Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

BiblioApe

di Elena Gallo

Il 4 dicembre 2012 è stata presentata al pubblico e alla stampa la prima BiblioApe, una piccola biblioteca su tre ruote che propone un modo alternativo per promuovere e sostenere la lettura. Il progetto, ideato e realizzato dall’Associazione culturale Olifante di Capannoli, è stato finanziato dalla Regione Toscana, dalla Fondazione Pisa e dall’Unione Valdera nell’ambito della Rete Bibliolandia.

Dopo una decina di uscite conoscitive e poi la necessaria sosta invernale, il 14 febbraio 2013 la BiblioApe ha iniziato il suo “tour” per le strade della Valdera e della Provincia di Pisa, fornendo il servizio di prestito a scuole, circoli, associazioni culturali e ricreative, mercati, soprattutto di piccoli centri, frazioni e realtà territoriali dove è più carente l’usuale servizio bibliotecario. La prima fase di questo giro, che si concluderà il 30 giugno per poi riprendere nel secondo semestre dell’anno, prevede appuntamenti fissi a scadenza generalmente mensile in ciascuna delle tappe individuate. Il servizio è interamente gratuito.

La scelta di un veicolo Piaggio Ape nasce dalla volontà di utilizzare un mezzo immediatamente riconoscibile per il pubblico e, nello stesso tempo, familiare. Ciò innanzitutto per un motivo geografico: l’Ape nasce a Pontedera, patria della Piaggio, cuore di un’azienda conosciuta in tutti e cinque i continenti. A ciò si aggiunge un fondamentale fattore socio-culturale, rappresentato dal legame lavorativo, familiare, finanche affettivo con i mezzi a due e a tre ruote di questa azienda che qualsiasi famiglia di questo territorio ha. L’abitudine e la familiarità a vedere circolare un veicolo Ape fa parte della quotidianità della realtà locale. L’Ape è un veicolo “di fatica”, profondamente legato al lavoro concreto, manuale, pratico; l’Ape è un mezzo semplice, facile. E proprio così, concreto, semplice e facile deve essere l’approccio con la biblioteca. La biblioteca è di tutti e per tutti, proprio come un’Ape Piaggio.

Sebbene infatti il progetto BiblioApe rivolga un’attenzione particolare ai bambini e ai ragazzi, quindi alla collaborazione con le scuole, già le prime uscite hanno dimostrato come la BiblioApe riesca a coinvolgere e a conquistare anche tipologie di pubblico che difficilmente sarebbero mai entrate in una biblioteca. Oltre naturalmente alle novità editoriali del momento, il pubblico più adulto può scegliere tra libri di facile divulgazione che spaziano dalla cucina, alla hobbistica, alla musica, ai romanzi, al thriller, alle guide turistiche.

I libri presi in prestito (fino a 6 e con scadenza 30 giorni), possono essere restituiti al successivo passaggio della BiblioApe o in un’altra biblioteca della Rete Bibliolandia.

URL: https://www.aib.it/struttura/sezioni/toscana/bibelot/bibelot-1-2013/2013/35694-biblioape/. Copyright AIB 2013-07-03. A cura di Marta Motta, ultima modifica 2013-07-03