario che si ricaverà dal censimento in corso promosso dall’OLAvEP). In occasione dell’incontro si inviteranno le amministrazioni e gli istituti interessati a sottoscrivere l’accordo di partenariato in cui l’AIB risulta soggetto capofila (la Regione invece non è più presente in quanto, essendo ente finanziatore, non poteva figurare fra i firmatari dell’accordo).

7. Programmazione attività formative con particolare riguardo al MAB:

Cocever e Marsili informano che il prossimo 4 maggio, grazie al sostegno e all’interessamento del direttore amministrativo dell’Università di Trieste, dott. Penzo Doria, presso l’Università stessa, si terrà un incontro fra la Presidente regionale dell’ANAI (dott.ssa Tatò), la presidente dell’ICOM (dott.ssa Masau Dan) e l’AIB per verificare la fattibilità di giungere alla firma del MAB anche nella nostra Regione.

Per quando attiene alla programmazione delle attività formative, si ritiene che, dopo il corso sugli e-book le attività formative riprenderanno a settembre con il Corso sull’information literacy (Marsili verificherà con la Sezione Veneto se c’è ancora l’interesse a condurre insieme l’attività) e successivamente con il corso sulle esternalizzazioni che potrà godere della collaborazione, anche economica del CCM.

8. Varie ed eventuali

Marsili informa che entro il prossimo 2 maggio i referenti del CER che si erano offerti per le quattro province di raccogliere i dati per il censimento promosso dall’OLAVEP, dovranno inviare il materiale recuperato ad Elisa Zilli, che provvederà a sua volta ad inoltrarlo ai referenti nazionali.

 

L’incontro si conclude alle ore 18.20

 

Il Presidente e verbalizzante

Cristina Marsili

URL: https://www.aib.it/struttura/sezioni/friuli-venezia-giulia/fvg-cer/2012/24987-verbale-della-riunione-del-cer-fvg-3/. Copyright AIB 2012-06-27. A cura di Cristina Cocever, ultima modifica 2012-06-27