Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Verbale assemblea regionale associati AIB Puglia – 16 luglio 2020

Data: giovedì 16 luglio 2020
Orari: ore 17.30 – 20.00
Sede: riunione in modalità on line su Google Meet

Sono presenti 23 soci oltre i componenti del CER (Lucia di Palo, Giuseppe Basile, Antonio Lovecchio, Elena
Infantini, Loredana Gianfrate, Loredana Napolitano e Monica Albano), Domenica Di Cosmo in qualità di
tesoriere esterno e la componente del CEN nazionale, Milena Tancredi.

Presiede la riunione Lucia di Palo, in qualità di Presidente.
Ordine del giorno:

  1. Presentazione del Comitato Esecutivo Regionale AIB Puglia 2020-2023
  2. Bilancio consuntivo 2019 e relazione di attività
  3. Varie ed eventuali

1) Presentazione del Comitato Esecutivo Regionale AIB Puglia 2020-2023

La Presidente Lucia di Palo (Università degli Studi di Bari) apre l’assemblea ricordando la cara collega Maria Abenante, che con dedizione e competenza ha sensibilmente contribuito alla crescita dell’AIB, delle biblioteche e della professione bibliotecaria. Maria continuerà ad essere un esempio e un punto di riferimento per coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerla personalmente e professionalmente. Tutti i presenti si uniscono al suo ricordo.

2) Bilancio consuntivo 2019 e relazione di attività

Prima di procedere con la relazione sul bilancio consuntivo 2019, la Presidente cede la parola a Elena Infantini che informa i presenti che l’incontro sarà registrato ai fini di un corretto conteggio dei voti e illustra brevemente le modalità di votazione. Precisa che in base all’art. 16 dello Statuto vigente, potranno votare solo gli associati di cui all’art. 4 in regola con le iscrizioni 2020. A fine assemblea, sarà effettuata una verifica del conteggio dei voti attraverso la banca dati dei soci.

A questo punto Domenica Di Cosmo informa gli associati che il bilancio consuntivo del 2019 è in attivo con un margine netto di € 5.024,43. Le entrate sono dipese soprattutto dalle iscrizioni dei soci e dalla partecipazione ai corsi di formazione. La gestione oculata della cassa ha quindi permesso di essere in attivo come nelle annate precedenti. La tesoriera precisa che la situazione degli iscritti è la seguente: 152 soci (associati, amici e studenti) e 9 enti, ci si auspica che gli iscritti possano aumentare nel triennio attuale.

Si procede pertanto all’approvazione del bilancio che avviene all’unanimità.

3) Varie e eventuali

– La Presidente mette a conoscenza i presenti degli incarichi affidati ai componenti del Comitato Esecutivo Nazionale, su iniziativa della Presidente Rosa Maiello: Promozione della lettura e Advocacy – Enzo Borio, Francesco Langella e Milena Tancredi; Servizi bibliotecari nazionali e Welfare digitale – Giovanni Bergamin e Rosa Maiello; Professione – Rosa Maiello e Vittorio Ponzani; Formazione – Patrizia Luperi e Rosa Maiello; Biblioteca AIB – Vittorio Ponzani; Edizioni e Repertori AIB e Rapporto sulle biblioteche italiane – Vittorio Ponzani; Rapporti istituzionali e quadro normativo – Rosa Maiello Cooperazione regionale e Rapporti con il CNPR – Enzo Borio e Francesco Langella; Cooperazione EU e internazionale e Sviluppo sostenibile – Giovanni Bergamin; Comunicazione – Giovanni Bergamin e Vittorio Ponzani; Informatizzazione e gestione documentale – Giovanni Bergamin; Organizzazione – Presidenza ed Enzo Borio; Programmazione e Bilancio.

-Presidenza. Il CEN ha inoltre confermato le direzioni scientifiche della Biblioteca, delle edizioni AIB, di AIB Studi, di AIB Notizie, il Coordinatore e il Vice Coordinatore di AIB-Web, i Responsabili dei Repertori e alcuni incarichi di rappresentanza in organismi esterni conferiti negli anni precedenti. Ha nominato Claudio Leombroni quale referente AIB nel Coordinamento Musei Archivi Biblioteche. Ha chiesto la collaborazione di Francesca Cadeddu per le attività di programmazione e bilancio. La Segreteria Generale è stata affidata a Francesca Cadeddu. Le Commissioni sono in via di definizione.

-Poi passa la parola a Milena Tancredi (Biblioteca La Magna Capitana), componente CEN e delegata alla Promozione della lettura e Advocacy.
Milena Tancredi relaziona brevemente sul progetto dell’AIB “Mamma Lingua” approvato dal CEPELL relativo al bando Leggimi 0-6. Il progetto multiculturale coinvolgerà le sezioni regionali che vi hanno aderito, tra cui la Puglia, che dovranno individuare una biblioteca comunale e coinvolgere centri vaccini, studi pediatrici di un comune della regione dove siano presenti varie realtà interculturali e dove sia espresso un maggior bisogno di politiche sociali e di integrazione. Saranno impegnate risorse per la formazione degli operatori e per l’acquisto di libri in diverse lingue che diventeranno patrimonio della Sezione, da far girare per le biblioteche pugliesi. Inoltre è prevista anche la presenza del BiblioHub che viaggerà all’interno di ogni regione per almeno due settimane. M. Tancredi riferisce che già lo scorso CER aveva individuato la biblioteca di Latiano (Br) come luogo ideale per attuare il progetto.

Passa poi a condividere con i presenti le intenzioni espresse dal Nazionale in merito al Bibliopride, che ha come obiettivo quello di valorizzare le azioni e i servizi sviluppati dalle biblioteche durante il lockdown, individuando le linee di azione più significative. Ogni sezione potrebbe, da settembre, individuare una o più buone pratiche o servizi innovativi o temi significativi, da presentare attraverso modalità varie (video, interviste, poster, ecc.). Si farà in modo di prevedere proposte differenziate dalle singole regioni.

l tutto potrebbe convergere in un momento centralizzato (speriamo in presenza), a Roma in novembre, in occasione del convegno sul welfare digitale e dell’assemblea straordinaria per le modifiche statutarie.

In quell’occasione si potrebbe “festeggiare” la chiusura del Bibliopride (partito a settembre) con la presenza di ospiti esterni che riflettano sul ruolo delle biblioteche durante il coronavirus e le loro prospettive di sviluppo.

Interviene Lucia di Palo esortando i soci presenti ad inviare, entro lunedì 20 luglio c.a., alla segretaria della Sezione Puglia eventuali proposte da sottoporre al CEN.

– Prende la parola il Vicepresidente Giuseppe Basile per ricordare che il CER ha deliberato nella riunione del 22 giugno scorso, la conferma dei gruppi di lavoro del precedente triennio e la costituzione del nuovo gruppo Biblioteche e Advocacy. Riepiloga i nomi dei sei gruppi: Biblioteche e Advocacy – Biblioteche scolastiche – Università e Ricerca – Biblioteche per ragazzi e progetto NPL (Nati Per Leggere) – Lavoro e Professione – MAB-Musei Archivi Biblioteche, ricordando che la scadenza per l’invio delle candidature da parte degli associati è fissata al 25 luglio p.v. Ogni gruppo, che sarà formato da massimo sette componenti, dovrà rappresentare tutte le province della regione e avrà un proprio coordinatore. Inoltre, il Vicepresidente ribadisce l’importanza del lavoro dei gruppi che mettono a disposizione dei colleghi le proprie competenze ed esperienze professionali e operano in collaborazione con le commissioni nazionali e gli osservatori. L’AIB ritiene che il lavoro dei gruppi regionali sia fondamentale per il raggiungimento dei propri obiettivi, tanto da averli inseriti anche nell’art. 3 del nuovo Statuto, di prossima pubblicazione. Attualmente i gruppi di lavoro sono costituiti solo in Puglia e in Friuli Venezia Giulia. Il CER ha ritenuto inoltre di nominare un Coordinatore dei gruppi di lavoro, che si relazioni con il CEN nell’ottica di una collaborazione e condivisione dei programmi all’interno dell’AIB. A conclusione del suo intervento, G. Basile informa i soci che all’interno del CER sarà costituito un gruppo che si occuperà della Comunicazione, per promuovere e condividere le attività della Sezione, attraverso i vari canali a disposizione, anche al di fuori dell’Associazione.

La Presidente esorta i presenti a proporre le proprie candidature ai gruppi. Questo tipo di esperienza, infatti, può costituire un momento importante di crescita professionale e un modo per essere presenti sul territorio. Si pensi alle biblioteche scolastiche e alla loro importanza, ribadita anche nella legge nazionale sulla promozione della lettura pubblicata a febbraio 2020.

– Passa poi la parola ad Antonio Lovecchio, referente della Formazione che espone sinteticamente il piano triennale dell’offerta formativa pensata dalla Sezione. Il nuovo programma si porrà in continuità con quello portato avanti dal vecchio CER. In particolare: un corso di base sulla Classificazione Decimale Dewey e uno sull’Information Literacy. Considerando il fatto che è necessario ripartire al più presto con le attività formative, si proporrà lo svolgimento del corso sull’Information Literacy tra ottobre e novembre 2020, rimandando al nuovo anno quello sulla Classificazione Decimale Dewey. La proposta formativa triennale si svilupperà intorno a due principali ambiti della biblioteconomia: quello prettamente catalografico, con corsi sulla catalogazione descrittiva, classificazione, soggettazione e l’attività di abstracting, e quello gestionale, con moduli sulla gestione delle collezioni, sulla qualità dei servizi bibliotecari, sulla comunicazione in biblioteca. Non vanno trascurati i temi delle nuove tecnologie e del digitale. I corsi di formazione sulla catalogazione di base saranno rivolti principalmente a coloro che intendano avviarsi alla attività lavorativa. Perciò si cercherà di organizzare corsi teorico-pratici.
Tra i corsi di ambito gestionale rientreranno a pieno titolo quelli sulla gestione della qualità in biblioteca. A. Lovecchio precisa che tale proposta è solo un punto di partenza, sarà ampliato alla luce delle indicazioni e delle linee guida della Commissione nazionale. Saranno prese in considerazione le proposte e i suggerimenti dei soci. A tal riguardo tra settembre e ottobre verrà predisposta un’indagine on-line da inviare tramite mail ai colleghi e amici dell’AIB Puglia.

– La Presidente a questo punto introduce Loredana Napolitano e Monica Albano per condividere con i presenti le recenti inaugurazioni di alcune biblioteche pugliesi grazie al bando sulle Community Library.
Loredana Napolitano con molto entusiasmo racconta di aver partecipato, venerdì 10 luglio, all’inaugurazione della Biblioteca comunale di Trinitapoli che ha riaperto alla cittadinanza, dopo i lavori di ristrutturazione, offrendo nuovi spazi e servizi avanzati, facendo rete con le associazioni locali tanto da stipulare un patto per la lettura e creando una serie di eventi per avvicinare i cittadini alla biblioteca. L. Napolitano aggiunge di aver contribuito fattivamente, insieme alle altre colleghe che lavorano presso la stessa biblioteca, alla progettazione dei nuovi spazi e dei nuovi servizi.

La Presidente ricorda anche l’inaugurazione dello scorso 13 luglio della Magna Capitana di Foggia, completamente rinnovata negli spazi. Si potrebbe approfittare per visitare le tante e belle biblioteche del territorio.

Segue l’intervento di Monica Albano che illustra, nell’ambito del bando Community Library, l’esperienza personale e della società che amministra su diverse realtà.

L’avvenuta inaugurazione nel mese di maggio ’19 della Biblioteca di Porto Cesareo, rinnovata negli spazi, negli arredi e nel patrimonio, con la realizzazione di Reading Point presso le Torri costiere, meta di migliaia di turisti e l’ApeCultura, un’Apecar attrezzata con scaffali interni sui tre lati per il prestito librario sui lidi e durante gli eventi. A breve sarà reso pubblico l’archivio video su “I racconti del mare” e l’archivio digitale fotografico relativo a fotografie storiche messe a disposizione del progetto da parte della comunità.
Prossima apertura della nuova sede della Biblioteca di comunità di Leverano, “Piazza Coperta”, una struttura all’avanguardia nelle tecnologie e nell’utilizzo degli spazi che rimarrà aperta anche oltre l’orario di apertura tradizionale, grazie alle associazioni del territorio alle quali sono affidati i servizi innovativi (laboratori, eventi, iniziative).
Nella Biblioteca di Francavilla Fontana, invece, i lavori in corso permetteranno di rendere utilizzabili ben 1000 mq., solo dopo saranno avviati i numerosi servizi innovativi, mentre in corso d’opera sono i servizi sul patrimonio (catalogazione e digitalizzazione dei libri antichi). Un’altra bellissima esperienza su Francavilla Fontana è il progetto finanziato dal CEPELL, bando Città che Legge 2019, dal titolo “CamberLibro, la lettura che cura”. Progetto redatto da Monica Albano, che prevede la creazione di una biblioteca in ospedale e i relativi servizi.
Infine a Sava, l’intento è quello di creare un Sistema Bibliotecario Urbano, tre biblioteche molto diverse (la comunale, una scolastica e una ecclesiastica) che attraverso una rete di servizi intendono coprire le esigenze di tutte le fasce d’età e di qualsiasi tipologia d’utenza.

– A conclusione dei lavori, la Presidente cede la parola a Loredana Gianfrate, riconfermata quale componente della Commissione Nazionale Biblioteche Pubbliche, che mette al corrente tutti i presenti del lavoro svolto nel triennio appena concluso e di quello che la Commissione intende fare nel triennio corrente. Dal 2018 al 2020 si è voluto focalizzare il lavoro sulla concezione della biblioteca pubblica e del suo ruolo sociale, cercando di instaurare un discorso di apertura con tutte le realtà che operano nella filiera del libro. Tutto ciò ha portato al documento, pubblicato sul sito Aib, dal titolo “Disegnare un futuro della biblioteca” e presentato in tutta Italia. Durante il lockdown, si sono raccolte le esperienze di alcuni bibliotecari italiani, all’interno di presentazioni e documenti, sulla fase 1. Al momento si sta ragionando sulle fasi 2 e 3. Si è dato vita al documento: “Disegnare la fase 2. Progettare la fase 2 della biblioteca di pubblica lettura”. Si continua a ragionare su quello che, successo spontaneamente in un momento di emergenza, può diventare un elemento di normalità nella gestione quotidiana delle biblioteche.
L. Gianfrate ricorda che le parole d’ordine della commissione sono: connect, innovate e advocacy. C’è quindi molto lavoro ancora da fare.

Affrontati tutti punti posti all’odg, e dopo una breve discussione e gli interventi da parte dei soci Paola Pistone e Nicola Amenduni, l’Assemblea termina i lavori alle ore 20.00.

LA PRESIDENTE
Lucia di Palo
LA SEGRETARIA
Elena Infantini



URL: https://www.aib.it/struttura/sezioni/puglia/2020/84005-verb-ass-soci-pug-20200716/. Copyright AIB 2020-07-24. Creata da Ilaria Gasperini, ultima modifica 2020-07-24 di Ilaria Gasperini