Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Soft Economy. Festival delle Qualità Italiane

Musei Archivi e BibliotecheIl MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB) all’interno di “Soft Economy. Festival delle Qualità Italiane, Treia 23-24 giugno 2015 – Macerata 25 giugno 2015” organizzato da Symbola, Fondazione per le Qualità Italiane propone e cura due sessioni di lavoro.

24 giugno TREIA, Sala Conferenze dell’Hotel Grimaldi, ore 15.00- 17.00

Open data, piattaforme, ambienti collaborativi e reti per la digitalizzazione.

La digitalizzazione del patrimonio e la diffusione di contenuti digitali contribuiscono a realizzare una più efficace disseminazione di significati culturali e di conoscenza. Allo stesso tempo, la necessità di sviluppare adeguate infrastrutture e di implementare processi complessi innovativi stimolano un parco assai ampio di stakeholders, pubblici e privati, con esternalità positive sia per quanto concerne lo sviluppo economico che per il miglioramento della qualità della vita. Il MAB intende pertanto porre l’accento su quelle infrastrutture e quei processi che favoriscono un approccio integrato e condiviso al tema della digitalizzazione società della conoscenza.
Programma: Maria Cassella (Università di Torino), Fabrizio Maimone (LUMSA), Antonella Mulè (Direzione Generale degli Archivi, Portale delle Imprese), Stefano Benedetto (Direttore Archivi, Musei e Patrimonio Culturale, Comune di Torino), Tommaso Paiano (Coworker Librarian) e Chiara Moroni (Amicucci Formazione, coordinamento sviluppo editoriale), coordina Ing. Alberto Scocco, introduce Giannandrea Eroli (membro del Coordinamento MAB Marche e vicepresidente AIB Marche).

25 giugno MACERATA, Polo Diomede Pantaleoni, Via Foscolo 1, ore 14.00 – 18.00

MUSEI, ARCHIVI E BIBLIOTECHE: valori di crescita economica e sociale.

Che relazione può esserci tra gli istituti culturali, in particolar modo archivi, biblioteche e musei, e la cultura diffusa che caratterizza i territori che compongono la Regione Marche e l’Italia? È possibile il confronto per costituire dinamiche partecipative dove cittadinanza, professionalità e cultura d’impresa si incontrino e riprogettino insieme il proprio territorio di riferimento? La risposta, a nostro avviso, è positiva, a condizione che gli istituti culturali e le professionalità che li popolano non siano più considerati e non agiscano esclusivamente come meri custodi di un enorme patrimonio, ma si facciano carico, insieme agli altri attori economici e sociali di costruire un ecosistema territoriale della cultura e della conoscenza che costituisca le solide fondamenta sulle quali costruire lo sviluppo del territorio in tutte le sue accezioni, umane, sociali ed economiche. Ciò è ancora più valido quando altre organizzazioni ed imprese sono a loro volta portatrici attive di contenuti culturali e di conoscenza che vanno assolutamente salvaguardati e valorizzati. Con questo spirito ed in questa prospettiva MAB invita le diverse organizzazioni a raccontare il proprio modo di valorizzare la cultura legata al fare, la memoria d’impresa e la dimensione sociale.

  1. Presentazione del MAB a cura dell’Arch. Tiziana Maffei (Consigliere del Comitato Nazionale Italiano di ICOM).
  2. Introduzione e contestualizzazione della giornata – Antonella Agnoli (Presidente della Fondazione Federiciana di Fano e Consigliere d’Amministrazione della Biblioteca Sala Borsa di Bologna).
  3. Narrazione: Mario Squadroni (Soprintendente archivistico dell’Umbria e delle Marche) – Danilo Craveia (Centro Rete Biellese Archivi tessili e moda) – Cinzia Rizzo (Allestimenti e narrazioni multimediali Ennezerotre) – Alessandra Sfrappini (Rete Macerata Musei) – Antonella Nonnis (Ecomuseo della Valle dell’Aso) – Stefania Romagnoli (Biblioteca La Fornace di Maiolati Spontini) – Melissa Riccardi (Biblioteca Romualdo Sassi di Fabriano).
  4. Proiezione: Piergiovanni Ceregioli (I Guzzini) – Alessandro Carlorosi (Paesaggio dell’Eccellenza) – Valeria David (La Congrega) – Giorgio Tintino (Fondazione Lavoro per la Persona), coordina Mara Cerquetti (Unimc).
  5. Conclusioni a cura dell’Arch. Tiziana Maffei (Consigliere del Comitato Nazionale Italiano di ICOM).

Siamo pertanto lieti di invitare la S.V. a partecipare ai nostri due appuntamenti registrandosi al seguente link: eventbrite
Per informazioni sul programma del Festival può rivolgersi al dott. Giannandrea Eroli
(giannandrea.e(at)gmail.com – 3311133328) che sta curando la partecipazione di MAB Marche all’evento.



URL: https://www.aib.it/struttura/sezioni/marche/2015/50299-soft-economy/. Copyright AIB 2015-06-15. Creata da Tommaso Paiano, ultima modifica 2015-09-01 di Tommaso Paiano