Stampa pagina Seguici AIB su Facebook AIB su Twitter

Presentazione MAB alla Commissione cultura della Conferenza delle Regioni

Il giorno 1 febbraio 2012 presso la sede di Roma della Regione Calabria si è riunita la Commissione Beni e Attività culturali, presieduta dal Prof. Mario Caligiuri, Assessore alla Cultura della Regione Calabria. Tra i punti all’ordine del giorno la presentazione delle attività comuni alle associazioni ICOM – International Council of Museums, ANAI – Associazione Nazionale Archivistica Italiana , AIB – Associazione Italiana Biblioteche, attraverso la federazione MAB – Musei Archivi e Biblioteche e organizzazione degli stati generali.

Il Presidente di ICOM Alberto Garlandini, il Presidente di AIB Stefano Parise e il Vice Presidente di ANAI Paola Carucci presentano le loro associazioni, che rappresentano i professionisti che lavorano, direttamente e indirettamente, nei musei, nelle biblioteche e negli archivi italiani, di proprietà sia pubblica sia privata.
Presentano alla Commissione sette proposte concrete che mirano alla gestione sostenibile degli istituti e del patrimonio culturale e al rilancio del sistema culturale italiano, pur nella situazione di crisi economica che il paese attraversa. Tali proposte, sintetizzate di seguito, sono state presentate anche al Ministro per i beni e le attività culturali Prof. Ornaghi e discusse l’1 febbraio con il Sottosegretario Roberto Cecchi.

  1. Occorre che al rinnovato impegno dei professionisti degli istituti culturali per una gestione efficace ed efficiente, trasparente e competente, corrisponda un impegno degli amministratori pubblici e privati per la difesa e la valorizzazione del capitale umano.
  2. Occorre concentrare le scarse risorse sugli istituti culturali permanenti e sulle loro primarie attività a sostegno delle comunità e dello sviluppo locali.
  3. Occorre promuovere la massima cooperazione tra le persone, gli istituti, le amministrazioni e aumentare la capacità di agire in rete e a sistema.
  4. Occorre riorganizzare e razionalizzare i sistemi culturali territoriali su basi più cooperative e più integrate, anche sperimentando nuove forme di autonomia e di gestione pubblico-privata degli istituti e del patrimonio culturale.
  5. Occorre rendere più concreta la sussidiarietà, sostenere la partecipazione volontaria e disinteressata dei cittadini e delle comunità, promuovere la sinergia tra azione pubblica e azione privata anche attraverso una riforma fiscale a favore della gestione degli istituti e del patrimonio culturale.
  6. Occorre potenziare la formazione e l’aggiornamento professionale.
  7. Occorre promuovere l’idea che attraverso la cultura e l’istruzione è possibile conquistare una dimensione di cittadinanza piena, anche grazie ad una campagna tipo “pubblicità progresso” per promuovere un’immagine positiva e vincente della cultura e della fruizione culturale.

Durante la VII Conferenza nazionale dei Musei d’Italia, tenutasi a Milano il 21 novembre 2011 ICOM, AIB e ANAI, oltre a discutere le sette proposte, hanno lanciato la costituzione di MAB Musei – Archivi – Biblioteche Professionisti del patrimonio culturale. MAB è una federazione interassociativa che si rivolge a tutti quanti svolgono una attività professionale legata alla tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale.

Nella Conferenza è stato anche lanciata la proposta di organizzare, indicativamente in novembre 2012, gli Stati Generali degli istituti del patrimonio culturale italiano.

Le tre Associazioni hanno verificato che la Commissione Beni e Attività culturali della Conferenza delle Regioni e Province autonome sta progettando la realizzazione nel 2012 degli Stati generali della Cultura. Gli Stati generali della Cultura avranno un taglio istituzionale, diverso da quello più professionale della iniziativa di MAB, ma, malgrado questa differenza, i temi che verranno trattati saranno molto simili, se non gli stessi, e simili saranno anche le proposte in discussione.

Le tre associazioni chiedono alla Commissione di valutare possibili sinergie e forme di integrazione tra le due proposte e si dichiarano disponibili alla massima collaborazione.

La Commissione ha espresso apprezzamento per le attività programmate da MAB e per le proposte esposte. In particolare:

  • appoggia la formazione di MAB nelle regioni;
  • approva la costituzione di tavoli tecnici regionali per affrontare congiuntamente le criticità poste dalla gestione del patrimonio culturale ed individuare proposte condivise di razionalizzazione e rilancio dei sistemi culturali locali;
  • sosterrà l’appoggio regionale a MAB anche durante l’incontro con il Sottosegretario Cecchi il 24 febbraio p.v.;
  • apprezza la disponibilità delle tre associazioni riunite in MAB a collaborare nell’organizzazione degli Stati Generali della Cultura programmati dal Commissione Attività e beni culturali delle regioni, ed evidenzia che ovviamente essi dovranno coinvolgere anche altri soggetti;
  • invita i rappresentanti di MAB a partecipare ai tavoli tecnici che le Regioni hanno aperto con il MIBAC, altri Ministeri e con gli Enti Locali, con particolare riferimento ai gruppi di lavoro per l’attuazione dell’art. 114 del codice sugli standard di servizio;
  • concorda sull’opportunità che i servizi essenziali dei comuni comprendano anche i servizi culturali;
  • condividendo la necessità di organizzare al meglio gli archivi storici, in tempi anche brevi, sottoporrà la questione al Presidente della Conferenza delle Regioni e P.a. perché possa essere condivisa con i Presidenti di tutte le Regioni;
  • concorda sull’importanza di rilanciare il tema della riforma fiscale anche a favore delle attività e degli istituti culturali.

Roma, 16 febbraio 2012

 



URL: https://www.aib.it/attivita/agenda-cen/2012/19132-presentazione-mab-conferenza-regioni/. Copyright AIB 2012-02-16. Creata da Giovanna Frigimelica, ultima modifica 2012-02-16 di Giovanna Frigimelica