Stampa pagina SeguiciAIB su Facebook AIB su Twitter

Nati per leggere Liguria

Nati per Leggere è un programma nazionale senza fini di lucro promosso dall’Associazione culturale pediatri, dall’Associazione italiana biblioteche e dal Centro per la salute del bambino, il cui obiettivo è la promozione della lettura in famiglia ai bambini di età compresa tra 0 e 6 anni.

Attività 2021

  • 13 gennaio  Prende avvio il ciclo d’ incontri “CANTA E RACCONTA”, rassegna di incontri online per famiglie e bambini alla quale Nati per Leggere Liguria ha concesso il patrocinio. Gli incontri si terranno su Meet il 13, 20 e 27 gennaio alle ore 18. Maggiori informazioni sono reperibili sul portale dedicato all’Istruzione della Città Metropolitana di Genova.
  • Progetto Mamma Lingua  Nati per Leggere Liguria e AIB Liguria sostengono il progetto Mamma Lingua che prevede l’ampliamento dei libri per bambini in altre lingue nei Presidi e nei Punti Lettura Nati per Leggere e l’organizzazione di incontri e letture con le famiglie. I libri proposti da Mamma Lingua (in italiano, albanese, arabo, cinese, francese, inglese, rumeno e spagnolo) sono scelti con grande cura da una commissione di esperti, organizzata assieme a IBBY Italia.
  • Progetto “Mamma Lingua. Storie per tutti, nessuno escluso – Regione Liguria, Comune di Genova, Città Metropolitana. Gli enti collaborano al progetto con differenti modalità e azioni. Regione Liguria si occuperà della parte informativa e comunicativa per arrivare a coinvolgere tutte le province liguri – tramite mailing list e pagina Facebook del Settore Cultura e Spettacolo – oltre all’impegno dei Settori regionali competenti nel dare informazioni relative al progetto agli asili nido, alle scuole della prima infanzia e ai presidi sociosanitari del territorio regionale.

    La Direzione Beni e Attività Culturali del Comune di Genova partecipa individuando la Biblioteca Internazionale per Ragazzi E. De Amicis come struttura di riferimento del progetto coinvolgendo inoltre la Biblioteca Lercari e il Sistema Bibliotecario Urbano nella realizzazione delle attività di sostegno alla genitorialità previste.

    La Città Metropolitana di Genova, attraverso il suo Centro Sistema Bibliotecario, si occuperà della parte logistica nell’organizzazione delle attività e della formazione, di ricevere e catalogare il materiale librario fornito dal progetto, mantenendo i contatti con il contesto sanitario coinvolto e con le biblioteche del sistema metropolitano, in particolare la biblioteca “T. Marangoni” del Comune di Ronco Scrivia.

    Il 18 e 20 gennaio scorso si è svolta la formazione prevista dal progetto, a cura di Giovanna Malgaroli e Graziella Favaro, rivolta a bibliotecari, mediatori culturali, operatori, pediatri di famiglia e di comunità e volontari delle realtà territoriali e associative coinvolte.

    In occasione della Giornata Internazionale della Lingua Madre, e per tutta la settimana seguente, vengono promosse diverse attività per il riconoscimento della lingua d’origine e del valore del plurilinguismo.

    Da domenica 21 febbraio sul portale bi.G.met si propone una selezione di libri in lingua per bambini e bambine.

    Il 24 febbraio un appuntamento online a cura dei volontari Nati per Leggere Liguria, in collaborazione con Didattica Genova Palazzo Ducale, per valorizzare le differenze linguistiche attraverso la lettura.

    – La Biblioteca Civica Lercari prone sulla propria pagina facebook contenuti sulla Lingua Madre e sulla commemorazione dei tragici eventi all’origine dell’istituzione da parte dell’UNESCO della giornata celebrativa del 21 febbraio.

    – Da domenica 21 a domenica 28 febbraio la Biblioteca Civica “T. Marangoni” di Ronco Scrivia, in collaborazione con il Centro Sistema Bibliotecario di Città Metropolitana e con la Cooperativa Il Centro, pubblicherà giornalmente sulla propria pagina facebook una piccola “cassetta degli attrezzi” con suggerimenti didattici, spunti di riflessione e altri strumenti utili a stimolare la conservazione e la valorizzazione  della diversità linguistica e dell’educazione multilingue, patrimonio immateriale dell’Umanità.

    –  Il Centro pediatrico di Riabilitazione motoria ed il Consultorio di Imperia – ASL 1 hanno creato un albero su cui i bambini applicano nuove foglie con una frase, un saluto, una canzone o una poesia nella propria lingua madre o nel proprio dialetto. La chioma sta crescendo ogni giorno esprimendo la bellezza della diversità nelle culture, conoscenze ed usanze che ognuno porta con se.

    Il segno dell’albero vuole essere un messaggio perché ciascuno conservi e trasmetta alle generazioni future la propria ricchezza linguistica e dialettale, con le proprie gesticolazioni, suoni ed espressioni nella società multilingue e multiculturale che si sta sviluppando.

Trovi tutti gli aggiornamenti sulla pagina Facebook di Nati per leggere Liguria.

 

URL: https://www.aib.it/struttura/sezioni/liguria/nati-per-leggere/. Copyright AIB 2020-10-19. Creata da Silvia Fronteddu, ultima modifica 2021-02-23 di Silvia Fronteddu