Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Veneto. Candidature regionali 2014

 

Donata Caselli

Dal 2008 mi occupo di reference, catalogazione, promozione della lettura e gestione di gruppi di lettori in una biblioteca comunale della provincia di Treviso. Mi occupo anche della comunicazione esterna della biblioteca attraverso un blog e per mezzo dei social network. Precedentemente, dal 2004 al 2007, ho lavorato in biblioteche pubbliche e specializzate del bellunese, con varie mansioni.
Già membro del CER nel triennio 2011-2014, mi ricandido per sostenere l’importanza della rete, dell’interconnessione tra biblioteche (e tra bibliotecari) e nelle biblioteche (tra biblioteca e la cittadinanza o tra biblioteca e altre istituzioni o associazioni). Ritengo inoltre che le biblioteche di piccoli e di piccolissimi centri vadano valorizzate e sostenute perché diventino centri culturali e luoghi di crescita per i lettori e i potenziali lettori.
Recentemente, in  “Nuove biblioteche per nuovi lettori”, convegno tenutosi alla Fondazione Benetton Studi Ricerche, ho tenuto il seminario “BiblioBredaBlog: l’esperienza di partecipazione di lettori e volontari in una ‘biblioteca virtuale’”

 

Anna De Pascalis

Sono laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università degli Studi di Bologna e lavoro in biblioteca dal 1994, dopo aver frequentato, nello stesso anno, il corso di formazione e qualificazione professionale per assistenti di biblioteca e centri documentazione organizzato dal Centro Documentazione Donna di Ferrara. Dal 1996 sono dipendente dell’Accademia dei Concordi di Rovigo: mi occupo principalmente dell’organizzazione di iniziative culturali della biblioteca, dell’acquisto libri e materiale multimediale, dei servizi di reference e della gestione del servizio di prestito interbibliotecario e document delivery centralizzato per le biblioteche del Sistema
Bibliotecario Provinciale di Rovigo. Dal 2005 sono direttore responsabile del bollettino trimestrale “Concordi”. Svolgo attività di organizzazione e realizzazione progetti formativi, e, in passato, ho seguito i progetti comunitari dell’Ente e i rapporti con Istituzioni italiane ed estere. I miei interessi riguardano le applicazioni delle nuove tecnologie in biblioteca, la comunicazione (soprattutto via web), l’information literacy.
http://it.linkedin.com/pub/anna-de-pascalis/3a/197/291

 

Fiamma De Salvo

Vorrei dedicare parte del mio tempo all’associazione sia per condividere le esperienze con altri associati che nel tentativo di portare avanti una riflessione attuale sulla professione.
Vivo e lavoro a Treviso, a lungo mi sono occupata di fotografia e materiali grafici, mentre ora sono responsabile della BRAT (biblioteca ragazzi di Treviso) e impegnata nel suo rilancio. Sono proprio i temi della biblioteca di pubblica lettura declinati ai servizi per l’infanzia i miei interessi professionali più recenti.
Penso che sulle “sezioni ragazzi” e sulla conquista dei lettori giovanissini si giochi parte fondamentale del futuro delle biblioteche in termini di immagine e servizio e vorrei avere l’occasione per portare avanti il dibattito in seno all’associazione.

Marco Goldin

Lavoro presso la Biblioteca civica di Martellago dal 2005.
Laurea in Conservazione dei Beni Culturali, Ca’ Foscari, conseguita nel 2003.
Mi occupo di catalogazione, reference e soprattutto della gestione, progettazione, design e implementazione del sito web della biblioteca e della comunicazione digitale (social media, newsletter, campagne web).
Nel 2013 ho avviato, in partnership con la Biblioteca di Spinea e di Cavallino Treporti, il progetto BiblioLab, portale intranet di scambio e formazione per le biblioteche del sistema veneziano della rete Sebina-Sol, attualmente in fase preliminare di sperimentazione.
Il 30 ottobre 2013 ho tenuto un paio di seminari per il sistema PVE (biblioteche SOL della Provincia di Venezia) presso la sede della Provincia a Mestre:
1 – Biblioteche in Polo – Web, comunicazione e social media: 38 comuni: un’indagine
http://www.slideshare.net/kitanota/biblioteche-in-polo-web-comunicazione-e-social-media-38-comuni-unindagine
2 – Biblioteche, web e social media: un’opportunità
http://www.slideshare.net/kitanota/biblioteche-web-e-social-media-unopportunit

Il 7 novembre 2013, in occasione del convegno di Veneto Lettura (Nuove biblioteche per nuovi lettori
Giovedì 7 novembre 2013 – Fondazione Benetton Studi Ricerche – TV), ho tenuto il seminario:
Le biblioteche nell’ecosistema dei social media: oltre le impostazioni di fabbrica
http://www.slideshare.net/kitanota/biblioteche-nellecosistema-dei-social-media

Studio e seguo da molti anni i temi del webdesign, dell’usabilità, dell’architettura dell’informazione, della digital literacy e dei social media, e la loro possibile applicazione nel campo delle biblioteche.
Mi piacerebbe poter contribuire all’interno del CER su questi temi, magari gettando le basi per un lavoro ispirato alla mission di una struttura del tipo di ALA TechSource.

 

 

Carla Lestani

Veneziana d’adozione, ho lavorato nella Biblioteca di Area Umanistica dell’Università Ca’ Foscari dove mi sono laureata in Letteratura Greca e attualmente mi occupo della catalogazione del libro antico presso la Biblioteca Universitaria di Padova (MIBACT). Penso che i fondi antichi rappresentino un tesoro non solo di testi, ma nella loro materialità di documento storico da far conoscere ad un pubblico sempre più ampio attraverso gli strumenti tradizionali di cataloghi e mostre, e soprattutto attraverso le nuove tecnologie: sono questi gli ambiti cui si rivolgono i miei interessi e cui vorrei contribuire col mio lavoro.

 

Angela Munari

Dal 1997 al 2003 ha lavorato come catalogatrice di fondi librari a stampa antichi e moderni presso varie  biblioteche  del Veneto.  Dal  2004  è  assistente  di  biblioteca  presso  la  Fondazione Querini Stampalia. Dal 2006 collabora con l’Accademia di Belle Arti di Venezia, in qualità di referente per la  catalogazione  delle  raccolte  librarie  antiche  e  delle  stampe  del  Fondo  storico.  Dal  2009 collabora  al  progetto  “Atlante  Veneto”,  coordinato  in  partnership  dalla  Regione  del  Veneto (Direzione  Beni  culturali)  e  dalla  Fondazione  Benetton  Studi  Ricerche,  nell’ambito  della formulazione degli standard catalografici per la cartografia. Tra le pubblicazioni: trascrizione de Le “Memorie” di Lodovico Manin, 1796-­1802 in Al servizio dell’ “amatissima patria”, a  cura di Dorit Raines,  Venezia,  Marsilio,  1997;  schede  del  catalogo  Prime  luci  della  stampa.  Catalogo  degli incunaboli delle biblioteche del Polesine, a  cura di Pierluigi Bagatin, Treviso, Antilia, 2002; Alla speranza  delle  Belle  Arti.  Il  fondo  camaldolese  di  S.  Michele  di  Murano  nella  biblioteca dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, in San Michele in Isola.Isola della conoscenza.Ottocento anni  di  storia  e  cultura  camaldolesi  nella  laguna  di  Venezia,  a  cura  di  Paolo  Eleuteri  [et  al.],Torino, UTET, 2012; Dalla materia metallica al pensiero,  in Bruno Starita.  Maestri. Accademia
Belle Arti di Napoli, Napoli, Artem, 2013.

 

 

Elisa Rubino

Lavoro alla Biblioteca di diritto comparato “R. Meneghelli”  dell’Università degli Studi di Padova dal 2007, in questi anni ho avuto la possibilità di occuparmi di vari aspetti della vita della biblioteca, dagli acquisti alla catalogazione, dal reference ai corsi all’utenza.
Ho fatto parte del Cer Veneto dal 2011-14, è stata un’esperienza che mi ha insegnato molto sia dal punto di vista professionale, perché ho potuto allargare lo sguardo a realtà molto diverse da quella universitaria, sia dal punto di vista umano, mettendomi in contatto con persone ed attività per me nuove.
Mi candido nuovamente al Cer del Veneto perché vorrei mettere al servizio dell’AIB tutto ciò che ho imparato in questi tre anni nell’associazione, in particolare in un momento di cambiamento così importante.
Credo che l’unico modo per far funzionare le cose sia mettersi in gioco in prima persona, non possiamo sempre delegare agli altri.

 

Lorenza Troian

Nata a Monselice nel 1983, vive a Padova. Nel 2011 consegue il diploma accademico di secondo livello equivalente alla laurea di II livello in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, specializzandosi in Grafica d’Arte.
Da gennaio a giugno del 2012, grazie ad una borsa di studio di mobilità internazionale progetto Leonardo, è tirocinante presso il Centro Internazionale di Grafica d’Arte di Ljubljana, Slovenija (MGLC – Mednarodni Grafični Likovni Center/International Centre of Graphic Arts). Oltre al ruolo di assistente al curatore previsto dal bando vi svolge attività di catalogazione, digitalizzazione e conservazione del materiale grafico (stampe e libri d’artista) della collezione e si dedica all’organizzazione di workshop sul libro d’artista per bambini ed adolescenti.
Da marzo 2013 è catalogatrice delle stampe moderne del fondo dell’Associazione Incisori Veneti per il Fondo Storico dell’Accademia di Belle Arti di Venezia.
All’attività di catalogatrice affianca quella di illustratrice e grafica.

 

 

Questo gruppo di candidati al CER Regionale Veneto ha ritenuto utile stilare un manifesto programmatico. Per leggerlo, basta cliccare qui: manifesto e punti

 

 

 

URL: https://www.aib.it/attivita/2014/41502-veneto-candidature-regionali-2014/. Copyright AIB 2014-03-06. A cura di Marco Goldin, ultima modifica 2014-06-18