Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Atto costitutivo MAB Toscana

 

ART. 1 – COSTITUZIONE E SCOPI

A seguito dell’atto costitutivo sottoscritto dai presidenti nazionali di AIB, ANAI, ICOM Italia, il 12.giugno 2012, i presidenti delle sezioni AIB, ANAI, ICOM Toscana costituiscono in data.odierna il MAB Musei Archivi Biblioteche – Professionisti del patrimonio culturale della Toscana.

Il Coordinamento regionale si propone come luogo di elaborazione di proposte e di azioni che pongano gli operatori professionali dei beni culturali nella condizione di sviluppare esperienze di collaborazione, di confrontarsi sulle criticità dei singoli ambiti disciplinari e di promuovere soluzioni organizzative, normative, tecnico-scientifiche per gli istituti culturali e per il patrimonio culturale in genere.

ART. 2 – FINALITÀ E ATTIVITÀ

Ferma restando l’autonomia delle singole Associazioni aderenti, sia nel perseguire le rispettive finalità sia nelle modalità organizzative, il Coordinamento regionale:

1. si propone come strumento di rappresentanza delle istanze dei professionisti degli istituti culturali;

2. promuove il coordinamento culturale, tecnico-scientifico e organizzativo delle attività degli operatori di archivi, biblioteche, musei e istituti culturali;

3. promuove iniziative con azione concorde di informazione reciproca, cooperazione e integrazione tra i diversi ambiti di attività e tra le diverse zone della Regione;

4. promuove iniziative atte a favorire la conoscenza del patrimonio culturale regionale, stimolando forme di partecipazione e di cittadinanza attiva da parte delle organizzazioni e dei singoli;

5. propone programmi e appronta strumenti per la crescita e il rafforzamento degli istituti culturali esistenti e la promozione di nuove iniziative;

6. propone iniziative di formazione e di qualificazione per gli iscritti alle Associazioni aderenti che operano per la tutela, conservazione, valorizzazione del patrimonio culturale;

7. propone iniziative conoscitive e di sensibilizzazione rivolte ad Associazioni culturali e privati cittadini interessati a supportare le attività di Musei, Archivi e Biblioteche;

8. effettua studi e ricerche;

9. promuove iniziative di collaborazione attiva tra enti pubblici, istituzioni, aziende private, associazioni culturali e organizzazioni di volontariato;

10. in ogni contesto e/o occasione in cui si possano sviluppare contatti proficui, rappresenta tutte le Associazioni aderenti nei confronti di enti pubblici e privati;

11. svolge ogni altra attività che si renda necessaria per la realizzazione dei fini individuati nel presente atto costitutivo.

ART. 3 – ADERENTI

Le sezioni della Toscana di AIB – Associazione Italiana Biblioteche, ANAI – Associazione Nazionale Archivistica Italiana e ICOM Italia (International Council of Museum – Comitato Nazionale Italiano) sono le Associazioni che hanno costituito MAB Musei Archivi Biblioteche – Professionisti del patrimonio culturale della Toscana.

A MAB possono aderire analoghe associazioni di professionisti presenti nel territorio della regione e interessate alla tutela e allo sviluppo innovativo della professionalità tecnico-scientifica, degli istituti e sistemi culturali e alla salvaguardia e valorizzazione dei beni stessi. La richiesta di adesione è accolta previa approvazione degli organi regionali di ciascuna delle associazioni fondatrici. E’ prevista inoltre la possibilità di collaborazioni, regolate da protocolli di intesa o convenzioni con enti e soggetti diversi dalle tre associazioni.

ART. 4 – ORGANI E ORGANIZZAZIONE

Per assicurare l’autorevolezza della rappresentanza, gestire l’operatività di MAB e garantire il necessario coordinamento organizzativo è istituito il Comitato territoriale, costituito dai presidenti regionali di AIB, ANAI e ICOM Italia. Il Comitato potrà nominare un proprio portavoce/coordinatore a cui sarà affidato il compito di assicurare i necessari tempestivi scambi di informazioni tra i componenti stessi del Comitato e tra questo e la Conferenza dei presidenti nazionali, garantendo in questo modo il necessario coordinamento. Il Comitato dei presidenti regionali prevede un coordinamento di segreteria operativa con il compito di rendere esecutive le azioni concordate dal Comitato dei presidenti, di gestire gli aspetti economico finanziari di MAB e di raccogliere e ordinare adeguatamente tutti i documenti prodotti dall’attività di MAB. Il coordinamento della segreteria operativa, nello svolgimento della sua attività, si coordina con le Segreterie delle Associazioni promotrici per assicurare il massimo livello di circolazione delle informazioni e della documentazione.

ART. 5 – INIZIATIVE

L’organizzazione di iniziative sovraregionali viene decisa in sede di Comitato territoriale dei presidenti, ove necessario anche mediante consultazioni telematiche. Le iniziative locali sono progettate e organizzate dal Comitato territoriale e sono portate preventivamente a conoscenza della Conferenza dei presidenti nazionali, in modo da garantire il necessario coordinamento, permettere interventi per consigli e suggerimenti, sviluppare adeguate attività di supporto.

ART. 6 – USO DEL LOGO E IMMAGINE COORDINATA

Le decisioni sull’utilizzo del Logo MAB sono riservate al Comitato territoriale (previa informazione alla Conferenza dei presidenti nazionali) a cui è affidato il compito di valutare le singole iniziative.

Per favorire la condivisione delle informazioni e il coordinamento dell’immagine si utilizzeranno pagine internet (che potranno essere sviluppate in un sito web vero e proprio) all’indirizzo www.mab-italia.org. Per uniformità il Comitato territoriale potrà registrare il nome a dominio corrispondente (es: www.mab-Toscana.org) come strumento di informazione e promozione.

ART. 7 – RISORSE

L’onere delle attività del MAB regionale è a carico delle singole Associazioni aderenti, secondo criteri di autofinanziamento. La gestione delle risorse raccolte da fonti esterne, pubbliche o private, è attribuita consensualmente a quella delle Associazioni aderenti che disponendo delle migliori opportunità organizzative funge, in relazione a ogni singola iniziativa, da capofila. Le fonti di finanziamento ricevute e le spese effettuate per iniziative MAB sono evidenziate nel bilancio dell’Associazione capofila e vengono comunicate nel sito web di MAB.

ART. 8 – NORMA FINALE

Per quanto non espressamente previsto dal presente atto costitutivo valgono le norme del Codice

Civile e le vigenti disposizioni legislative in materia.

 

Firenze, 31 ottobre 2012

 

 

Per AIB Sezione Toscana, Il Presidente Sandra Di Majo

Per ANAI Sezione Toscana Il Presidente Caterina Del Vivo

Per ICOM Coordinamento Toscana Il Coordinatore Filippo Guarini

 



URL: https://www.aib.it/struttura/sezioni/toscana/2013/32999-atto-costitutivo-mab-toscana/. Copyright AIB 2013-03-19. Creata da Marta Motta, ultima modifica 2013-03-19 di Marta Motta