Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Vetrina dei candidati sezione Abruzzo. Elezioni 2020

     

 

CINZIA FALINI

Vivo e lavoro a Giulianova, la mia città, dove sono responsabile della biblioteca “Padre Serafino Colangeli” della Fondazione Piccola Opera Charitas. Secondo la volontà del fondatore la biblioteca cura in maniera particolare la Teologia e la Storia dell’arte. Dopo gli studi universitari ho frequentato la scuola Vaticana di Biblioteconomia e in seguito anche la Scuola speciale per Archivisti. Mi sono associata all’AIB agli inizi degli anni Novanta e la partecipazione attiva alla vita dell’Associazione è iniziata alla fine dello stesso decennio con due mandati come consigliere regionale. Sono iscritta dal 2012 all’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo come pubblicista. Nel 2017 sono stata eletta presidente della sezione Abruzzo. Ho deciso di candidarmi per il secondo mandato per due motivi principali: il primo è che vorrei continuare il lavoro, iniziato dal CER uscente, non ancora concluso e l’altro è l’assicurazione di continuità fattiva della sezione al tavolo tecnico finalizzato alla stesura della Legge regionale sul patrimonio culturale: il tavolo è ancora attivo e questa occasione di collaborazione non deve assolutamente andare perduta.

 

 

DANIELA GIANCRISTOFARO

Mi piace definirmi “figlia d’arte”, avendo ereditato la passione per questo lavoro straordinario da mia madre, bibliotecaria. Ho quarantasette anni metà dei quali dedicati alla promozione della biblioteca e della lettura. Amo il mio lavoro e lo vivo ogni giorno con dedizione e grande entusiasmo, perché credo fortemente nel valore e nel ruolo che i bibliotecari rivestono nella promozione culturale e nella crescita di un paese. Sono socia fondatrice e vicepresidente della Cooperativa Sociale “Il Pensiero”, che opera in biblioteche, archivi e musei e nello specifico mi dedico alla riqualificazione delle biblioteche comunali e scolastiche e alla formazione del personale preposto. Dal 2006, sono referente per i servizi e le attività della Sezione Ragazzi “Il Castello di Orbil” della Biblioteca Comunale “R. Liberatore” di Lanciano e come volontaria Nati per Leggere, collaboro a progetti che favoriscono e promuovono sul territorio e in biblioteca l’importanza della lettura fin dalla tenera età. Nel 2018 sono entrata a far parte del Gruppo Portfolio di AIB Abruzzo, che affianca i soci nel rinnovo quinquennale dell’iscrizione e nella redazione del portfolio. Sono convinta sostenitrice della formazione permanente e dedico molto del mio tempo allo studio, alla ricerca, alla partecipazione e alla condivisione delle esperienze con gli altri perché ritengo che il confronto sia occasione notevole di crescita personale e professionale.

 

 

GABRIELLA GIULIANI

 

 

 

GIANFRANCO MISCIA

Sono partito dagli studi musicologici per approdare all’archivistica e alla biblioteconomia. Dopo aver conseguito la Laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo presso l’Università degli Studi di Bologna mi sono dedicato al giornalismo per un periodo diventando pubblicista nel 1995. In seguito coniugando gli interessi storici con l’attività sui beni musicali ho conseguito il Diploma Universitario di Bibliotecario, post laurea, presso la Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari dell’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma. Sono sempre stato sul confine di varie discipline privilegiando l’ambito musicale. Responsabile, dal 1996, della Biblioteca Musicale Abruzzese e dell’Archivio “Francesco Paolo Tosti” dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona sono stato anche responsabile della Biblioteca d’Arte della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti dal 2011 al 2014. Dal 2004 al 2011 ho avuto l’onore di essere Presidente dell’Associazione Nazionale Archivistica Italiana Sezione Abruzzo e ho svolto anche un mandato dal 2011 al 2017, quale Componente del Comitato Esecutivo Regionale dell’AIB Abruzzo. Non ho mai abbandonato la ricerca in ambito musicologico soprattutto in riferimento ai beni musicali e alla regione Abruzzo. Continuo infatti a scrivere e tenere conferenze su argomenti connessi col Soggetto: Musica – Abruzzo. Per generazione dovrei essere accomunato ai colleghi incardinati nelle istituzioni pubbliche ma vivo l’esperienza di un “quasi precario” dei beni culturali. Anche in questo al crocevia di mondi diversi.

 

 

RITA PAGLIARA

Amo scrivere, soprattutto poesie, sono una lettrice compulsiva (leggo di tutto, ma prediligo i noir, i thriller psicologici e i romanzi d’atmosfera) e sono profondamente affascinata dalla corrente artistica preraffaellita e dalla mitologia classica. Ho un interesse molto spiccato per le parole e la loro origine: l’etimologia per me significa scoprire e indagare non solo la storia delle parole, ma risalire al loro significato più profondo. E la scelta di diplomarmi al liceo classico ha contribuito ad accrescere tale passione, soprattutto grazie allo studio del greco e del latino. Dopo la maturità classica ho deciso, senza esitazioni, di iscrivermi alla facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, indirizzo archivistico-librario, e da allora ho indirizzato i miei studi verso la professione bibliotecaria, che tuttora esercito. Sono anche archivista e, dopo un’iniziale esperienza formativa in archivio, sono “approdata” in biblioteca, in cui mi occupo di ricerca e consulenza bibliografica, catalogazione, con un’attenzione alle nuove tecnologie e all’evoluzione digitale della biblioteca. Sono già componente del Gruppo Portfolio Abruzzo e ho deciso di candidarmi al CER per continuare ad offrire il mio contributo, condividendo esperienze formative e professionali, interessi e proposte per migliorare il nostro orizzonte lavorativo.

 

VALENTINA PASCETTA

Ho molteplici interessi, ma tutti alla fine riconducibili ad un unico filo conduttore: la Cultura. Adoro la storia dell’arte (mi sono laureata proprio in questo campo), sono innamorata della fotografia (ho un diploma in questa disciplina), mi piace viaggiare, andare al cinema e ai concerti, ma soprattutto amo la lettura e il mondo del libro (e su questo ho basato il mio tempo libero – poco – e il mio lavoro). Sono entrata nel mondo delle Biblioteche subito dopo la laurea, nel 2007 e, da allora non ho fatto altro che “studiare”, imparare e specializzarmi. Per me è stato come avere una folgorazione sulla via di Damasco e pertanto credo fortemente nella mia professione. Ho cercato sempre di tenermi aggiornata e di formarmi il più possibile, tanto che nel 2017 ho proposto la mia prima candidatura al CER Abruzzo per continuare ad impegnarmi in una professione che mi ha rubato l’anima.

 

 

PATRIZIO VIOLA

Ho 48 anni e vivo a Pescara. La lettura è una delle mie grandi passioni insieme all’architettura, la fotografia e il design. Sono bibliotecario dal 2000 e attualmente lavoro nella Biblioteca Medico Scientifica dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara dove mi occupo di catalogazione, selezione degli acquisti, gestione degli accessi a database e periodici online, formazione all’utenza e supporto nella ricerca bibliografica per tesi e lavori medico-scientifici. Ho lavorato al progetto di implementazione del Discovery Tool delle biblioteche di Ateneo e attualmente partecipo all’ideazione del nuovo Portale unico delle biblioteche del Polo UdA. Sono socio AIB dal 2008 e già membro del CER – Sezione Abruzzo, nel triennio 2014-2017, nel gruppo di lavoro che si è occupato di formazione. Ho seguito molti corsi di aggiornamento professionale, organizzati dall’AIB, dai Poli SBN nei quali ho lavorato e da altri enti, e incontrare nuovi colleghi con i quali confrontarsi è stata sempre un’occasione per avere una conoscenza più approfondita dei problemi. Ho accettato di condividere la passione per il nostro lavoro per promuovere le attività dell’Associazione verso una platea sempre più ampia, in un’ottica di crescita comune e condivisione delle idee.

 

URL: https://www.aib.it/struttura/sezioni/abruzzo/2020/80993-abruzzo-elezioni-regionali-2020-vetrina-dei-candidati/. Copyright AIB 2020-04-28. Creata da Valentina Pascetta, ultima modifica 2020-05-01 di Artemisia Gentileschi